A- A+
Milan News
Boom fumo di sigaretta fra i minori: +50% tra i ragazzini dagli 11 ai 15 anni

Boom fumo di sigaretta fra i minori: +50% tra i ragazzini dagli 11 ai 15 anni

“La sigaretta è un tubo con un incendio ad una estremità e uno sciocco all’altra”. Un cittadino europeo su quattro con più di 15 anni fuma regolarmente, mentre il 21% è esposto quotidianamente ai pericoli del fumo passivo. Il tumore al polmone, legato nell'80% al fumo, causa 280mila decessi l'anno nell'Unione Europea, di cui 19mila per il fumo passivo. Vivere con un fumatore aumenta del 20% la probabilità di sviluppare tumore al polmone.

Boom fumo di sigaretta fra i minori - La ricerca Alec dell'Università di Verona mostra la crescita esponenziale dei fumatori

E le sigarette fanno sempre breccia fra i più giovani: una ricerca dell’Università di Verona nell’ambito del progetto Alec (Ageing lungs in european cohorts) afferma che dagli anni ’90 ad oggi si è osservata una crescita del 50% di fumatori, di ambo i sessi, tra gli 11 e i 15 anni. In Italia più del 50% dei bambini di due anni è esposto al fumo passivo; il 49% dei bimbi fino a 5 anni vive con almeno uno dei due genitori fumatore; il 12% ha addirittura entrambi i genitori fumatori.

Boom fumo di sigaretta fra i minori - L'obiettivo di Alec è studiare i fattori di rischio del fumo e contrastarli

Alessandro Marcon, professore dell’ateneo di Verona sottolinea: “Abbiamo ricostruito la storia di esposizione al fumo di 120 mila cittadini residenti in 17 Paesi europei per valutare i trend temporali nell’incidenza di nuovi fumatori in un periodo di 40 anni. L’obiettivo del progetto Alec è studiare i fattori di rischio delle malattie respiratorie, con particolare attenzione alle esposizioni, come quella al fumo, i cui effetti avversi potrebbero coinvolgere le generazioni successive, e valutare il potenziale impatto degli interventi di salute pubblica mirati a contrastarli”.  “La ricerca – conclude Marcon - è stata condotta analizzando congiuntamente i dati di sei indagini epidemiologiche nazionali e internazionali, ottenendo delle valutazioni separate per quattro regioni geografiche cioè Nord, Sud, Est e Ovest Europa”.

I Paesi più colpiti dal fenomeno sono quelli del sud Europa, Italia compresa; mentre nel nord del continente si è assistita ad una costante diminuzione. Ector The Protector Bear è un progetto nato per sensibilizzare sul tema. Ma che cosa è Ector The Protector Bear? Promosso da Roche e da Trudi, Ector è un orsacchiotto speciale che protegge i piccoli ed educa i grandi, perché, grazie a un sensore posto al suo interno, tossisce ogni volta che qualcuno fuma vicino a lui. In questo modo l’orsacchiotto cerca di scoraggiare i fumatori e prova a tenere lontani i piccoli dalle minacce del fumo.

Tags:
fumofumo di sigarettaminoriminori fumominorenni fumatorifumatorifumatori italiasalutesigaretta

in evidenza
Il fatto della settimana Tria e Di Maio visti dall'artista

Culture

Il fatto della settimana
Tria e Di Maio visti dall'artista

i più visti
in vetrina
Federica Pellegrini super star alla Milano Fashion Week. E' lei la "Divina"

Federica Pellegrini super star alla Milano Fashion Week. E' lei la "Divina"

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Parigi 2018: Honda presenta il nuovo CR-V con tecnologia ibrida

Parigi 2018: Honda presenta il nuovo CR-V con tecnologia ibrida

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.