A- A+
Milan News
Milan-Commisso: trattativa in stand by. Si complica il ricorso al Tas. Ac Milan news
Rocco Commisso

Milan-Commisso: trattativa in stand by. Si complica il ricorso al Tas. Ac Milan news

La trattativa per rileva la maggioranza del Milan da parte di Rocco Commisso è in stand by dopo la frenata nella notte italiana (vedi sotto). Fonti vicine al magnate italo-americano fanno filtrare il suo disappunto visto che sembrava tutto pronto per la fumata bianca ed è la seconda volta che Yonghong Li si alza dal tavolo a un passo dal traguardo. Tanto più che Rocco Commisso aveva accettato di lasciare un 20% del Milan a Mr Li. Il re della tv via cavo Usa avrebbe le idee chiare sul rilancio del club rossonero con 150 milioni di euro da immettere nelle casse del club (una parte per calciomercato), rilancio nel marketing e costruzione di un nuovo stadio. Comissso estinguerebbe poi il debito con Elliott. Ma Yonghong Li fa melina, paventa la possibilità di poter versare i 32 milioni di aumento di capitale entro venerdì 8 e attende forse un rilancio della famiglia Ricketts. In tutta questa vicenda la situazione è molto fluida e posso esserci colpi di scena in ogni momento, ma allo stato attuale delle cose si complicherebbero molto le possibilità di successo del Milan nel ricorso al Tas dopo la sentenza Uefa che toglierà la possibilità ai rossoneri di partecipare alla prossima Europa League.

MILAN-COMMISSO LE NEWS DELLE SCORSE ORE CON LA CRONOLOGIA DEI COLPI DI SCENA - AC MILAN NEWS

Milan-Commisso: frenata. Yonghong Lì cambia le condizioni. Ac Milan news

Milan-Rocco Commisso trattativa a forte rischio. Li Yonghong avrebbe cambiato le condizioni pattuite in precedenza con il magnate italo-americano: secondo Sky Sport la trattativa può saltare. Il presidente rossonero starebbe pensando al versamento dei 32 milioni di euro al fondo Elliott, cosa che gli permetterebbe respiro almeno sino a ottobre (quando dovrà restituire il prestito contratto al momento dell'acquisto del Milan). Oppure potrebbe essere una mossa per cercare di alzare il prezzo nella cessione del Milan. Le prossime ore diranno la verità sulla sorte del club rossonero che attende anche una sentenza Uefa tutt'altro che morbida: un anno fuori dall'Europa League e 30 milioni di multa (in parte da pagare subito e in parte con la 'condizionale') la sanzione che si sta delineando da Nyon.

Milan, Rocco Commisso ha scelto di prendere il club dopo che... Ac Milan news

Rocco Commisso ha deciso di puntare sul Milan dopo un rifiuto della Lega Americana. Lo spiega Fabio Russomando in collegamento da New York con Sky Sport 24: "Il magnate sta spingendo sull'acceleratore, non vuole aste o altri acquirenti che potrebbero inserirsi. Se dovesse ricevere la chiamata decisiva nelle prossime ore, Commisso andrà a Wall Strett per firmare il preliminare, pagando 32 milioni ad Elliott. È iniziata da circa 40 giorni questa trattativa e Commisso ha deciso di investire nel Milan quando la lega americana gli aveva negato la rinascita della NASL, con l'italo-americano pronto ad investire circa 500 milioni per ricostruire la lega. Dopo quel no, dopo quel rifiuto inatteso, Commisso per dare un segnale forte ha scelto di puntare tutto sul Milan".

Milan-Commisso svolta: fumata bianca a un passo. Yonghong Li con quota di minoranza - Ac Milan news

Rocco Commisso è a un passo dal divenire proprietario del Milan. La fumata bianca per l'acquisto del club rossonero da parte dell'imprenditore italo-americano è dietro l'angolo. Questa mattina avrebbe ricevuto una telefonata nella quale è stato detto che ci sono i termini per chiudere l'operazione. Secondo Sky Sport la svolta sarebbe arrivata dopo che Commisso (come noto appoggiato da  Goldman Sachs) ha deciso di lasciare una minoranza di azioni del Milan, intorno al 15-20%, a Li Yonghong. Se tutto filerà liscio come prima cosa verrà effettuato il bonifico di 32 milioni di euro per Elliott come rimborso per l'ultima tranche dell'aumento di capitale versato dal fondo americano in sostituzione all'attuale proprietario cinese della società rossonera.

Milan - Commisso, fonte "Trattativa molto avanzata" Ricketts non ci sta Ac Milan news

"Le trattative per l'acquisto del pacchetto di maggioranza del Milan sono a buon punto, anzi molto avanzate". Fonti vicine a Rocco Commisso assicurano che l'acquisto del club rossonero sarebbero a buon punto. Come dead line si parla di questa settimana. Ora o mai più per il magnate italo-americano.  Commisso che "non si presenta dietro a una cordata, ma affiancato dalla famiglia con la moglie e i figli, e fidatissimi collaboratori" - come conferma la fonte a lui vicina secondo Sportmediaset - sarebbe propenso ad anticipare tutto e tutti accollandosi anche i debiti di Mr Li. Negli Stati Uniti si guarda al possibile acquisto di Commisso del Milan con orgoglio italiano: "Sarebbe una favola che ha dell'incredibile e un motivo di orgoglio per tanti milioni di italoamericani che vedono in Rocco l'esempio più bello del loro successo e delle loro aspirazioni". Intanto Carlo Festa sul blog del Sole 24 Ore conferma lo stato avanzato della trattativa Commisso-Milan, ma parla di una reazione dal fronte Ricketts:  "Milan al rush finale. Rocco Commisso punta a chiudere entro venerdì l’acquisizione. La sua offerta, che valuta il Milan tra i 500 e i 600 milioni, è già sul tavolo di Mr Li. Gli sarebbe stato proposto di restare con il 30 per cento del capitale azionario. Mr Li è combattuto. Spera anche in un’offerta a breve dei Cubs di Ricketts, che potrebbe arrivare a giorni. I consulenti dei Cubs stanno infatti lavorando giorno e notte per fare una due diligence e arrivare a formulare un’offerta recuperando lo svantaggio su Commisso. Per questo motivo Commisso avrebbe dato una sorta di ultimatum di 48 ore. In ogni caso, sia che vinca Commisso sia che prevalga Ricketts, Mr Li uscirà da quest’avventura con una perdita mostruosa. C’è da chiedersi chi glielo ha fatto fare di comprare il Milan. Ma non può fare altrimenti. Il 6 luglio è la data in cui Elliott escuterà il pegno. ps: Nel frattempo circolano indiscrezioni (non confermate) su un ruolo nell’operazione dei manager, noti per l’attività nei diritti tv, Riccardo Silva e Marco Bogarelli".

Milan, messaggio all'Uefa: "Ci aspettiamo equità e.." Ac Milan news: Commisso in pressing

Il Milan sul profilo Twitter ha voluto ricordare tutto ciò che è stato fatto durante un anno di gestione: “In attesa della sentenza UEFA, vogliamo condividere con tutti voi alcuni fatti sostanziali. Ci aspettiamo equità, giudizi, basati sui fatti uguali per tutti. Lo scorso Aprile il Milan stava lottando (e soffrendo) per un posto in Europa League, conquistato all’ultima giornata, da allora abbiamo rinnovato la rosa dei giocatori, realizzando la squadra più giovane della serie A. La quarta più giovane in Europa (media 24,6 anni). Abbiamo investito più di 200 milioni di euro per aprire un ciclo. Ad un anno di distanza il valore dell’investimento è rimasto inalterato ed il valore del mercato della rosa è il terzo della serie A. Abbiamo conquistato la fase a gironi della prossima Europa League, e due finali di Coppa Italia (Prima squadra e Primavera). Stiamo riqualificando Milanello partecipando al prossimo campionato femminile. Abbiamo aderito all’iniziativa della Figc delle squadre B e se rientreremo nella graduatoria, parteciperemo al prossimo campionato di Lega Pro con i nostri Under 21. Abbiamo subito puntato a dare maggiore efficienza alla nostra organizzazione per gestire il club in modo virtuoso. Nonostante all’indomani del “closing” due degli sponsor principali (Audi e Adidas) abbiano risolto il loro contratto con il Milan, chiudendo il bilancio con 20 milioni di euro in più di ricavi. L’Ebdtda de Milan, inclusi i trasferimenti estivi, sarà positivo per 28 milioni e migliore dell’anno scorso di 50 mln, centrando quanto previsto nel business plan presentato alla Uefa. Abbiamo abbattuto i costi di gestione di 6 mln di euro. Il monete salari della Prima squadra è ora già inferiore al 60% dei ricavi, proprio grazie ad investimenti mirati prevalentemente su giocatori giovani e di prospettiva. Il nostro azionista ha fatto in un anno 88 mln di aumento di capitale (non prestiti), elevando il valore patrimoniale del club. Il Milan ha sempre rispettato le scadenze di pagamento e sta puntando concretamente a un assetto ancora più stabile e florido.  Tutti i fatti si ispirano ad un solo mantra: lavorare per il futuro del Milan, valore aggiunto del calcio mondiale. Il Milan è pronto a pagare per gli errori commessi in passato. Abbiamo il massimo rispetto delle regole ma ci aspettiamo equità. Giudizi basati su fatti, regole uguali per tutti”.

Milan, stangata Uefa sui rossoneri - Ac Milan news

Milan fuori dall'Europa League per un anno. O forse due. Queste le ipotesi sulla stangata Uefa per i rossoneri a Nyon. In più si parla di 30 milioni di multa. Le previsioni più allarmistiche parlano anche di un'imposizione di 45 milioni come monte ingaggi (attualmente il Milan è attorno a 110 mln lordi), in quest'ultimo caso con una stagione fuori dall'Europa. Ipotesi, voci, sussurri, rumors: tutti negativi per la società di via Aldo Rossi che pare sotto una mannaia Uefa assolutamente esagerata se si realizzare tali drastiche previsioni. Poi, è chiaro, il Milan - lette le motivazioni della sentenza di Nyon - farà ricorso al Tas di Losanna che - la speranza di tutto il mondo rossonero - potrebbe cancellare o quantomeno mitigare la decisione dei 5 giudici dell'Adjudicatory Chamber.

Milan, Commisso stringe per il 100%; risposta entro 2-3 giorni - Ac Milan news

Aspettando la sentenza-stangata Uefa, proseguono le trattative per la cessione del Milan, che potrebbero rappresentare un'arma importante in vista del Tas di Losanna in caso di fumata bianca. Come noto i Ricketts e Rocco Commisso vogliono la maggioranza con il il proprietario dei Cosmos (affiancato da Goldman Sachs) in vantaggio sulla famiglia che detiene la proprietà dei Chicago Cubs di baseball e si che si appoggia a Morgan Stanley. Rocco Commisso attende una risposta in tempi piuttosto rapidi: entro 48-72 ore. Il magnate italo-americano ha fretta perché vuole tenere il vantaggio sui Ricketts e altri eventuali competitors. Yonghong Li tratta su due tavoli (ma più su quello di Comisso) ma il tempo stringe: il fondo Elliott che, se non sarà rimborsato di 32 milioni tra dieci giorni, potrà iniziare il processo che lo renderà proprietario del Milan.

Milan, ecco chi è Rocco Commisso - Ac Milan news

Il 68enne miliardario Rocco Commisso, proprietario dei New York Cosmos dallo scorso anno (gioca nella Nasl statunitense, la squadra dove un tempo militava Pelè, Beckenbauer e Giorgio Chinaglia, che ne era stato proprietario, ) ha un patrimonio di circa 4,5 miliardi di dollari. Di origini italiane (Marina di Gioiosa Ionica in Calabria), trasferitosi negli Usa a dodici anni, Commisso è fondatore di Mediacom (nel 1995), l'ottava azienda fornitrice di tv via cavo del Paese (fattura 1,8 miliardi di dollari).

Tags:
milanac milanac milan sentenza uefastangata uefauefa ac milanac milan uefacomissocomisso milancomisso proprietario milanrickettsricketts ac milanac milan newsac milan notiziemilan newsmilan notizie
in evidenza
Ratajkowski versione coniglietta Emily scalda la rete. LE FOTO

Show della modella juventina

Ratajkowski versione coniglietta
Emily scalda la rete. LE FOTO

i più visti
in vetrina
Grande Fratello 2019, MILA SUAREZ: CONFRONTO CON ALEX BELLI. NOMINATION E...

Grande Fratello 2019, MILA SUAREZ: CONFRONTO CON ALEX BELLI. NOMINATION E...


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Opel Insignia: quando l’ammiraglia si da’ all’off-road

Opel Insignia: quando l’ammiraglia si da’ all’off-road


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.