Fondatore e direttore
Angelo Maria Perrino

Milan-Inter 1-0, Cutrone gol! Gattuso: "Svolta? Ne ho viste troppe per dirlo"

Milan-Inter 1-0, Cutrone: "Il gol più bello della mia vita". Spalletti: "Abbiamo perso un po' di fiducia"

Milan-Inter 1-0, Cutrone gol! Gattuso: "Svolta? Ne ho viste troppe per dirlo"

Milan-Inter 1-0, Cutrone gol! Gattuso: "Svolta? Ne ho viste troppe per dirlo"

"Ci sara' ancora da soffrire, sarebbe folle pensare che con questa vittoria abbiamo risulto il problemi. Ma ci fa lavorare con piu' tranquillita'". Rino Gattuso racconta la vittoria del Milan per 1-0 nel derby di Coppa Italia contro l'Inter. Un successo ai supplementari meritato che promuove i rossoneri in semifinale.  "La svolta? Mi piacerebbe dire di sì, ma siccome ho giocato per tantissimi anni e nel calcio ne ho viste tante, so bene che abbiamo solo vinto una partita importante e che ora dobbiamo pensare a far punti anche in campionato prima della sosta, perché è importante".

"Io forse sono il piu' scarso allenatore in Serie A, devo mangiarne di pastasciutta, ma voglio vincere anche quando gioco a calcetto con mio figlio - ha spiegato ai microfoni Rai -. Spero solo che i ragazzi mi dimostrino quello che mi stanno dimostrando in settimana, ce la giocheremo con tutti". "Questa e' una squadra con qualita'. E' sempre mancato il veleno ma oggi abbiamo tenuto bene il campo, abbiamo saputo battagliare ed e' venuta fuori la qualita'. Ora speriamo di fare punti prima della sosta perche' per noi e' fondamentale - ha aggiunto -. Fa bene toccare il fondo? Da quando faccio l'allenatore l'ho toccato piu' volte, fra Palermo, Ofi Creta, Pisa non mi sono fatto mancare nulla. Il problema e' che ora abbiamo tutto, con una societa' puntuale nei suoi impegni, ora sta a me tirare fuori il massimo da questi giocatori".

Milan-Inter 1-0, Cutrone: "Il gol più bello della mia vita"

"Emozione indescrivibile, non riesco a parlarvi del mio gol. È il più bello della mia vita. Era importante vincere, poi il derby non è mai una gara normale e voglio fare i complimenti a tutti. Abbiamo sempre lavorato duramente, anche quando perdevamo, ma oggi è uscita veramente la squadra, tutti panchina inclusa hanno messo tutto per vincerla. Ora testa alla Fiorentina ma rimaniamo coi piedi per terra, conosciamo il nostro valore e ripartiamo da stasera", le parole di Patrick Cutrone a Milan Tv dopo la vittoria per 1-0 nel derby con il suo splendido gol nei supplementari.

Milan-Inter 1-0, Spalletti: "Abbiamo perso un po' di fiducia"

"Abbiamo perso un po' di fiducia. Dal punto di vista psicologico dobbiamo svoltare. Fisicamente i ragazzi stanno bene. Ma se aspetti che qualcuno risolva la tua causa diventa tutto più difficile", spiega Luciano Spalletti dopo la sconfitta nel derby di Coppa Italia contro il Milan che arriva dopo due sconfitte consecutive in campionato (e il turno precedente di Coppa passato ai rigori contro il Pordenone). "Contraccolpi? Penso che questa squadra possa vincere con qualsiasi avversario. Ma bisogna rendersi conto delle capacità e usarle tutte le volte". Problemi di personalità per Perisic e Icardi? "Sembra che qui ti vogliano convincere che qui funziona così, che si può essere sotto il rendimento, il che ci può stare. Ma poi vedi un coinvolgimento quasi completo delle tue caratteristiche, c'è un po' di forza, di carattere, di psicologia. Se queste componenti si abbassano insieme diventa un po' più difficile, perché stasera o nelle partite precedenti la squadra ha abbassato la convinzione di avere forze sue, prima c'era totale convinzione delle proprie qualità. Si vede che poi non riescono a ritrovarle queste qualità".

MILAN-INTER 1-0 D.T.S. TABELLINO


MARCATORI: Cutrone al 14' del p.t.s.

MILAN (4-3-3) A. Donnarumma; Abate (dall’8’ s.t. Calabria), Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Biglia, Locatelli (dal 28’ s.t. Calhanoglu); Suso, Kalinic (dal 30’ s.t. Cutrone), Bonaventura (G. Donnarumma, Soncin, André Silva, Borini, Zapata, Montolivo, Musacchio, Paletta, Antonelli). All. Gattuso.
INTER (4-2-3-1) Handanovic; Cancelo, Ranocchia, Skriniar, Nagatomo; Vecino, Gagliardini (dal 30’ s.t. Brozovic); Candreva (dall’11’ p.t.s. Eder), Joao Mario (dal 22’ s.t. Borja Valero), Perisic; Icardi (Padelli, Berni, Karamoh, Santon, Dalbert, Lombardoni, Pinamonti). All. Spalletti
ARBITROGuida di Torre Annunziata
NOTE Spettatori paganti 48.721, incasso di 2.097.469,10 euro. Ammoniti Locatelli per simulazione, Biglia, Skriniar e Vecino per gioco scorretto, Cutrone per c.n.r.


In Vetrina

Isola dei famosi 2018 caos: polizia messicana blocca un naufrago. ISOLA DEI FAMOSI NEWS

In evidenza

Onestini e Ivana, rivelazione "Primo bacio grazie a Tonon"
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare

Motori

Dacia Duster, tutta nuova

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.