A- A+
Milan News
Esenzione bollo auto: legge 104 la riconosce anche ai parenti dei disabili

Esenzione bollo auto: legge 104 la riconosce anche ai parenti dei disabili

Il bollo auto è forse una delle tasse più odiate dagli italiani, ma c’è una categoria alla quale viene riservata l’esenzione dal pagamento. Stiamo parlando dei beneficiari della legge 104 sulla disabilità e dei loro parenti, purché rispondano a determinati requisiti. Vediamo quali.

Esenzione bollo auto 2018: chi ne ha diritto e come fare domanda - I REQUISITI

La legge 104 sulla disabilità prevede la concessione di alcune agevolazioni a favore di disabili affetti da gravi malattie e dei parenti che se ne prendono cura: tra queste troviamo anche l’esenzione dal pagamento del bollo auto.

Attenzione. Non tutti i disabili, però, possono usufruire di questa possibilità, essendo riservata alle seguenti categorie:
•   sordi e non vedenti;
• disabili affetti da handicap mentale o psichico ai quali è stata riconosciuta l’indennità di accompagnamento oppure affetti da “grave limitazione della capacità di deambulazione“ o da “ridotte capacità motorie”.

In tutti i casi le disabilità devono essere state riconosciute dall’apposita Commissione dell’Asl.
Anche i parenti del portatore di handicap possono beneficiare dell’esenzione del bollo auto, qualora il disabile risulti a loro carico, ma unicamente per gli autoveicoli utilizzati per il trasporto dell’invalido e di cilindrata inferiore a 2000 cc per i motori a benzina e 2800 cc per quelli alimentati a gasolio.

Esenzione bollo auto: la richiesta dell’esenzione e altre agevolazioni fiscali per i disabili

Per richiedere l'esenzione del bollo auto, biosgna inoltrare una richiesta alla sede dell’Agenzia delle Entrate della Regione di residenza entro 90 giorni dalla data di scadenza del bollo e può essere effettuata per una sola automobile.
Essendo la tassa di circolazione di competenza regionale, nel caso in cui il titolare dell’esenzione dovesse trasferire la propria residenza in un’altra regione, la domanda dovrà essere nuovamente inoltrata presso la sede dell’Agenzia di competenza.

Esenzione bollo auto: legge 104 la riconosce anche ai parenti dei disabili - ALTRE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI

La legge 104 sulla disabilità, ricordiamo, prevede la concessione di alcune agevolazioni a favore di disabili affetti da gravi malattie e dei parenti che se ne prendono cura e che vanno dai permessi lavorativi alle agevolazioni fiscali tra le quali, appunto, l’esenzione dal pagamento del bollo auto.

Bollo auto 2018: si pagherà in base ai km percorsi - BOLLO AUTO 2018 LE NOVITA'

In arrivo dall’Europa diverse novità per il bollo auto. La Commissione Trasporti del Parlamento Europeo ha introdotto e promosso diversi cambiamenti interessanti, che potrebbero cambiare la situazione di molti automobilisti. 

Bollo auto 2018: si pagherà in base ai km percorsi - la tassa automobilistica diventa europea - BOLLO AUTO 2018 LE NOVITA'

Tra le prime novità introdotte dalla Commissione Trasporti del Parlamento EU vi è la tassazione per autoveicoli pesanti adibiti al trasporto di merci su strada e il Telepedaggio Europeo che mira a rendere omogenei gli impianti (sia dal punto di vista normativo che tecnologico) degli Stati membri, spesso non integrati tra loro. Purtroppo prima di entrare in vigore la nuova norma deve passare al Parlamento Europeo, per essere negoziata con gli Stati Membri. Questo servizio potrebbe far risparmiare circa 370 milioni di euro l’anno a coloro che utilizzano le autostrade in Europa.

Bollo auto europeo: si pagherà in base ai km percorsi - TUTTE LE NOVITA'

L’altra importante novità riguarda proprio il bollo auto, il quale sarà uguale per tutti gli Stati Membri. Secondo la Commissione Trasporti  ogni Paese, membro dell’UE, dovrà applicare un sistema di tassazione basato su due principi: il primo è pagare in base all’inquinamento causato dall’auto e il secondo in base ai km percorsi. Per poter adottare questo sistema, sarà necessario implementare su ogni vettura una sorta di scatola nera, che permetta la registrazione dei km di percorrenza.

BOLLO AUTO 2018 - ecco quando verrà introdotto 

Se non ci saranno intralci particolari da parte dell’Assemblea dell’Europarlamento, il nuovo bollo europeo dovrebbe essere introdotto dal 2023 per i veicoli pesanti e i furgoni oltre le 2.4 tonnellate, mentre per le auto dal 2016.

BOLLO AUTO 2018 LE NOVITA' - Bollo auto europeo uguale per tutti: ecco chi non deve pagare

Tra i benefici fiscali riconosciuti ai disabili dalla legge 104/92, emerge l'esenzione del pagamento della tassa automobilistica per i veicoli destinati alla mobilità dei cittadini portatori di handicap o invalidi; l beneficio fiscale spetta al portatore di handicap/invalido intestatario del veicolo oppure alla persona intestataria del veicolo se il portatore di handicap/invalido è fiscalmente a suo carico.
Inoltre sono state concesse delle esenzioni da parte delle Regioni per incentivare le persone a scegliere auto e moto che abbiano meno impatto ambientale possibile e che inquinino meno

Tags:
esenzione bollo autobollo auto 104requisiti esenzione bollo autobollo autobollo auto novitàbollo auto 2018bollo auto pagamentobollo auto come si pagacalcolo bollo autobollo auto europeo

in evidenza
I Blaugrana come la Roma Goldman advisor per lo stadio

Camp Nou

I Blaugrana come la Roma
Goldman advisor per lo stadio

i più visti
in vetrina
Ilaria D'Amico dice addio alla Serie A su Sky dopo 15 anni

Ilaria D'Amico dice addio alla Serie A su Sky dopo 15 anni

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Citroen 2 CV: una splendida settantenne

Citroen 2 CV: una splendida settantenne

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.