A- A+
Milan News
Pensioni: Inps, presentate 1.736 domande Ape volontaria. PENSIONI NEWS

Pensioni: Inps, presentate 1.736 domande Ape volontaria. PENSIONI NEWS

Sono 1.736 le domande di anticipo finanziario a garanzia pensionistica (Ape volontario) presentate on line sul sito Inps. Lo fa sapere l'Istituto di previdenza sottolineando che su 1.736 domande, 1.242 hanno richiesto i ratei arretrati. Risultano, invece, accolte 11.249 domande di certificazione del diritto. La domanda di accesso all'Ape volontario comprende la proposta del contratto di finanziamento, la proposta di contratto di assicurazione contro il rischio di premorienza, l'istanza di accesso al fondo di garanzia e la domanda di pensione di vecchiaia.

Pensioni: Alleva, manca decreto commissioni su lavori gravosi

"Nonostante nella legge di bilancio sia scritto che sono attivate due commissioni per stabilire se ci sono altre professioni che possono essere considerate lavori gravosi, non c'e' stato ancora un decreto, quindi personalmente sto studiando pero' la commissione che io presiedo non e' ancora attivata". Lo ha detto il presidente dell'Istat, Giorgio Alleva, durante l'inaugurazione dell'anno accademico 2017-2018 del Master di secondo livello in Economia pubblica de La Sapienza. "Per studiare la gravosita' dei lavori dobbiamo avere informazioni sulle persone, le loro carriere lavorative, quali qualifiche hanno avuto, per quanto tempo e anche il decesso; dovremmo avere un database longitudinale che pero' ancora non c'e', ci sara'". Durante la lezione 'Salute, bisogni equita'. I dati della statistica ufficiale' il presidente dell'Istat si e' chiesto se questa e' una "misura risarcitoria per chi per tanti anni ha fatto un lavoro gravoso", "nella legge per fortuna e' previsto che si ragioni solo sulla professione", "d'altra parte e' una scelta politica e non e' detto che la cosa migliore sia scaricare su quel momento l'accesso alla pensione, diciamo che bisognerebbe migliorare i contratti di lavoro, gli ambienti di lavoro e tante altre cose in realta', piu' che risarcire", ha concluso.

Pensioni: Boeri, abolire Fornero sarebbe doppiamente iniquo

"Se si dovesse davvero abolire la Fornero questo costerebbe nell'immediato 11 miliardi, per salire dopo a 15 miliardi". Lo ha detto Tito Boeri, presidente dell'Inps, a In mezz'ora in piu', su Rai 3. "Inoltre creerebbe problemi di iniquita' perche' ci sono persone che hanno gia' pagato per la Fornero, accettando tagli importanti sulla loro pensione. Sarebbe doppiamente iniquo, per chi ha pagato dei costi e per i giovani", ha aggiunto Boeri

Tags:
pensionipensioni inpsape volontariaapeape pensioniape volontaria pensionipensioni ape volontariapensioni newsriforma pensioni newspensioni notizieriforma pensioni notizieinpsinps pensioni

in vetrina
Mondiali, tutti pazzi per Giorgia Rossi... FOTO

Mondiali, tutti pazzi per Giorgia Rossi... FOTO

i più visti
in evidenza
Salvini-Isoardi, ma quale crisi! Eccoli nella nuova casa. Foto

Costume

Salvini-Isoardi, ma quale crisi!
Eccoli nella nuova casa. Foto

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Peugeot 3008 e 5008 debutta il cambio EAT 8

Peugeot 3008 e 5008 debutta il cambio EAT 8

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.