A- A+
Pensioni news
PENSIONI QUOTA 100 ADDIO O RESTYLING? LA SITUAZIONE. Riforma pensioni news
Pensioni quota 100

PENSIONI QUOTA 100 ADDIO O RESTYLING COL GOVERNO PD-M5S? LA SITUAZIONE. Riforma pensioni news

Pensioni quota 100 verrà archiviata dal governo PD-M5S o riuscirà a resistere? La riforma della pensione anticipata potrebbe terminare alla luce della chiusura del governo Lega-M5S? Forse no, ma... Ipotesi, voci, rumors. Scenari. Ecco cosa potrebbe cambiare per gli aspiranti pensionati se nascesse un esecutivo PD-M5S.

PENSIONI QUOTA 100 ADDIO? Le ipotesi sulle pensioni anticipate con un governo M5S-PD

QUOTA 100 pensioni, come noto, è stata misura fortemente voluta dalla Lega di Matteo Salvini. Il progetto del Carroccio è sempre stato chiaro: 3 anni di transizione con questo modello di pensione anticipata (38 anni di contributi e 62 di età come requisiti per lasciare il mondo del lavoro) e poi quota 41 per tutti (in pensione con 41 anni di contributi). Senza la Lega al governo tutto potrebbe cambiare o quantomeno potrebbero esserci delle modifiche al piano originario. Intanto un dato. Stando all’ultimo report dell’Inps le domande per Quota 100 sono attorno a 164 mila. Nella migliore delle ipotesi, entro la fine del 2019 si arriverà a quota 200 mila (quasi 100mila in meno rispetto alle previsioni di 290mila dell'ormai ex governo Lega-M5S). Ecco perchè l'ipotesi di abolizione totale di quota 100 pensioni dal 2020 sembra la più difficile. Possibile che la misura non venga poi rifinanziata a partire dal 2021 (quando le risorse stanziate saranno circa 8,6 miliardi di euro  a cui si aggiungerebbero altri 2,4 miliardi di euro per le minori spese nel corso del 2020 - stando alle cifre stimate dall'Ufficio parlamentare di Bilancio). O un restyling di quota 100, depotenziandola. Attenzione però, a questo proposito, secondo quanto riporta Il Messaggero "un’operazione di restyling di Quota 100, fanno sapere fonti qualificate, imporrà a ogni modo a un eventuale governo rossogiallo di introdurre delle salvaguardie ad hoc al fine di tutelare coloro che hanno già sottoscritto accordi aziendali per lasciare il lavoro nel 2020 o nel 2021, allo scopo di evitare un nuovo caso esodati come avvenuto nel 2011 con la riforma Fornero".

Un altro fronte è legato al congelamento dell’adeguamento alla variazione della speranza di vita per la pensione anticipata. Per i prossimi 7 anni gli uomini potranno averla con 42 anni e 10 mesi di contributi, le donne 41 anni e 10 mesi. Secondo le proiezioni che erano già state elaborate, secondo quanto riporta il Sole 24 Ore, nel 2026 dovrebbero essere necessari 11 mesi in più.

Commenti
    Tags:
    pensioni quota 100quota 100 pensionipensioni newsriforma pensioni nesquota 100quota 100 newsquota 100 notiziepensioni notizieriforma pensioni notizie
    in evidenza
    Lady Gaga cade giù dal palco Germanotta tonfo! FOTO-VIDEO

    Incidente allo show di Las Vegas

    Lady Gaga cade giù dal palco
    Germanotta tonfo! FOTO-VIDEO

    i più visti
    in vetrina
    BELEN IN LINGERIE, CECILIA RODRIGUEZ 'FUORI DI SENO'. E POI... Foto delle Vip

    BELEN IN LINGERIE, CECILIA RODRIGUEZ 'FUORI DI SENO'. E POI... Foto delle Vip


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    On Air la nuova campagna a 360 gradi di Opel Grandland X Hybrid4

    On Air la nuova campagna a 360 gradi di Opel Grandland X Hybrid4


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.