A- A+
Sport
Serena Williams mangia cibo per cani: "Sto male"

"Sembrava così buono… non giudicatemi!". Serena Williams posta un video in cui confessa che ha mangiato cibo per cani (riso al salmone). Scherzo o verità? Sta di fatto che la tennista numero uno del mondo poi ha aggiunto che dopo un paio d’ore si è sentita male e si è dovuta chiudere in bagno.

"Dovevano scriverlo sul menù che non si può mangiare" ha spiegato. In fondo al 'Doggy Menu' ha scritto di suo pugno una nota a penna: "Se sei un umano non mangiare perché ti fa ca….". 

Tags:
serena williams cibo per caniserena williams
in vetrina
ROYAL BABY VALE 100 MILIONI il figlio di Meghan Markle e Harry ROYAL BABY NEWS

ROYAL BABY VALE 100 MILIONI il figlio di Meghan Markle e Harry ROYAL BABY NEWS

i più visti
in evidenza
Sexy autostop: è la nota tennista? Svelato il giallo. ECCO LE FOTO

Sport

Sexy autostop: è la nota tennista?
Svelato il giallo. ECCO LE FOTO


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nissan X-Trail: gamma motori rinnovata

Nissan X-Trail: gamma motori rinnovata


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.