A- A+
Sport
Serie A, Milan batte Parma 2-1. Torino-Genoa 2-1, pari Frosinone-Cagliari
Kessie e Calhanoglu festeggiano con la 'Fusione' di Dragon Ball (foto Lapresse)

Il Milan vince 2-1 col Parma, il Torino batte 2-1 il Genoa in rimonta, mentre il Frosinone pareggia 1-1 in casa con il Cagliari, pari anche tra Sassuolo e Udinese che termina 0-0. Questi i verdetti delle gare valide per la 14esima giornata del campionato di Serie A.

Il Parma lascia San Siro recriminando per gli episodi dei due gol rossoneri. "Non limpidi" li definisce D'Aversa, che a inizio ripresa assapora il colpaccio quando al 4' Inglese di testa sorprende la difesa rossonera e sei minuti piu' tardi si dispera quando i suoi perdono il pallone da cui nasce il pareggio di Cutrone, protestando perche' Calvarese non va a controllare al monitor la posizione di Calhanoglu, giudicata regolare dal Var Valeri. E ancora dal Var al 26' arriva invece la segnalazione del fallo di mano di Bastoni, che l'arbitro giudica rigore (realizzato da Kessie), senza pero' convincere l'allenatore del Parma. "Non si capisce ancora quanto deve essere largo il braccio per essere rigore.

Ci vuole piu' chiarezza", ha notato in conferenza stampa D'Aversa, tradito dalla prova opaca di Biabiany e Gervinho (ko nella ripresa per fastidi muscolari). Festeggiano il Milan e Matteo Salvini, in tribuna una settimana dopo il botta e risposta con Gattuso sulle sostituzioni non effettuate nel pareggio con la Lazio all'Olimpico. Questa volta il vicepremier si e' limitato a postare su Instagram i ravioli al Castelmagno e carciofi gustati all'intervallo, e Gattuso ha ribaltato la partita effettuando due cambi: il primo (Borini al posto di Mauri) immediatamente dopo il vantaggio del Parma e il Milan sbilanciato in avanti ha pareggiato in fretta con il tarantolato Cutrone, che ha recuperato il pallone sulla trequarti e poi segnato con un colpo al volo di destro il suo terzo gol in campionato, il primo senza Higuain al fianco. L'altra sostituzione e' arrivata nel finale (Castillejo per Suso), per conservare il 2-1 arrivato al 26', quando Kessie ha riscattato una prova insufficiente segnando il rigore assegnato da Calvarese dopo la segnalazione del Var e il replay al monitor dell'azione di Bastoni, che ha le braccia davanti al corpo in marcatura su Cutrone ed e' sorpreso dal mancato colpo di testa dell'attaccante.

"I cambi? E' il bello dell'Italia, siamo 60 milioni di ct - ha sorriso Gattuso -. Facciamo un lavoro per cui veniamo giudicati. Ci sta qualche volta che l'allenatore perda la pazienza e si faccia scappare qualche parola in piu'". Questa volta non ci sono polemiche dopo una vittoria importante nell'ottica del duello con la Lazio per la Champions, ancora piu' preziosa per l'emergenza infortuni e i brevi tempi di recupero dopo la partita con il Dudelange. "Quarto posto? Godiamoci i 3 punti, recuperiamo le energie e vediamo partita dopo partita dove possiamo arrivare. Consiglio ai giocatori di non guardare la classifica e di godersi i due giorni di riposo", predica calma Gattuso, che loda la prova di Abate nell'inedito ruolo di difensore centrale, esalta Bakayoko ("Mi sembrava di vedere Desailly") e tiene lontane le suggestioni del mercato: "Un tridente Ibra-Higuain-Cutrone? Ci sarebbe anche Paqueta', dove lo mettiamo... - ha replicato - Mi piace giocare con giocatori offensivi ma ci vuole sempre equilibrio tattico. Concentriamoci sulle ultime 6 partite di dicembre, poi vediamo chi arriva dal mercato".

I granata grazie al successo sul Genoa salgono a 21 punti in classifica al sesto posto in attesa della gara della Roma con l'Inter di questa sera, mentre il Genoa resta a 15. Piccolo passo avanti per il Sassuolo che sale a 20 punti e per l'Udinese di Nicola che con il pari si porta a 13 punti, quart'ultimo con l'Empoli.

Pareggio che serve a poco al Frosinone che con il pari con i sardi si porta a 8 punti, mentre il Cagliari sale a 16. Il Torino di Mazzarri, al rientro in panchina dopo il malore, si impone 2-1 in casa contro il Genoa grazie alle reti di Anzaldi al 47' del primo tempo e di Belotti su calcio di rigore per un fallo su Iago Falque al 50' ribaltando in pochi minuti il vantaggio iniziale del Genoa con Kouame al 36' della prima frazione, nonostante l'inferiorità numerica dei genoani per l'espulsione di Romulo al 27'. Nel secondo tempo molte occasioni da entrambe le parti ma il risultato non cambia regalando tre punti importanti ai granata per la zona Europa League.

Pareggio che non basta al Frosinone a riavvicinare la zona salvezza. I ciociari a lungo in vantaggio al Benito Stirpe chiudono 1-1 con il Cagliari. Al gol di Cassata al 14' del primo tempo ha risposto Farias al 77'. Frosinone in vantaggio grazie ad un lancio in area sulla destra per Zampano che fa da torre in mezzo per l'accorrente Cassata che con un preciso destro rasoterra in diagonale infila Cragno.

Il pari degli ospiti arriva grazie a Joao Pedro che dal vertice destro dell'area centra di prima in mezzo per l'accorrente Farias che in scivolata di sinistro insacca il pallone a fil di palo alla destra di Sportiello. Cagliari che poi nel finale resta in dieci per l'espulione di Barella per doppia ammonizione. Termina invece 0-0 tra Sassuolo e Udinese, con i neroverdi che si sono visti annullare con il Var un gol di Duncan. Da azione d'angolo l'ex interista aveva realizzato sotto porta dopo l'assist di Ferrari ma era in netto fuorigioco e giustamente è arrivata la segnalazione del Var. 

Commenti
    Tags:
    serie a
    in evidenza
    Juve, regina degli stipendi in A CR7 davanti a Higuain. Classifica

    Sport

    Juve, regina degli stipendi in A
    CR7 davanti a Higuain. Classifica

    i più visti
    in vetrina
    Diletta Leotta presenta Youth Milano: tra cosmesi, business e famiglia. FOTO

    Diletta Leotta presenta Youth Milano: tra cosmesi, business e famiglia. FOTO

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Ford presenta la Edge di nuova generazione

    Ford presenta la Edge di nuova generazione

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.