A- A+
Viaggi
Bmta. Cresce il turismo in Israele, archeologia e cultura fanno da traino.

Non sono soltanto i pellegrinaggi ai luoghi sacri o le vicende degli antichi Crociati a fare crescere il turismo in Israele, che è una delle principali fonti di reddito del Paese. Se lo zoccolo duro rappresentato dal turismo religioso si attesta infatti al 30%, quello legato alla cultura ed all’archeologia è ancora più alto. Secondo Mariagrazia Falcone dell’Ufficio nazionale israeliano del turismo, nei primi sei mesi del 2018 gli arrivi hanno sfondato per la prima volta il tetto storico dei 2 milioni di visitatori, generando introiti per 3,4 miliardi di euro, con un incremento del 19% rispetto allo stesso periodo del 2017, anno in cui il turismo era cresciuto del 26%. E le previsioni per i prossimi mesi sono più che rosee. Secondo i dati diffusi alla Borsa Mediterranea del Turismo di Paestum, ad ottobre scorso gli arrivi turistici hanno registrato il 14% in più (480mila) rispetto allo stesso mese del 2017. Un balzo in avanti anche le entrate del settore turistico che, sempre a ottobre, hanno raggiunto circa 569 milioni di euro. La crescita più notevole è stata riscontrata in quei Paesi dove il ministero sta maggiormente investendo in attività di marketing: +65% in Ungheria, +63% in Italia, +40% in Polonia, Romania e Paesi Bassi, +20% in Germania, +15% in Spagna, +13% negli Stati Uniti e +11% in Francia.

In particolare per quanto riguarda il mercato italiano, sono stati registrati nel mese di ottobre 15.600 arrivi dal Bel Paese, +63% rispetto al 2017 e +178% rispetto al 2016.“Il mese di ottobre ha fatto registrare un record storico, con circa mezzo milione di turisti, cifra sorprendente e senza precedenti”, ha dichiarato il ministro del Turismo, Yariv Levin. “Queste statistiche eccezionali sono state registrate mese dopo mese negli ultimi due anni e sono il risultato diretto del grande lavoro che stiamo portando avanti. I turisti in entrata contribuiscono significativamente sia all’economia di Israele che -non meno importante- alla sua immagine. Sono convinto che continueremo a vedere un grande aumento nel numero di turisti che arrivano in Israele, e che chiuderemo l’anno con un altro record”.

Non sono stati soltanto i pellegrinaggi ai luoghi di culto a far crescere il turismo in Israele. Né tantomeno l’anniversario dei settant’anni di vita del Paese, visto che la sua moderna fondazione risale al 1948. E né gli eventi sportivi, come tra gli altri la partenza quest’anno del Giro d’Italia. E’ il turismo leisure che fa da traino al comparto in questo piccolo grande Paese. E’ qui che sono fondate le origini del mondo, è qui che Israele rappresenta uno straordinario museo a cielo aperto, dove cultura, storia e mito si intrecciano. Prospettive alquanto rosee, dunque, in vista delle prossime festività natalizie, grazie anche all’incremento dei collegamenti dall’Italia con più di ottanta voli diretti alla settimana.

 

Commenti
    Tags:
    paestumcilentonapolipompei
    in evidenza
    "From Jesus to Yves Saint Laurent" In mostra le fotografie di Guccione

    Culture

    "From Jesus to Yves Saint Laurent"
    In mostra le fotografie di Guccione

    i più visti
    in vetrina
    Zalando, bufera social sulle modelle curvy. FOTO

    Zalando, bufera social sulle modelle curvy. FOTO


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    #Mission208, è on line il nuovo spot di 208 e Stefano Accorsi

    #Mission208, è on line il nuovo spot di 208 e Stefano Accorsi


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.