Fondatore e direttore
Angelo Maria Perrino

Gatwick: un bell’aereoporto se non fosse obsoleto

Lo scalo serve 19 aereporti italiani

Di Dom Serafini
Gatwick: un bell’aereoporto se non fosse obsoleto


 
Per l’aereoporto inglese di Gatwick hanno pensato a tutto: convenienza, economia, facilitá di raggiungimento da Londra ed altre cittá a sud della capitale, ma non hanno pensato a come far decollare ed atterrare oltre 420 voli al giorno (uno ogni 3 minuti) durante le emergenze, perché lo scalo é stato costruito con una sola pista principale ed una di scorta. Inoltre, la pista di scorta non é utilizzabile quando quella principale é in operazione perché costruite troppo vicine. É come se a Gatwick gli aerei fossero una cosa secondaria, in compenso l’aereoporto ha tanti negozi e ristoranti.
La razionalitá di questa scelta é stata messa a dura prova lunedí 17 luglio quando alle 13:16 ad un aereo di Air Canada diretto a Toronto é scoppiata una ruota durante il decollo: un incidente che, stranamente, ha avuto poca risonanza sui media britannici ed é stato ignorato da quelli internazionali. “Affari Italiani” é andato ad investigare.
L’incidente ha messo fuori uso la pista principale per 30 minuti (per ripulirla dai detriti) ed ha deviato il traffico su quella di scorta. La pista principale é stata nuovamente chiusa alle 14:12 per permettere all’Air Canada di fare un atterraggio d’emergenza, ed é stata riaperta alle 17:06. Durante questi periodi di chiusura molti voli in arrivo sono stati deviati su altri aereoporti e la stragrande maggioranza di voli non ha potuto partire né da Gatwick né da altri aereoporti generando ritardi fino ad otto ore. Questo perché gli scambi tra la pista principale e quella di scorta (e viceversa) richiedono tempo, il che ha significato che per ben due periodi l’aereoporto era completamente chiuso ai voli.
Da tener conto che a Gatwick operano ben 54 linee aeree che nel 2016 hanno servito oltre 43 millioni di passeggeri, si tratta del secondo scalo del paese dopo Heathrow.
Agli efficienti inglesi ora chiediamo (considerando che Gatwick serve 19 aereoporti italiani): 1) visto che la pista secondaria é stata costruita dopo quella principale (che risale al 1958), perché é stata collocata in modo da non essere sempre utilizzabile? Sappiamo che nel 1979 l’aereoporto si era impegnato a non costruire una seconda pista principale fino al 2019, ma non aveva obblighi riguardo a quella di scorta. 2) Sapendo che gli incidenti accadono, perché non sono previsti accorgimenti per alleviare i ritardi? 3) Perché al volo Air Canada é stato permesso di tornare invece che continuare il volo ed atterrare a Toronto? I rischi per i passeggeri a bordo sarebbero stati minori (meno carburante sull'aereo e piú servizi a disposizione della stessa compagnia).


In Vetrina

Grande Fratello Vip 2, Ignazio Moser contro Barbara D'Urso. GF VIP 2 NEWS

In evidenza

Emanuele Filiberto naufrago? Ecco tutta la verità. Gallery
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare

Motori

Honda, il futuro in mostra al CES di Las Vegas

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.