A- A+
Viaggi
Ryanair, estate 2019 da record con 53 nuove rotte e 40 milioni di passeggeri

Cinquantatre nuove rotte in aggiunta a quelle già attive da quest’anno, 30mila posti di lavoro creati “in loco”, 450 connessioni che consentiranno di trasportare 40 milioni di passeggeri all’anno in 29 aeroporti italiani. Ryanair, primo vettore in Italia per passeggeri trasportati, sceglie Napoli e Bologna per presentare il nuovo network per l’estate 2019. Quattro nuove rotte per Exeter, Malaga, Cork e Chania in aggiunta a quelle operate per Bordeaux, Marsiglia, Nantes, Rodi e Marrakesh da Napoli, cinque nuovi collegamenti da Bologna per Amman, Corfu, Londra Luton, Kaunas e Marsiglia. Nuovi collegamenti che faranno crescere del 5% il network della compagnia low cost su Napoli e su Bologna, come ha affermato il direttore Marketing Italia di Ryanair, John Alborante nel corso della presentazione dei nuovi programmi nella città partenopea. “Con l’estate 2019 arriveremo a 35 rotte  e a 2,1 milioni di passeggeri a Napoli con tariffe basse, a testimonianza della nostra continua crescita di traffico, turismo e posti di lavoro”. Quello che più conta, ha sottolineato, sono i posti di lavori che si creeranno all’ombra del Vesuvio, circa 1.570 secondo una ricerca condotta da Aci-Airport Council International che stima su ogni milione di passeggeri la creazione fino a 750 posti di lavoro negli aeroporti internazionali, come Capodichino.  A Bologna la compagnia low cost raggiungerà i 4,1 milioni di clienti  e la creazione di oltre 3mila nuovi posti di lavoro. “Per celebrare le nuove rotte, stiamo mettendo in vendita in Italia posti a partire da soli 14,99 euro per viaggiare a ottobre e novembre, prenotabili fino al 27 settembre”.  Il direttore Sviluppo network della Gesac (società che ha in gestione l’aeroporto di Capodichino), Margherita Chiaramonte, ha sottolineato che “l’ulteriore veloce sviluppo di Ryanair (14 basi e 15 aeroporti serviti in Italia, ndr) dimostra che c’è ancora un forte potenziale di crescita per la Campania, dopo le annate record degli ultimi due anni”. Chiaramonte ha detto che, dopo l’incremento del 27% dei clienti su Napoli, le stime per quest’anno sono altrettanto positive con un +13% a dicembre quando, secondo proiezioni, transiteranno per l’aeroporto di Capodichino 9 milioni e 750mila passeggeri. Numeri mai prima raggiunti, frutto dell’adeguamento dello scalo agli standard internazionali con l’inaugurazione di nuovi spazi per la clientela e per gli aeromobili, come previsto nel masterplan. Tra gli scali italiani interessati al nuovo network di Ryanair, spiccano Cagliari (sei nuovi voli), Bari, Palermo e Catania (tre), Milano (cinque+due), Roma e Pescara (due).

Commenti
    Tags:
    bolognanapoliromamilano
    in evidenza
    I giovani hanno paura delle donne La seduzione? Parte dai social

    Costume

    I giovani hanno paura delle donne
    La seduzione? Parte dai social

    i più visti
    in vetrina
    Asteroide gigante punta la Terra. Osservando la traiettoria dell'ASTEROIDE...

    Asteroide gigante punta la Terra. Osservando la traiettoria dell'ASTEROIDE...


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Renault Koleos: il grande SUV diventa più stiloso e più confortevole

    Nuovo Renault Koleos: il grande SUV diventa più stiloso e più confortevole


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.