A- A+
Affari ha scelto
Natale, cioccolato "vintage" e pregiato come il vino
Quest'anno il regalo unico e sorprendente è il cioccolato vintage. To'ak Chocolate presenta la prima e unica versione al mondo di cioccolato invecchiato, prodotto con la stessa cura che si dedica ai vini più pregiati. Con una edizione limitata di 200 barrette, To'ak Chocolate offre il regalo di natale perfetto per tutti gli amanti del cioccolato e i migliori intenditori di vino.
 
Il cioccolato, invecchiato durante 18 mesi in diversi contenitori, compreso una barrique di Cognac di 50 anni e una di olmo spagnolo, è stato ricevuto con entusiasmo dalla critica e dai migliori chef Michelin degli Stati Uniti.
Disponibile online e solamente in pochissimi negozi nel mondo (Harrod's a Londra per esempio), To'ak Chocolate è prodotto solo con cacao che rispetta il profilo della varietà chiamata Nacional, considerata la più rara e antica del mondo, e zucchero di canna, tutto rigorosamente biologico, nessun additivo aggiunto.
L'edizione limitata, il cacao più raro ed antico del pianeta, il disegno pregiato del packaging (vincitore di diversi premi) e l'esperienza unica offerta da To'ak Chocolate hanno reso questo cioccolato famoso per essere il più caro del modo: 345$ per una barretta da 50 grammi di cioccolato vintage.
 
Come nasce il cioccolato vintage?
I fondatori di To'ak ammettono che se la scienza dietro l'invecchiamento del vino non ha ancora raggiunto il suo apice, quella dietro il cioccolato si trova nella preistoria. Per questo, prima di iniziare il processo, entrarono in contatto con esperti, enologi, sommelier e scienziati molecolari.
Il cioccolato fondente, come il vino, contiene tannino e altri polifenoli. Questi elementi, chiamati flavonoidi, determinano il sapore in un vino o nel cioccolato e il gusto che notiamo in bocca. Con il passare del tempo questi componenti si alterano chimicamente attraverso processi come la ossidazione. Invecchiare il cioccolate fondente o il vino permette di diminuire la percezione di astringenza. Ciò vuol dire ottenere un sapore più rotondo e rivelare note delicate che normalmente rimarrebbero nascoste. To'ak sta lavorando con ricercatori della Washington University e la U.C. California per fissare il processo e analizzare il contenuto di tannino del cioccolato durante il processo di invecchiamento.
 
Il Cacao
To'ak Chocolate lavora esclusivamente con una varietà chiamata Nacional, coltivata nella valle di Piedra del Plata, sulla costa dell'Ecuador. Quest'anno To'ak ha ricevuto la prestigiosa nomenclatura di Heirloom Cacao Preservation della Fine Chocolate Industry Association.
 
L'azienda
To'ak Chocolate nasce da un progetto di conservazione della foresta pluviale iniziato nel 2007, in una provincia dell'Ecuador che è per il cacao quello che la Borgogna è per il vino. È qui che il fondatore Jerry Toth inizia a coltivare alberi di cacao e a sperimentare con il cioccolato in una piccola capanna di bambù nella riserva naturale di Jama-Coaque. L'aroma floreale scoperto durante i primi esperimenti è la chiave per capire che il cacao dell'Ecuador non ha eguali. Toth entra presto in contatto con la mente creativa di Carl Schweizer e il coltivatore di cacao di quarta generazione Servio Pachard; i tre si riuniscono con la missione di cambiare il modo di consumare cioccolato nel mondo.
 
To'ak Chocolate si può comprare online su toakchocolate.com/shop/products. Ogni confezione viene con un libro di 116 pagine che spiega la storia dietro la marca e il cacao e utensili per la degustazione di questo cioccolato pregiato.
Tags:
natale cioccolatonatale regali cioccolato
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Stellantis, successo confermato al Company Car Drive 2022

Stellantis, successo confermato al Company Car Drive 2022


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.