Rigoletto

di Angelo de' Cherubini

A- A+
Il rigoletto
Narcisismo, perversione e social media: come riconoscere i soggetti da evitare

Narcisismo, perversione e social media

Cos'è il narcisismo e quali sono i comportamenti tipici delle persone narcisiste? Ce lo spiega con cognizione di causa Claudia Sposini, partendo dalle diverse tipologie narcisistiche fino ad arrivare a come i diversi social network siano il canale di sfogo ideale per esse. Inoltre ci mette in guardia nella gestione dei rapporti personali con questi soggetti, uomini e donne che mettono solo loro stessi e i loro desideri al centro dell'attenzione, ferendo in modo indiscriminato chi sta al loro fianco. Infine, grazie all'esperienza dell'autrice in veste di psicologa, psicoterapeuta e formatrice, ci dà una serie di suggerimenti su come difendersi dalle ferite e riprendere a vivere in serenità e senza sentirsi sminuiti di continuo.

L’autrice

Claudia Sposini

Psicologa perfezionata in Criminologia clinica. Iscritta all’Ordine degli psicologi della Lombardia, si occupa da tempo di disagio giovanile e scolastico, collaborando con diverse scuole e associazioni. Esperta in Psicologia dei Nuovi Media e Psicoterapeuta. Collabora con Fondazione Inuit (Università Tor Vergata, Roma) e con Mondadori Education sui temi Cybersicurezza e Cyberbullismo. È relatrice di numerose conferenze e di numerosi articoli scientifici. Collabora con le scuole per la prevenzione al disagio giovanile.

Claudia Sposini
 

Editore: Panda Edizioni

Data di Pubblicazione: luglio 2020

EAN: 9788893782050

ISBN: 8893782057

Pagine: 122

Formato: brossura

Narcisismo perversione e social media rigoletto
 

Narcisismo, perversione e social media, Claudia Sposini per Panda edizioni

 

LEGGI UN ESTRATTO DEL LIBRO SU AFFARITALIANI.IT:

Narcisism(i) - Prefazione

Non esiste solo “un narcisismo”: sarebbe troppo “narcisistico” pensare che sia così. Esistono, invece, tanti narcisismi dispiegati nella loro gravità e nel loro grado di distruttività verso l’altro. Perché, ancora una volta, non si può parlare di narcisismo patologico senza fare menzione alla relazione, al rapporto con l’altro. Di solito, il narcisista non accetta di cambiare, anzi si sopravvaluta e tende a sminuire e a svalutare gli altri; è mosso, piuttosto, dall’invidia e dall’aggressività, e nei casi più gravi è anche descritto come un perverso, manipolatore, avido, “truffatore” e “corruttore dell’anima”.

[…] Infatti, il narcisista patologico non accetta di essere infallibile. Più specificatamente, gli aspetti appena descritti possono essere ritrovati nel cosiddetto narcisista inconsapevole, la cui personalità si esprime in un senso grandioso di importanza (ad esempio, esagerare i risultati o il proprio talento), nella percezione di sé come un essere speciale e unico che può essere compreso solo da altre persone speciali e da una continua richiesta di ammirazione delle altre persone.

È un soggetto incapace di provare gratitudine, di vivere rapporti di coppia basati sulla reciprocità; evita, inoltre, l’assunzione di responsabilità della propria vita affettiva: non si coinvolge mai, profondamente, nel rapporto con la persona che sta frequentando, il legame lo opprime. È, inoltre, piuttosto egocentrico, non sa cosa sia il senso di colpa e, a livelli più gravi, può mettere in atto azioni distruttive (fisicamente e/o psicologicamente) verso l’altro.

Nella letteratura è anche descritto il narcisista ipervigile (Gabbard G.O., 1992), inibito e schivo, il quale evita di essere al centro dell’attenzione poiché vive nel timore che gli altri si accorgano del suo stato di inferiorità e soprattutto del suo bisogno di ammirazione. È molto sensibile e reattivo agli atteggiamenti degli altri, che considera perfetti (in modo idealizzato). Spesso si sente inadeguato, impotente, prova facilmente vergogna. In generale, evita di mettersi in luce perché ha paura di ricevere un rifiuto o un’umiliazione. È, perciò, molto sensibile alle critiche e alle reazioni degli altri. Per questo, se subisce un danno, chiude drasticamente la relazione senza bisogno di chiarire o chiedere spiegazioni.

Il narcisista patologico, fondamentalmente, con i suoi comportamenti, è teso a riparare una ferita interiore non ancora elaborata e superata attraverso i più svariati sintomi: dipendenza dalle sostanze stupefacenti, anoressia, autolesionismo, esibizionismo, attacchi di panico, relazioni distruttive, dipendenza dal sesso etc... Vive, poi, in un senso di insoddisfazione perenne, sempre teso alla ricerca di ciò che gli manca; i sintomi che manifesta possono essere letti come compensazione del dolore sottostante negando, in tal modo, i limiti della realtà, dell’esame di realtà e come rifornimento narcisistico che si traduce principalmente nei bisogni di ammirazione, di controllo, di grandiosità.

In particolare, alcuni aspetti compensatori del narcisista patologico sono: ipocrisia, orgoglio, disprezzo, autosufficienza difensiva, vanità e superiorità. Può anche mettere in atto comportamenti dettati dall’arroganza e dalla prepotenza per far fronte alla sua ferita interiore, per ottenere un riconoscimento che non ha mai avuto, per trovare una compensazione: ciò accade soprattutto se sente vacillare la sua fragile autostima, responsabile del grande senso di inferiorità che vive.

Per fare questo, come abbiamo visto, può svalutare l’altro realizzando vere e proprie modalità distruttive nella relazione: si attornia, quindi, degli altri che però vengono allo stesso tempo rifiutati; un’altra delle caratteristiche del narcisismo patologico è infatti la necessità continua di rassicurazione e conferme da parte delle altre persone per soddisfare i propri bisogni di sentirsi approvato, senza però riconoscere i bisogni altrui. Quando l’altro non sta al gioco del narcisista, quest’ultimo potrà sentirsi ferito e rifiutato e mettere in atto rabbia, aggressività e ulteriori modalità distruttive. Uno degli obiettivi dell’aggressività che agisce è, infatti, quello di dominare l’altro, di controllarlo, di ferirlo.

Loading...
Commenti
    Tags:
    narcisismo perversione e social mediapanda edizionirigolettonarcisismoperversionesocial media
    Loading...
    in evidenza
    Da Commisso a Friedkin e Elliot I nuovi padroni del calcio

    Economia

    Da Commisso a Friedkin e Elliot
    I nuovi padroni del calcio

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, addio estate: arriva ciclone autunnale con NEVE-PREVISIONI CHOC

    Meteo, addio estate: arriva ciclone autunnale con NEVE-PREVISIONI CHOC


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    WRC, Rally di Turchia, La C3 R5 di Bulacia vince tra le WRC3

    WRC, Rally di Turchia, La C3 R5 di Bulacia vince tra le WRC3


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.