A- A+
Affari Europei
Europee, Stancari (Ncd): "Più donne o non avremo una politica adeguata"

di Cristina Stancari, candidata alle Europee per il Nuovo Centro Destra nella circoscrizione Nord Occidentale (Liguria, Piemonte, Lombardia e valle D’Aosta)

Le elezioni che ci saranno domenica prossima sono una grande opportunità. Un’opportunità di cambiare l’Europa, che è anche casa nostra, partendo dall’Italia. E sono un’opportunità anche per farci rappresentare in Europa da una classe dirigente rinnovata, preparata e appassionata e che ha nuove energie e le capacità per essere protagonista del cambiamento.
In queste strane elezioni, caratterizzate da disaffezione ed insofferenza, il rischio vero è che i temi concreti, quelli del lavoro, della parità, dello sviluppo vengano annegati tutti i giorni dalla marea di insulti che non fanno altro che allontanare l’Europa dai cittadini. L’unico elemento qualificante è quindi quello di ritornare alla concretezza di tutti i giorni . Questo lo possiamo fare solo migliorando la qualità dei nostri rappresentanti in Europa, che dovranno essere più presenti e produttivi, e con una maggiore rappresentanza femminile, che non è migliore di quella degli uomini, né tantomeno peggiore, ma nemmeno uguale. E’ semplicemente diversa e per questo complementare.
Troppo spesso le donne sono ancora sotto rappresentate e, peggio ancora, sotto stimate. Le donne sono solo il 31% del parlamento Europeo e solo il 21% della delegazione del nostro Paese.
Se non mandiamo più donne nei posti che contano non avremo mai i nidi che ci servono o delle politiche di sostegno per la famiglia adeguate alle esigenze di oggi.
Il voto di domenica prossima è un voto importante: dobbiamo andare in Europa per lavorare assieme e per migliorare le nostre condizioni e le prospettive per i nostri figli.
Dobbiamo andare in Europa per partecipare alle nuove decisioni per e dell’Europa, perché noi vogliamo costruire e non distruggere tutto. Certo, molte cose non ci vanno bene, ma dobbiamo essere là per avere la forza di cambiarle. Vogliamo l’Europa della crescita e del lavoro, un’Europa non dei tecnocrati ma un’Europa più solidale e più forte.
Dobbiamo andare in Europa per cambiarla,  perché se non lo facciamo noi, non lo farà nessun altro.

 

Tags:
stancari ncd
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo


casa, immobiliare
motori
Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes

Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.