A- A+
Affari Mondiali
Suarez affonda il dito nella piaga: "L'Italia ha carenze difensive"

L'Italia ha "carenze difensive di cui dobbiamo approfittare". Alla vigilia dello 'spareggio' di Natal, Luis Suarez indica al suo Uruguay la strada su cui insistere per battere gli Azzurri e continuare il proprio cammino ai Mondiali. Intervistato telefonicamente da Diego Armando Maradona, che lo ha indicato come "uno dei tre migliori attaccanti al mondo" e si e' congratulato con lui per "il cuore che hai messo per tornare a giocare per la tua Nazionale", il bomber del Liverpool ha aggiunto: "Gli Azzurri hanno accumulato stanchezza dovuta anche al grande caldo, e questo ci puo' agevolare. Dovremo approfittare degli spazi che potrebbero lasciarci: quando hanno il pallone sappiamo che l'Italia e' una delle migliori al mondo ma, come l'Inghilterra, cosi' come sono forti da meta' campo in su, allo stesso tempo hanno delle carenze difensive". E ancora: "Ci sono dei compagni che hanno giocato e che giocano in Italia, e che sanno come possiamo punirli", conclude Suarez.

Recoba "Italia-Uruguay la gara della morte" - Italia-Uruguay di domani a Natal e' "la gara della morte, il peggio che potesse capitare a entrambe le squadre. Credo che Italia e Uruguay siano le avversarie piu' velenose in caso di partite da dentro o fuori. Storicamente, sputano sangue con le spalle al muro": parole di Alvaro Recoba, intervistato dalla 'Gazzetta dello Sport'. "La vittoria sull'Inghilterra ha risollevato il morale di tutti, c'e' parecchio entusiasmo ora, anche troppo: non vorrei che alla fine risultasse controproducente - aggiunge il Chino - bisogna essere ben consapevoli di aver di fronte un ostacolo durissimo"

Suarez? "Giocatore magnifico - risponde - attaccante letale, completo. Speriamo solo che stia bene. E' l'uomo che fa la differenza, ma l'Uruguay ha tanta qualita', non e' piu' solo 'Garra Charrua' per intenderci, cosi' come l'Italia non e' piu' catenaccio e contropiede. Abbiamo parecchie armi, a partire da Cavani...". Tra gli azzurri l'ex attaccante dell'Inter teme Pirlo ("va seguito pure nei bagni degli spogliatoi") e poi "c'e' la mina vagante Balotelli. Mi dicono che non regga mai una stagione intera ad alto livello, il problema e' che tutto per noi si decide in 90': e se Balotelli si alza con il piede giusto, in una singola gara puo' mandare in tilt chiunque".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
luis suarezuruguayitalia
in evidenza
Premio Mario Unnia, la cerimonia a Palazzo Mezzanotte

Scatti d'Affari

Premio Mario Unnia, la cerimonia a Palazzo Mezzanotte

i più visti
in vetrina
Madonna, foto 'audaci' a 63 anni: boom sui social per lady Veronica Ciccone

Madonna, foto 'audaci' a 63 anni: boom sui social per lady Veronica Ciccone


casa, immobiliare
motori
Nuova Range Rover, arriva la versione plug-in con un autonomia fino a 113 km

Nuova Range Rover, arriva la versione plug-in con un autonomia fino a 113 km