A- A+
Attualità

Un secondo "tesoro" di Moana Pozzi. Dopo il caso dell'Augustus Color di Roma, potrebbero spuntare fuori nuovi film anche in quel di Brescia. Michele Cianci, avvocato della famiglia di Nicolino Matera, il produttore al quale la stella dell'hard era legata da un contratto blindatissimo, sta vendendo tutta una serie di beni della famiglia. Ci sono i cinema come l'Hermes di Milano, che oggi è un asilo nido. Tra l'altro, sotto la Madonnina Matera possedeva anche il famoso Teatrino, dietro al Duomo. C'è, appunto, l'Augustus di Roma. E c'è l'Idea di Brescia, dove c'è una sterminata cineteca di quasi 1500 pellicole. Tra queste "pizze" ci potrebbero essere, appunto, pellicole dimenticate, inedite. Ma non solo di Moana, anche di Cicciolina e Baby Pozzi.

Ora il cinema Ideal è sul mercato. Per la verità, da circa due anni, con richiesta di 3,5 milioni di euro. Ma non sono ancora arrivate offerte convincenti per la famiglia. A meno che, al di là della proprietà immobiliare, non arrivi qualche collezionista di vintage-porn. In quel caso, tra le varie "pizze" potrebbe essercene qualcuna davvero preziosa.

Tags:
brescia moana pozzi
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo


casa, immobiliare
motori
Renault: restyling per Megane berlina ora disponibile anche Plug-in Hybrid

Renault: restyling per Megane berlina ora disponibile anche Plug-in Hybrid


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.