I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
L'ascensore, i top e i flop TV
L’urlo della speranza, Roby Facchinetti fa il botto con “Rinascerò rinascerai”

Boom. Un vero botto di visualizzazioni. Dieci milioni su YouTube. Quella di Roby Facchinetti e Stefano D’Orazio è una vera vittoria: il brano “Rinascerò, rinascerai” - dedicato alla città di Bergamo e più in generale all’Italia piegata dal Covid-19 - sta spopolando ovunque.

Il top di oggi della nostra rubrica L'ascensore va ai due ex Pooh che, in un momento di difficoltà per il Paese, hanno deciso di lanciare segnali di speranza con la raccolta fondi da destinare all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. RTL 102.5 è partner del progetto e trasmette il brano nella sua programmazione musicale giornaliera (in questo periodo sempre più italiani sono sintonizzati sulla radiovisione di RTL102.5 sui canali 36 del DTT e 736 di Sky, oltre al tradizionale FM). 

Facchinetti, che vive a Bergamo da sempre, è rimasto colpito da quello che è accaduto nella sua città (e non solo) a tal punto da riuscire a partire un vero capolavoro. “Nelle ultime settimane cugini, parenti e amici concittadini mi hanno lasciato”, aveva raccontato Facchinetti.

La sua voce inconfondibile risuona in quel brano che diventa un vero inno alla speranza. Ecco, così, è nata “Rinascerò rinascerai”. Una canzone nata dalla sofferenza e dal dolore, una canzone piena di sentimenti. Per questo la definisco un capolavoro. Un vero capolavoro che facciamo salire nell’ascensore di oggi. Premiamo il tasto verde. Siamo di fronte ad un vero top. 

Intanto, Stefano D’Orazio, lo storico batterista dei Pooh, ha raccontatole Tv Sorrisi e canzoni qualcosa in più sulla telefonata ricevuta dal suo storico amico Pooh. “Quel giorno Roby mi ha chiamato in lacrime. Affranto per  la situazione mi ha chiesto di aiutarlo a scrivere le parole giuste per la sua melodia - ha detto D’Orazio. In due ore, avevo il brano finito tra le mani”.

Sempre nella lunga intervista a Tv sorrisi e canzoni Facchinetti ha poi detto: “Il giorno in cui ho sentito e intravisto quella sfilata di carri stavo malissimo. Non riuscivo a fare altro che piangere. Sono andato nel mio studio con la sola idea di alleggerire quel dolore, come ho fatto in tanti momenti della mia vita in cui ero giù di corda. Ho usato la musica per rifugiarmi, per ritrovare una dimensione di speranza e provare a dimenticare per un momento... tutto. Inconsciamente è nata questa melodia che mi ha fatto stare meglio.

La musica di base è così: sono brani che scriviamo per aiutarci e aiutare gli altri. Ho chiamato Stefano in un momento successivo di crisi. Ero in lacrime ma consapevole del suo supporto. Volevo dare vita con lui a una bella canzone”.

Tags:
roby facchinettistefano d’oraziopoohcoronavirus
in evidenza
Wanda Nara, perizoma e bikini Lady Icardi è la regina dell'estate

Foto mozzafiato della soubrette

Wanda Nara, perizoma e bikini
Lady Icardi è la regina dell'estate

i più visti
in vetrina
Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena


casa, immobiliare
motori
BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3

BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.