I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
#avvocatonline
Divorzio breve, cosa è cambiato?

Da qualche mese sono entrate in vigore le nuove norme sulle separzioni derivanti dalla cosiddetta legge sul "Divorzio Breve".

Cosa è cambiato rispetto a quelle che erano le norme precedenti?

 

Fino a poco tempo fa le norme alle quali si faceva riferimento per i divorzi e le separzioni erano quelle contenute nella legge del 1974. Le quali prevedevano una tempistica di tre anni per poter procedere con la separazione.

Ora le tempistiche sono cambiate notevolmente.

Innanzitutto è necessario fare un distinguo tra separazione consensuale, cioè quella dove i coniugi sono in accordo, e separazione giudiziale, cioè quelle situazioni dove i coniugi non hanno trovato un accordo.

Nella separazione consensuale le tempistiche previste ora dalla legge sono di sei mesi.

Per quello che concerne la separazione giudiziale invece le tempistiche sono di dodici mesi.

Ancora oggi il divorzio può essere effettuato in un Tribunale, altrimenti, in caso vi sia una separazione consensuale, è possibile ricorrere alla negoziazione assistita. In questo caso i due coniugi formuleranno le loro richieste davanti ai rispettivi avvocati e verrà stilato un accordo.

Sempre partendo dal presupposto che vi sia una separazione consensuale, è ora possibile separarsi anche in Comune e senza la necessità di rivolgersi a un avvocato, ma questo è consentito farlo solo se non si è in presenza di figli non ancora autosufficienti.

Come si può vedere le norme sulla separazione sono notevolmente cambiate, non solo per quello che concerne le tempistiche, ma anche per la varietà di opzioni.

 

 

 

 

 

 

Commenti
    Tags:
    divorzio breveseparazioneavvocatoassistenza legaleavvocato divorzio
    in evidenza
    Imprese colpite dalla guerra SIMEST lancia una campagna aiuti

    Ucraina

    Imprese colpite dalla guerra
    SIMEST lancia una campagna aiuti

    
    in vetrina
    Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

    Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


    motori
    Citroën Ami 100% ëlectric, entra in servizio al Genova City Airport.

    Citroën Ami 100% ëlectric, entra in servizio al Genova City Airport.

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.