I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
#avvocatonline
Infortunio a scuola, ecco quando la scuola è responsabile

La responsabilità della scuola e dell’insegnante è un argomento che desta da sempre un grande interesse e che deve essere affrontato con particolare sensibilità. Anche se quando i genitori accompagnano i figli a scuola si aspettano che la scuola, i maestri e tutto il personale, vigilino sugli studenti affinché nulla accada loro. In queste pagine abbiamo già spiegato come la responsabilità dell'istituto scolastico vi sia esclusivamente se vi è una colpa da parte dello stesso. Ora cercheremo di capire quali siano i limiti temporali della responsabilità della scuola. Mi spiego meglio, la responsabilità di istituto e insegnanti ha termine con il suono della campanella? O quando l'allievo è uscito dalla scuola?

 

 

I Giudici recentemente si sono espressi su un caso purtroppo tragico, ma significativo per rispondere alle nostre domande. La giornata di scuola era finita, gli studenti erano già usciti dall'edificio scolastico e stavano entrando nel pulmino della scuola. L'autista di quest'ultimo non si era accorto della presenza di un alunno tra le porte del mezzo e così nemmeno l'insegnante la quale aveva dato il via al pullman. Il bambino purtroppo era rimasto incastrato tra le porte e questo incidnete ha causato la sua morte. Un caso tragico, finito davanti ai Giudici.

Sono infatti i genitori dell'alunno a chiedere un risarcimento alla scuola e all'insegnante per quanto accaduto. L'istituto però si difende spiegando che l'orario scolastico era finito e che quindi la propria responsabilità sullo studente era cessata. Il caso è arrivato fino alla Corte di Cassazione, la quale ha dato ragione ai genitori, spiegando che la responsabilità dell'istituto scolastico non termina con il suono della campanella, ma quando il bambino viene riconsegnato ai parenti o, come nel caso specifico, quando l'alunno si trova in una situazione differente da quella scolastica (come ad esempio seduto all'interno del pullman della scuola).

A mio dire, quello espresso dalla Cassazione è un principio del tutto corretto, questo perchè ogni genitore si aspetta che la salute dei propri figli sia salvaguardata dalla scuola dal momento in cui questi vengono affidati fino a quando non siano riconsegnati ai parenti. 

Commenti
    Tags:
    infortunio a scuolarisarcimento danniresponsabilità della scuolaavvocatocristiano cominotto#avvocatonline
    in evidenza
    Margherita Molinari infiamma la spiaggia di Milano Marittima con le sue curve sexy

    Costume

    Margherita Molinari infiamma la spiaggia di Milano Marittima con le sue curve sexy

    i più visti
    in vetrina
    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità


    casa, immobiliare
    motori
    Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura

    Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.