I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
#avvocatonline
Lotta alla corruzione, ecco il whistleblowing

La lotta alla corruzione potrebbe avere una nuova arma. Si tratta del whistleblowing. Letteralmente "suonare nel fischietto", indica la pratica di denunciare atti di corruzione di cui si è testimoni nell'azienda dove si lavora. Questo tipo di denunce è molto presente e ben radicato nella cultura anglosassone. In paesi come gli USA o UK infatti esistono delle leggi specifiche a tutela di chi decide di denunciare. Ma quale è la situazione in Italia? 

 

Come accennato, in Paesi come gli USA, esistono già da tempo delle leggi a tutela di chi volesse denunciare degli atti di corruzione o illeciti, verificatesi all'interno dell'azienda nella quale lavora. Chi si trovasse a essere testimone di corruzione, grazie a queste leggi, sarà sicuro di essere tutelato al meglio. Non potrà infatti perdere il proprio posto di lavoro, avrà tutte le eventuali spese legali pagate e inoltre riceverà anche un premio monetario. Il lavoratore che volesse denunciare si ritroverà quindi in una assoluta situazione di tutela, ma non solo, infatti sarà ricompensato con un premio che andrà tra il 10% e il 30% della sanzione che riceverà l'azienda che è stata denunciata. Questo tipo di norme sono un vero incentivo alla denuncia per tutti i lavoratori. 

Ma come si muove l'Italia in merito?

Per ora nel Belpaese esistono alcune norme a tutela di chi denucia atti di corruzione nel proprio posto di lavoro, ma non esiste ancora una disciplina unitaria in merito. Una legge è ora ferma al Senato, ma da quello che si evince risulta essere priva di tutele sicure per chi volesse denunciare. Inoltre, all'interno di essa, non si fa alcuna menzione a premi per i lavoratori che denunciano. Si capisce come solo grazie a forti incentivi e a tutele certe un lavoratore si sentirà spronato a denunciare. Il rischio è che questa legge, anche se dovesse passare, risulti inefficace  per combattere la corruzione. Il modello USA, già da anni rodato, ha dato ottimi risultati nella lotta alla corruzione, penso che esso possa essere un ottimo esempio al quale rifarsi anche per l'Italia.

Commenti
    Tags:
    corruzionewhistleblowingwhistleblowing leggeavvocatoassistenza legalecristiano cominotto#avvocatonline
    in evidenza
    Heidi Klum reggiseno via in barca Diletta Leotta da sogno in vacanza

    Wanda Nara.... che foto

    Heidi Klum reggiseno via in barca
    Diletta Leotta da sogno in vacanza

    i più visti
    in vetrina
    Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia

    Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia


    casa, immobiliare
    motori
    Honda HR-V, arriva la tecnologia full Hibird

    Honda HR-V, arriva la tecnologia full Hibird


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.