I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Imprese e Professioni
Allo Yacht Club di Monaco la motonautica diventa green e solare

La motonautica sta per essere rivoluzionata dall’energia solare ed elettrica. Raffaele Chiulli, presidente di UIM Unione Internazionale Motonautica e Marco Casiraghi, allo Yacht Club di Monaco, hanno introdotto come promesso le nuove iniziative nella direzione della sostituzione dei combustibili fossili con soluzioni alternative. "La filosofia dell'UIM è molto chiara" dichiarava Raffaele Chiulli già tempo fa. "Noi, come istituzione sportiva, abbiamo l'obbligo di promuovere tecnologie e comportamenti sostenibili dal punto di vista ambientale. C’è molta tecnologia e ricerca; riteniamo di essere un laboratorio per altre applicazioni nel mondo dell'energia. Sul solare lavoriamo con lo Yacht Club Monaco e con l'ingegner Marco Casiraghi, oltre che con 20 Università di tutto il mondo per sfruttare l'energia del sole". 

 

IL SOLAR BOAT CHALLENGE


Anche il Principe Alberto II di Monaco è particolarmente attento alle tematiche ambientali ed ha promosso dal 13 al 15 luglio nel Principato la manifestazione Solar Electric Boat Challenge: competizione per barche alimentate a energia elettrica e solare. A queste gare, precisa l'ing. Marco Casiraghi dello Yacht Club di Monaco, hanno partecipato 20 Università e 300 ingegneri. "Abbiamo presentato una nuova classe con tre passeggeri e senza limiti di potenza installata a bordo, in modo da arrivare più vicino alle esigenze commerciali, non solo a quelle ambientali". In particolare il Politecnico di Milano sta progettando una barca per la competizione prevista, sempre nelle acque del Principato, nell'estate del 2018. In questo caso gareggeranno barche fino a 25 metri di lunghezza, senza limiti di potenza installata.

 

UN'ESPERIENZA UNICA NELLE ACQUE DI MONTECARLO

 

solar boat
 

Entusiasmanti giornate sulla banchina del porto di Montecarlo per la competizione delle barche ad alimentazione solare ed elettrica. Ma ancor più affascinante il futuribile, ma già perfettamente funzionante, battello a batteria elettrica e ricarica solare per trasporto persone: almeno una ventina di passeggeri hanno fatto il tragitto Montecarlo-Nizza-Montecarlo in poco più di tre ore alla velocità di punta di circa 17 nodi. Ma può tranquillamente raggiungere i 20 nodi. Inquinamento? Zero. Qui il battello all'attracco. Tutto in alluminio. Questo è il futuro. Si tratta in questo caso di un catamarano alimentato da 4 oppure 8 batterie al litio particolarmente performanti abbinate a pannelli solari sul tetto (10 KWh). 

 

LA RIVOLUZIONARIA IDEA DI HELIODIVE

 

Dopo questo appassionante prototipo, che già porta ogni giorno, senza inquinare i mari, decine di sub per le loro immersioni avanti e indietro al largo della costa, un secondo battello, un po' più piccolo, è in via di realizzazione nei cantieri francesi di Heliodive. Senza bisogno di benzina o altri carburanti: basta il sole oppure una presa elettrica sulla banchina. Per navigare senza rumore di motori, senza gas di scarico, senza vibrazioni o cattivi odori a bordo. Insomma, un sogno. Alla velocità di 20 nodi. Ma c'è di più: nessuna manutenzione: le batterie sono garantite per 9 anni, e dopo probabilmente possono ancora lavorare. Il motore elettrico ha un'efficienza elevatissima, almeno del 90%, quando quelli tradizionali sfiorano appena un'efficienza del 25-30%.

 

L'IMPEGNO DELLO YACHT CLUB DE MONACO

 

La grande novità di quest'anno è stato il lancio della Monaco Offshore Solar & Electric Race da Monaco a Nizza e ritorno. Costruito sulle specifiche YCM Offshore Class, la barca elettrica Heliodive dotata di 50 pannelli solari e in grado di prendere tre persone a bordo, ha completato le 25 miglia nautiche in 3 ore e 10 minuti per stabilire un tempo di riferimento.
 

MSBC 14 07 2017@FTerlin 200
I relatori del workshop

Anche UIM (International Powerboating Federation) ha organizzato un evento innovativo, un workshop focalizzato sull'ambiente e sugli sport motonautici. Quattordici relatori che rappresentavano importanti autorità internazionali e federazioni sportive hanno trascorso due ore a discutere di innovazione nell'applicazione di fonti energetiche sostenibili per barche e automobili. "È fondamentale che ci si sia riuniti per progredire e sviluppare queste tecnologie nei nostri diversi campi", ha sottolineato il presidente UIM Raffaele Chiulli, "È il futuro!" Uno dei principali temi è lo stoccaggio della batteria a bordo e come aumentarne la capacità. Grande interesse nella discussione hanno riscosso i dettagli tecnici che aiuteranno gli ingegneri di domani a creare un settore di yachting ancora più eco-responsabile.

 

I RISULTATI DELLA COMPETIZIONE

 

Challenge A Class :

1st: NHL Solarboatteam – Johannes van der Steen – NED – 959 Pts
2nd: WhisperPower Solar Team – Jeroen Antonisse – NED – 869 Pts
3rd: Antwerp Maritime Academy – Jos Noteboom – BEL – 825 Pts

 

Challenge Open Class:

1st: Clafis Victron Energy Solar Boat Team – Gerhard van der Schaar – NED – 1200 Pts
2nd: Sunderbird – Emden – Matthias Graf – GER – 769 Pts
3rd: Solar Boat Twente – Jasper Admiraal – NED – 694 Pts

Commenti
    Tags:
    yacht club monacomotonauticagreensolarecasiraghi
    in evidenza
    Paragone, picconate a Burioni "Ti ho denunciato e...". VIDEO

    Politica

    Paragone, picconate a Burioni
    "Ti ho denunciato e...". VIDEO

    i più visti
    in vetrina
    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità


    casa, immobiliare
    motori
    Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri

    Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.