I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Imprese e Professioni
Beppe Sala chiede al PD di cambiare. Che cosa sarebbe meglio fare, da subito?

In un articolo pubblicato oggi a firma Marco Damilano sull'Espresso, il sindaco di Milano Beppe Sala dichiara: «Il PD non basta più: serve un nuovo partito».

IL PD DEVE CAMBIARE?

Beppe Sala in effetti nel corso della sua intervista sull'Espresso tocca molti punti interessanti: la ricandidatura a sindaco, il processo per l’Expo, la Lega e le elezioni anticipate da evitare. E dice anche: «Dobbiamo riportare gli astensionisti alle urne e parlare ai delusi del M5S».

Ma quello che più colpisce il lettore è questa posizione decisamente più rigida nei confronti del PD. «Io vorrei una sinistra più determinata e, per quanto riesco, sto cercando di portare il mio contributo .... O il PD riesce a cambiare rapidamente pelle e a presentarsi come un partito più moderno che affronta seriamente i temi più sensibili, dall’ambiente alla giustizia sociale, oppure ci penserà qualcun altro».

IL PARERE DI ALESSIA POTECCHI

IMG potecchi

Del resto solo pochi giorni fa anche la Responsabile Dipartimento Banche, Fisco e Finanza del Pd Metropolitano di Milano, Alessia Potecchi, ha dichiarato ad Affari Italiani che "è l’ora di dire basta ai monologhi. Il Paese deve essere coinvolto in un’azione di risanamento, di modernizzazione, di progettazione. Si contrasta la povertà e la disoccupazione non con le elargizioni ma aumentando le opportunità di lavoro. Il PIL non può essere stagnante, deve aumentare per essere distribuito in una concreta azione di sviluppo."

E alla domanda "che cosa dovrebbe fare subito il PD?" ha risposto:

"Il PD non può restare immobile, deve necessariamente tenere conto di come l’Italia, l’Europa, il mondo sono cambiati. Deve restare intransigente su alcuni valori, su alcune idee forza come l’eguaglianza, la solidarietà, la centralità della persona nel processo economico e produttivo. Deve pensare, deve progettare, e soprattutto proporre. Non basta la revisione, è fondamentale l’innovazione. C’è un Paese da mettere in sicurezza; occorre ricostruire una posizione chiara sul lavoro e sulla sua flessibilità; è necessario affrontare la condizione degli anziani rompendo il cliché che anziani vuol dire pensioni e pensioni vuol dire solo problemi di cassa; dobbiamo saper individuare le nuove forme di sfruttamento e combatterle; dobbiamo recuperare la necessità di preparare una politica industriale all’altezza dei tempi; dobbiamo evitare la desertificazione dei giovani che lasciano in tanti, in troppi il nostro Paese".

Per concludere: "Oggi c’è bisogno di noi, il nostro Paese è piegato e soffre sotto i colpi di una manovra finanziaria che non è la normale manovra di un normale governo di destra, ma è una manovra che indebita oltremisura il nostro Paese, colpisce gli onesti risparmiatori, ci fa perdere credibilità nei confronti degli investitori, fa crollare la Borsa e i titoli bancari."
 

Commenti
    Tags:
    beppe salapdpd cambiarealessia potecchi
    in evidenza
    Tatangelo, bikini fa girare la testa Britney Spears senza il reggiseno

    E Ilary Blasi... FOTO DELLE VIP

    Tatangelo, bikini fa girare la testa
    Britney Spears senza il reggiseno

    i più visti
    in vetrina
    Federica Pellegrini, balletto irresitibile da medaglia d'oro dopo le Olimpiadi

    Federica Pellegrini, balletto irresitibile da medaglia d'oro dopo le Olimpiadi


    casa, immobiliare
    motori
    A luglio i motociclisti italiani in sella per 14mila ore e quasi 8mila km

    A luglio i motociclisti italiani in sella per 14mila ore e quasi 8mila km


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.