I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Imprese e Professioni
Convegno ISAGRO SpA. Protagonisti: componenti biosolutions e fungicidi rameici

ISAGRO SpA

Isagro è uno dei principali operatori italiani nel mercato dei prodotti per l’agricoltura con soluzioni innovative, a basso impatto ambientale, per la protezione e la nutrizione delle colture. La società è stata fondata nel 1992 e poi rilevata nel 1993 a seguito di un'operazione di acquisizione da parte degli ex dirigenti di Montedison, uno dei conglomerati chimici leader in Europa, fondato negli anni '50. La società è quotata alla Borsa di Milano dal 2003 (sul segmento Star dal 2004).

Gli appuntamenti Isagro a Bologna e Polignano

isagro

Nell’ultima settimana l’azienda ha voluto riunire i suoi collaboratori più validi in due convegni di alto profilo nei quali approfondire le nuove strategie e i posizionamenti innovativi dei suoi prodotti: nel recente passato Isagro aveva comunicato la propria decisione strategica di investire in un nuovo modello di business che dovrà basarsi sullo sviluppo prevalentemente delle componenti biosolutions e fungicidi rameici.

Anche i grandi player storici degli agrofarmaci tradizionali stanno progressivamente arricchendo il proprio portfolio con “biosolutions” che propongono in una offerta integrata con prodotti di chimica di sintesi.

Giulio Maggiorotto (foto in alto) area manager Italia, ha colto l’occasione per ricordare le tappe più significative e i successi più rilevanti di Isagro dalla nascita, quando l’operazione di acquisizione da parte degli ex dirigenti di Montedison segnava l'inizio di un'impresa imprenditoriale che, da oltre 25 anni, ha rappresentato un modello di riferimento nel settore agrochimico italiano e un orgoglioso "elemento di diversità" nel settore globale della protezione delle colture.

Il dibattito

TrichoIvano Valmori

Condotto con molta professionalità da Ivano Valmori, direttore del magazine online Agronotizie, il dibattito svoltosi a Bologna ha potuto approfondire con calma numerosi aspetti programmatici, che i dirigenti di Isagro avevano anticipato nella prima parte della giornata dei lavori. Gli stessi temi sono stati replicati poi nel convegno di Polignano.

A conferma della nuova strategia di valorizzazione delle biosolutions, che Isagro ha annunciato alla stampa recentemente, il prof. Vittorio Rossi, dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, ha sottolineato le caratteristiche e l'importanza del Trichoderma tra i vari agenti di biocontrollo, evidenziandone le strategie applicative.

Hanno preso parte al dibattito:

Massimo Dal Pane, responsabile Centro Nord di Isagro Italia che ha parlato delle sperimentazioni svolte in questi anni;

Stefano Di Marco di Ibimet del Cnr di Bologna che ha evidenziato i risultati ottenuti su Mal dell'esca della vite;

Andrea Minuto del Cersaa di Albenga sull'uso in orticoltura;

Riccardo Bugiani del Servizio fitosanitario della Regione Emilia Romagna sulle sperimentazioni in frutticoltura;

Massimo Blandino dell'Università di Torino con informazioni su frumento ed altri cereali;

Alessio Marletta della Sis che ha presentato i primi risultati sull'uso del Trichoderma nella concia dei semi;

Leandro Previsdomini di Vigorplant che ha presentato la linea Nativia con inoculo di Trichoderma direttamente nei substrati di coltivazione.

La chiusura dei lavori è stata affidata a Claudio Aloi di Isagro.

Isagro nel mondo
Isagro nel mondo
Commenti
    Tags:
    isagroconvegno isagrocomponenti biosolutionsfungicidi rameicigiulio maggiorottotrichodermaagrofarmaci
    in evidenza
    Carolina Stramare va in gol L'ex Miss Italia sfida Diletta

    Calcio e tv... bollente

    Carolina Stramare va in gol
    L'ex Miss Italia sfida Diletta

    i più visti
    in vetrina
    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità


    casa, immobiliare
    motori
    Renault: restyling per Megane berlina ora disponibile anche Plug-in Hybrid

    Renault: restyling per Megane berlina ora disponibile anche Plug-in Hybrid


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.