I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Imprese e Professioni
Feditalimprese tra passaggio generazionale e formazione nuova classe dirigente

Feditalimprese Piemonte ha dedicato una serata per mettere a fuoco i problemi e le sfide che il mondo delle imprese italiane dovrà affrontare da qui ai prossimi anni. L’obiettivo è aiutare gli imprenditori a partire da un supporto concreto, lontano da critiche inutili e inefficaci, che inizia proprio dalla valorizzazione della rete di conoscenze e relazioni tra imprese.  La strada per costruire il futuro inizia dal supporto reciproco.  

L’incontro a Torino

I temi proposti in occasione di questo dibattito, che si inserisce in una stagione più ampia di incontri e occasioni di networking per gli associati di Feditalimprese, sono due: passaggio generazionale e formazione della nuova classe dirigente. Il titolo della serata è infatti: “Il passaggio generazionale delle imprese e la formazione della nuova classe dirigente”. 

Un futuro incerto

I figli tendono a non continuare le attività dei padri non tanto per mancanza di interesse, quanto per timore del futuro che li aspetta. Un futuro incerto e dominato da un sistema socio-economico complesso, instabile, imprevedibile. Se 20 anni fa si intuiva uno sviluppo dei mercati verso la direzione del globale, oggi si sente parlare del contrario: un ritorno al locale, con dazi e frontiere.

Ma la sfida non è solo per i giovani, che devono prendere in mano il proprio futuro e agire nel migliore dei modi verso l’incerto mondo che gli aspetta. Anche i padri hanno una responsabilità non indifferente: devono formare i figli in qualcosa in cui loro stessi  non sono ancora preparati. Internazionalizzazione, tecnologia, rete commerciale locale e globale e acquisizione per incorporazione di altre aziende sono solo alcuni dei più grandi scogli.  

I partecipanti

Essendo argomenti di estrema importanza e delicatezza al tempo stesso, l’esigenza di figure competenti nel settore si è rivelata fondamentale. I partecipanti all’evento spaziavano dall’amministrazione politica torinese e piemontese, come il consigliere Regionale e comunale Silvio Magliano, l’ Assessore al Commercio di Torino Alberto Sacco, l’Assessore alla Semplificazione Roberto Rosso e il segretario torinese del Pd e consigliere comunale Mimmo Carretta. Ma non solo: presenti anche esponenti del mondo delle imprese come il presidente del Tribunale Arbitrale per le imprese Franco A. Pinardi, l’Avvocato Alessandro Campia, Giovanni Ferrero della Consulta persone in difficoltà. 

francesco d'alessandro
Francesco D'Alessandro

E poi il Segretario regionale di Feditalimprese Francesco D’Alessandro che afferma: “Aiutare gli imprenditori vuol dire recuperare professionalità nell’ambito della finanza e del marketing, le due anime del fare impresa. Basta dare la colpa alla politica, formiamoci, informiamoci e facciamo rere tra noi. Dobbiamo preparare il terreno nel modo migliore per le nuove generazioni”.

La politica

La politica gioca un ruolo fondamentale per lo sviluppo del mondo imprenditoriale ed è giusto che ne sia consapevole per agire non come nemica, ma come alleata. Al proposito l’assessore al bilancio e alle attività produttive della Regione Piemonte Andrea Tronzano afferma rivolgendosi al mondo politico: “La politica non si faccia travolgere dal quotidiano e approfondisca temi e linee guida per i prossimi trent’anni. La politica torni a dire che la ricchezza è un valore, il profitto lecito ha valenza positiva e l’etica ha senso. La politica non ingerisca l’economia. Torni a programmare, senza creare nuove leggi , ma eliminando quelle che ostacolano o rallentano lo sviluppo del territorio”.

Feditalimprese Piemonte

fedita

Feditalimprese è un’organizzazione sindacale per le piccole e medie imprese con l’obiettivo di favorirne lo sviluppo attraverso una serie di iniziative concrete. Feditalimprese crea business tra i suoi associati, che versano una quota annuale di 100 euro, attraverso canali di pubblicità, eventi gratuiti, circuiti di conoscenze. Gli associati hanno anche a disposizione una serie di servizi che assicurano assistenza all’impresa  360° in diversi settori (sicurezza, marketing, assicurazione, fisco, pubblicità, …).

Feditalimprese Lombardia

Una notizia in anteprima: a partire da settembre - ottobre 2019 Paolo Brambilla, presidente dell'associazione Trendiest, offrirà il suo contributo di esperienza professionale per la creazione di una sede di Feditalimprese a Milano.

Logicamente la nuova realtà prenderà il nome di Feditalimprese Lombardia non appena il processo di qualificazione del nuovo organismo milanese verrà approvato dalla sede centrale.

Si prospettano fin da ora importanti iniziative in collegamento con la sede piemontese, con l'intento di ottimizzare i contatti già ben sviluppati dalla realtà torinese presieduta da Francesco D'Alessandro.

 

Commenti
    Tags:
    feditalimpresepassaggio generazionaleformazione nuova classe dirigentepaolo brambillafrancesco d'alessandro
    in evidenza
    Wanda Nara, perizoma e bikini Lady Icardi è la regina dell'estate

    Foto mozzafiato della soubrette

    Wanda Nara, perizoma e bikini
    Lady Icardi è la regina dell'estate

    i più visti
    in vetrina
    Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

    Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena


    casa, immobiliare
    motori
    BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3

    BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.