I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Imprese e Professioni
G7 Salute. Assobiomedica rilancia la candidatura di Milano per l'EMA

Assobiomedica ribadisce che la candidatura di Milano come sede per l'Agenzia del Farmaco -EMA European Medicines Agency- va nuovamente ripresentata durante il G7 Salute.

“La candidatura di Milano per il trasferimento dell’Agenzia europea del farmaco è un’opportunità importante per il nostro Paese e per l’intera filiera della salute. Milano con Ema e Human Technopole ha tutte le caratteristiche per diventare il polo europeo della ricerca medico-scientifica e della salute" dichiara Massimiliano Boggetti, presidente di Assobiomedica.
 

LA RIVOLUZIONE DELLE 4P
 

"Oggi la medicina sta vivendo una rivoluzione che con le 4P (preventiva, predittiva, personalizzata, partecipativa) può cambiare radicalmente i sistemi sanitari, dove farmaco e dispositivi medici saranno ancora più interconnessi tra di loro in un’ottica di personalizzazione e prevenzione del percorso di salute. Creare un hub di eccellenza nelle life science in Italia significa dare uno slancio allo sviluppo dell’innovazione e della ricerca in Sanità”. Questa la posizione di Massimiliano Boggetti, presidente di Assobiomedica, sul trasferimento di Ema a Milano alla vigilia del G7 Salute che si apre nel capoluogo lombardo.
 

VALORIZZARE LA RICERCA IN ITALIA
 

“Ci auguriamo - ha proseguito il Presidente Boggetti - che anche l’emendamento contenuto nella manovra per agevolare i ricercatori italiani e inserirli in un circuito internazionale virtuoso sia concepito nell’ottica di valorizzare la ricerca in Italia e prepararci a rendere il nostro Paese più competitivo. Non dobbiamo dimenticare che, oltre ai ricercatori, abbiamo una comunità medico-scientifica di eccellenza che può dare un importante contributo per lo sviluppo della medicina moderna e per il suo trasferimento tecnologico”.

Secondo Assobiomedica portare Ema a Milano significa immaginare la filiera delle life science unita e coesa nell’intento di dare valore al territorio, creando occupazione e sviluppo per il Paese. Solo in Lombardia operano il maggior numero di start-up del settore ed è presente più del 30% delle 3.883 imprese che producono e distribuiscono dispositivi medici in Italia, occupando quasi il 38% degli addetti.

The European Medicines Agency (EMA) is a decentralised agency of the European Union (EU). It began operating in 1995. The Agency is responsible for the scientific evaluation, supervision and safety monitoring of medicines in the EU.

EMA protects public and animal health in 28 EU Member States, as well as the countries of the European Economic Area, by ensuring that all medicines available on the EU market are safe, effective and of high quality. EMA serves a market of over 500 million people living in the EU.

Commenti
    Tags:
    g7 saluteassobiomedicacandidatura di milanoemaagenzia del farmaco
    in evidenza
    Grandine-temporali al Nord Caldo super africano al Sud

    Previsioni Meteo

    Grandine-temporali al Nord
    Caldo super africano al Sud

    i più visti
    in vetrina
    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità


    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes-Benz protagonista al Salone del Camper di Düsseldorf 2021

    Mercedes-Benz protagonista al Salone del Camper di Düsseldorf 2021


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.