I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Imprese e Professioni
Gli italiani vogliono le energie rinnovabili, è boom di richieste

I dati parlano chiaro: mentre soltanto il 9% degli italiani si dice favorevole all’utilizzo del nucleare e dei combustibili fossili come fonti di approvvigionamento energetico, l’89% ha dichiarato il proprio assenso all’energia fotovoltaica, e il 58% ritiene addirittura che l’Italia debba convertirsi interamente alle cosiddette rinnovabili entro il 2050.

IL REPORT

È quanto emerso dallo studio realizzato dalla Fondazione Uni Verde IPR Marketing in collaborazione con Cobat (il Consorzio per la gestione del fine vita di pile ed apparecchiature elettroniche di varia natura), il report “Gli italiani, il solare e la green economy”, che va a confermare le statistiche raccolte già nel 2016 dal rapporto “New Energy Outlook” a cura di Bloomberg New Energy Finance

Le pale eoliche continuano ad essere preferite da un numero stabile di italiani, mentre l’energia fornita dal sole è in netta ascesa ed i suoi estimatori sono saliti del 3% rispetto all’ultima rilevazione disponibile; per la quasi totalità dei campioni intervistati, infatti, il fotovoltaico rappresenta la fonte energetica più pulita e sicura, e si rimpiangono gli incentivi precedentemente introdotti a livello europeo per facilitare la transizione. 

FABBISOGNO ENERGETICO

Il Gruppo Terna, operatore di reti per la trasmissione dell’energia, ha recentemente rilasciato i primi dati provvisori relativi alla quota complessiva dell’energia elettrica richiesta nel nostro Paese durante lo scorso anno: il 35% del fabbisogno energetico nazionale di elettricità nel 2018, un numero decisamente rilevante e in costante aumento, è stato soddisfatto non da fonti classiche bensì rinnovabili – soprattutto fotovoltaiche.

L’Italia, che nonostante la stringente crisi economica riesce a mantenere saldo il proprio ruolo di eccellenza internazionale in molteplici ambiti, si è dimostrata particolarmente all’avanguardia anche in questo settore specifico, in alcuni casi arrivando addirittura a dettare i trend di mercato nel segmento delle energie rinnovabili

IMC HOLDING

Il caso più noto è quello di IMC Holding, azienda romana guidata da Daniele Iudicone Mauro Bianchi e proprietaria del brand Fotovoltaico Semplice, che è riuscita a ritagliarsi un ruolo da protagonista grazie ad anni di ricerca scientifica e conseguenti innovazioni tecniche

Dopo anni di ricerca scientifica e innovazioni tecnologiche di rilievo, l’impresa ha ottenuto il prestigioso premio dell’Istituto Tedesco Qualità e Finanza (Itqf) assieme a multinazionali del calibro di Enel, Esso, Deutsche Bank, Vodafone, Intesa San Paolo e il gruppo Allianz ed è quest’anno finalista al prestigioso premio annuale delle Fonti Awards 2019.

LE FONTI AWARDS

Le Fonti Awards® è un premio ormai celebre e di caratura internazionale, e costituisce uno dei massimi riconoscimenti mondiali nel campo dell’innovazione e della leadership.

Il gruppo IMC Holding, reduce anche dalla certificazione oggettiva “Zero Truffe” attribuitagli dal mensile Il Salvagente, ha presentato sul mercato un sistema di impianti evolutissimi e senza eguali, in grado di apportare benefici sostanziali in quanto a taglio delle bollette elettriche per i clienti che hanno deciso di installare, nella propria abitazione privata, i pannelli fotovoltaici prodotti da Fotovoltaico Semplice

LA GREEN ECONOMY

Ma la green economy non rappresenta soltanto una speranza concreta per le sorti del pianeta, ma anche un mercato industriale al centro di un vero e proprio boom economico, con ricadute estremamente positive anche sul versante occupazionale. 

Le nuove professioni sorte attorno al business delle rinnovabili oscillano tra le 4 e le 600mila, e anche IMC Holding è riuscita ad espandersi sui mercati europei ed internazionali con grande successo, attivando così un piano di nuove assunzioni per 130 consulenti energetici in tutta Italia. 

Daniele IudiconeDaniele Iudicone

Interpellato sulla congiuntura positiva attraversata dal settore, Daniele Iudicone di IMC Holding si è detto convinto che “gli italiani sono sempre più propensi ad una svolta ecologica che sia in grado di coniugare il rispetto per l’ambiente con un sensibile risparmio quotidiano sotto il profilo dei costi energetici che ognuno di noi è chiamato a sostenere. Il successo ottenuto dalla nostra impresa, anche oltre i confini italiani, è un segnale molto positivo perché dimostra come sia in atto una trasformazione a livello internazionale che accompagnerà il nostro pianeta, in pochi decenni, verso un sistema energetico condiviso e sostenibile in grado di soppiantare le fonti tradizionali. Quello che oggi appare un boom economico legato al fotovoltaico e alle rinnovabili in generale, è solo il primo passo verso la rivoluzione che ci attende”. 

Commenti
    Tags:
    energie rinnovabiliimc holdingdaniele iudiconemauro bianchifotovoltaico semplice
    in evidenza
    Covid vissuto con ironia

    Guarda la gallery

    Covid vissuto con ironia

    i più visti
    in vetrina
    Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

    Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente


    casa, immobiliare
    motori
    MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

    MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.