I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Imprese e Professioni
INPGI offre competenza assicurativa ai comunicatori professionali delle PA

PARERE FAVOREVOLE AL PROGETTO DI ALLARGAMENTO DELLA PLATEA DEGLI ISCRITTI da parte del Sottosegretario Dr.ssa Francesca Puglisi. In caso contrario un aggravio di oneri per lo Stato.  -  Nel corso dell’audizione tenutasi il 24 novembre 2020 presso la Commissione parlamentare per il controllo sull’attività degli enti gestori di forme obbligatorie di Previdenza e assistenza sociale, presieduta dal Sen. Sergio Puglia, il Sottosegretario di Stato al Ministero del Lavoro con delega alla vigilanza sugli Enti  di previdenza privatizzati, Dr.ssa Francesca Puglisi, ha illustrato, tra l’altro, la situazione afferente l’INPGI e le iniziative poste in essere per ripristinare le condizioni di equilibrio e sostenibilità economico-finanziaria della gestione previdenziale presso la quale sono assicurati i giornalisti dipendenti.

Il Sottosegretario, in particolare, ha manifestato apprezzamento per l’ipotesi normativa elaborata nell’ambito dell’apposito tavolo tecnico istituito dalla Presidenza del Consiglio nello scorso mese di febbraio, che – in coerenza con le disposizioni già contenute nell’art. 16 quinquies del decreto legge n. 34/2019 – contempla, tra l’altro, un allargamento della competenza assicurativa dell’Istituto di Previdenza con l’inclusione dei comunicatori professionali che operano presso le pubbliche amministrazioni.

Equilibrio finanziario

Si tratta di una misura che, come emerge dagli appositi studi tecnico-attuariali, consente di superare le criticità legate al ripristino dell’equilibrio finanziario della gestione previdenziale nel medio-lungo periodo, ponendosi, pertanto, come soluzione strutturale in grado di coniugare l’adeguamento delle forme di tutela previdenziale all’evoluzione del sistema organizzativo e professionale degli operatori dell’informazione e della comunicazione con le esigenze di salvaguardia e garanzia prospettica della sostenibilità economica della gestione previdenziale.

In tale occasione il Sottosegretario Puglisi ha avuto modo di sottolineare che, in caso contrario, gli oneri finora sostenuti dall’Ente di Previdenza di giornalisti ricadrebbero sul bilancio statale, ponendo così a carico della fiscalità generale costi economicamente significativi.

INPGI

L'Istituto Nazionale di Previdenza dei Giornalisti Italiani "Giovanni Amendola" nel quadro pluralistico del sistema previdenziale del nostro Paese, si colloca nella categoria di enti deputati a compiti di previdenza ed assistenza sociale obbligatoria nell'ambito del disposto dell'art. 38 della Costituzione il quale, come è noto, recita al comma 2; " I lavoratori hanno diritto che siano preveduti ed assicurati mezzi adeguati alle loro esigenze di vita in caso di infortunio, malattia, invalidità e vecchiaia, disoccupazione involontaria" ed al comma 4; "Ai compiti previsti in questo articolo provvedono organi ed istituti predisposti o integrati dallo Stato".L'INPGI è l'unica istituzione che gestisca unitariamente, in regime sostitutivo e con regolamentazione autonoma, tutte le forme assicurative obbligatorie di previdenza ed assistenza a favore dei giornalisti professionisti e dei familiari aventi diritto.

Commenti
    Tags:
    inpgicompetenza assicurativacomunicatori delle papubblica amministrazionefrancesca puglisitrendiest newspaolo brambillasergio puglia
    in evidenza
    Wanda Nara, perizoma e bikini Lady Icardi è la regina dell'estate

    Foto mozzafiato della soubrette

    Wanda Nara, perizoma e bikini
    Lady Icardi è la regina dell'estate

    i più visti
    in vetrina
    Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

    Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena


    casa, immobiliare
    motori
    Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen

    Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.