I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Imprese e Professioni
La cucina di Giuliano. Quando il Governo abbandona le eccellenze italiane

La tradizione culinaria romagnola, tra Cesenatico e Milano. La famiglia Sassi, originaria di Cesenatico, promotrice della tradizione romagnola nel mondo enogastronomico italiano, nel 2020 ha perso quasi un milione e quattrocentomila euro di fatturato, suddiviso sui tre locali di sua proprietà. Ottantacinquemila euro, il 4% dell’intera perdita, è ciò che la famiglia si è vista “ristorare” dallo Stato. “La situazione sta diventando insostenibile: affitti, rate del mutuo, bollette e costi vivi, ci stanno piegando" ci confida Alessio Sassi. -Nell'immagine il locale di Milano-

Il caso della cucina di Giuliano

ALESSIOSASSI E LILIANA SUCCI
 

"La situazione continua a peggiorare, facendo perdere all’attività parecchi soldi ogni giorno.” proseguono Alessio e sua mamma, la “mitica” Liliana Succi, tra le più note signore” della cucina romagnola dei nostri tempi. Entrambi sono sempre stati orgogliosi della loro squadra di dipendenti e collaboratori, oggi lasciati in parte a casa contro ogni desiderio. “Una situazione incredibilmente ingiusta per un’attività imprenditoriale che da sempre è stata plaudita come orgoglio italiano.” Aggiunge Alessio:La ristorazione si sente sola, lo Stato non garantisce per le perdite, e molte attività, come la nostra, sono a rischio”.

Cesenatico e Milano

alessio al portoGiuliano nel porto di Cesenatico

Il primo Giuliano, sul Porto Canale di Cesenatico, ha aperto i battenti nel 1987, ben 34 anni fa. In Romagna, infatti, è un’istituzione e Liliana è una Chef ricercata da tutta la regione. 

Alessio da alcuni anni ha preso in mano le redini dell’attività dal punto di vista gestionale e amministrativo, rendendo il duo “madre/figlio” pressoché invincibile. A piegarli ora ci sta provando questa crisi economica imprevedibile e di cui non si vede la fine. Il carattere e la tempra però fanno parte delle caratteristiche tramandate in famiglia e Alessio sta avviando i motori per un nuovo progetto, dall’anima digital, di cui sono ancora top secret tutti i dettagli e che verrà inaugurato entro la primavera del 2021.

Alessio aveva già portato una ventata di cambiamento con l’apertura, sempre a Cesenatico, del Giuliano Fish Club, un locale giovane, dall’anima rock, dove musica e drink ricercati si sposano con i piatti di un moderno fast food, declinati al sapore di mare!  

Passione, professionalità, e rispetto delle tradizioni è anche ciò che si trova entrando nell’ultimo arrivato di casa Giuliano, il ristorante di Milano, forse tra i più glamour della città. Aperto nel 2017, il ristorante è già molto conosciuto dagli amanti della buona cucina e da molti esponenti dello Star System, attirati anche dalla posizione della location: ai piedi della Torre Velasca, a due passi dal Duomo.

Un momento assurdo e difficile

Risultati, quelli raggiunti negli anni dalla famiglia Sassi, ottenuti con sacrifici e dedizione al lavoro, che però rischiano di venir spazzati via da questo momento assurdo e difficile in cui lo Stato sembra aver abbandonato anche le nostre eccellenze. Giuliano cercherà di resistere, evolvendo la sua proposta e sbarcando anche sul web, con l’obiettivo di trasmettere lo stesso calore con cui si viene avvolti entrando in uno dei locali di questa “dinastia” romagnola.

 

Commenti
    Tags:
    governoeccellenze italianecucina di giulianotradizione romagnolacesenaticoalessio sassililiana succilovatelli caetanitrendiest news
    in evidenza
    Natale gender free : al bando gli spot dei regali "sessisti"

    La legge che crea polemica

    Natale gender free: al bando gli spot dei regali "sessisti"

    
    in vetrina
    Bike Economy, i ricavi della filiera crescono del 46% in cinque anni

    Bike Economy, i ricavi della filiera crescono del 46% in cinque anni


    motori
    Mercedes-Benz Italia e il Campus Bio-Medico lanciano la Mobility Alliance

    Mercedes-Benz Italia e il Campus Bio-Medico lanciano la Mobility Alliance

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.