A- A+
Imprese e Professioni
Studio M.A.B.E. & Partners. Problema UtP e NPL: come uscire dalla crisi oggi

Lo Studio legale M.A.B.E. & Partners

Lo Studio legale M.A.B.E. & Partners, con sedi a Milano, Roma ed Isernia, è strutturato per effettuare "Due Diligence Legali" sui Non Performing Loans e attività di supervisione in Data Room. I professionisti dello Studio hanno maturato esperienza in diverse Due Diligence Acquisitive e di valutazione per conto di Servicer nelle operazioni di acquisizioni di portafogli immobiliari corporate e retail, attraverso l’analisi e la valutazione e l’attività di assistenza alla gestione e al recupero dei crediti in sofferenza, con capacità di intervento e “presidio” su tutto il territorio nazionale. Oggi è particolarmente attivo nel settore degli UtP nell’intento di anticipare, ove possibile, le situazioni di difficoltà ed evitare di portare i debitori al default.

Avv. Bettoni, in una precedente intervista rilasciata ad Affari Italiani Lei diceva che "La situazione del Corona Virus è ormai paralizzante per l’intero sistema economico italiano”. A distanza di qualche giorno, come si può reagire?

Massimiliano Bettoni2Massimiliano Bettoni

“Uno dei perni trainanti dell’economia può essere quello degli NPL. Nel nostro settore, quello della macrocategoria dei Non Performing Loans, possono essere fatte delle distinzioni in base al grado di deterioramento.

Una vecchia classificazione (ora abrogata) prevedeva solamente due gruppi: crediti incagliati e sofferenze. Con i primi si faceva riferimento a situazioni di difficoltà temporanea, mentre i secondi erano crediti la cui riscossione appariva bloccata in maniera permanente.

A partire da 2015, con il regolamento UE 227/2015 le categorie con cui la Banca d’Italia suddivide i NPL sono state aggiornate:

1.         esposizioni scadute e/o sconfinanti deteriorate
2.         inadempienze probabili
3.         sofferenze

Le esposizioni scadute e/o sconfinanti deteriorate sono quei crediti il cui termine di saldo è scaduto o ha ecceduto i limiti di affidamento da oltre 90 giorni e ha oltrepassato il limite prefissato di rilevanza”

GLI UtP - UNLIKELY TO PAY

"Le inadempienze probabili, dette anche Unlikely To Pay – UTP, sono invece quelle esposizioni la cui riscossione integrale è considerata improbabile dalla banca, quanto meno senza il ricorso a procedure legali a tutela delle garanzie. Vi è comunque la possibilità, tramite azioni mirate, di riportare il credito in bonis.
In ultimo, le sofferenze, cioè quei casi in cui i debitori si trovano in stato di insolvenza o situazioni equiparabili. Le sofferenze, inoltre, si distinguono in lorde (quelle appena descritte) o nette, che si differenziano dalle prime perché valutate al netto dell’ammontare complessivo delle perdite di valore, dunque calcolate considerando le svalutazioni.

Quali sono i risultati più significativi che lo Studio legale M.A.B.E. & Partners ha raggiunto negli ultimi mesi?

"L’attività del 2019 si è incentrata, per la maggior parte, nelle attività di Due diligence acquisitive, ovvero in numerose operazioni di M&A, a supporto di banche e servicer istituzionali di mercato, oltre che nella gestione del contenzioso e del loan management relativo a crediti bancari o di derivazione utilities. Lo studio si è distinto tra i primi 3 advisor legali, per conto di un importante player di mercato, per aver contribuito a raggiungere il risultato più performante dell’anno nel settore degli NPLS bancari, obiettivo raggiunto grazie alla sinergia tra il comparto giudiziale ed il loan management di struttura".

LA CRISI IN CORSO

Anche l’avv. Angelo Visco ci parlava in una precedente intervista della pesante crisi in corso e dei crediti in via di deterioramento.

Avv. Visco, Lei ci diceva che Solo chi sarà realmente strutturato ed organizzato potrà coordinare, gestire   e muovere una macchina che, in qualche modo, potrebbe contribuire alla ripartenza economica del Paese." Come si fa, in questo momento particolare, a pensare alla possibilità di ripresa economica?

Angelo Visco2Angelo Visco

“Alcuni studi di psicologia economica, in questo caso, possono tornarci utili: Daniel Kahneman, Premio Nobel per l’economia nel 2002, ha studiato approfonditamente la reazione dell’uomo in condizioni di rischio e incertezza, formulando con il collega Amos Tversky la Teoria del Prospetto (Prospect Theory). Ebbene, le sue ricerche hanno avuto un importante riscontro nella comprensione delle decisioni economiche, evidenziando come il fattore emotivo prende il sopravvento su comportamenti razionali.

La parte interessante di questa teoria è l’avversione alle perdite: gli individui danno peso maggiore ad una perdita economica rispetto ad un guadagno di uguale entità. Se io ottengo un guadagno di 100,00 euro la soddisfazione derivante sarà inferiore alla delusione che potrei provare se dovessi perderli.”

In effetti gli Italiani sono particolarmente famosi per la loro emotività

“Se impariamo a gestire la nostra emotività, mantenendo il giusto distacco dalle dinamiche esterne e concentrandoci su scelte razionali finalizzate al raggiungimento dei nostri obiettivi riusciremo a mantenere dritto il timone economico per poter generare la ripresa economica. In questo periodo, laddove gli esercizi commerciali, le imprese, i servizi sono in stasi, la spesa dei popoli è pressoché inattiva.  Si spende solo per i beni di prima necessità.

Beh, l’emergenza sanitaria oggi può avere un risvolto imprevedibile

“Sì, contrariamente ad oggi, nelle crisi economiche, ove le attività erano aperte, i soggetti avevano libertà di circolazione, di spesa etc, si verificava un fenomeno di contrazione della spesa senza contrazione della produzione e, quindi, con relativo aumento del debito.  Nel caso di specie, invece, la crisi è sanitaria e non economica, la stasi non è solo della spesa, ma anche della produzione. Un po’ come succede nel mese di Agosto”.  

LE SOLUZIONI E LE OPPORTUNITA’

Come possiamo uscire da questa situazione?

“Se tutti rispetteremo le regole di restrizione nella mobilità, a breve avremo notizie positive e potremo tornare alla nostra vita normale.  Pertanto, si avrà maggiore facilità a ripartire economicamente.  Anzi, alla ripresa, si auspica nella stessa voglia delle persone, oggi costrette a stare dentro, nel voler viaggiare, vendere, lavorare, produrre e ritornare ad essere padroni della propria vita, continuando a sognare il benessere economico e sociale. Sulla base di questi presupposti, senza farsi prendere dal panico, bisognerà cominciare a reinvestire.”

Torniamo all’argomento degli NPL e degli UtP.

“Fatta questa breve e doverosa premessa sulla crisi in corso, ci ricolleghiamo alla “Teoria del Prospetto” in base alla quale individueremo le cosiddette Opportunità.

Con la giusta ponderazione della Teoria del Prospetto fatta di logiche matematiche,  statistiche,  pragmatiche e di conoscenza settoriale, alla ripresa  sarà  necessario procedere a delle due diligence accurate, attraverso le quali si dovranno condurre le Banche, le Istituzioni (questo  modello, a mio modesto avviso,  sarebbe da applicare anche alla Agenzia di Riscossione), le società  di vendita servizi (utilities)  e di beni di consumo per capire cosa si ha  in pancia.”

Avv. Visco, operativamente che cosa suggerirebbe?

“Si potrà capire se le esposizioni scadute potranno essere tramutate in ritorni in bonis, se le inadempienze possono essere sanate e, a seguito di una doverosa scrematura, si dovrà capire quali posizioni dovranno essere necessariamente passate a sofferenze certe (NPL).

Gli NPL costituiscono un problema per diversi motivi: hanno alti costi di gestione e creano un peggioramento del rating. Pertanto, la parola chiave, sarà “Cedere”. Tale scenario rappresenterà quindi importanti opportunità, per una società, significa dedurre la perdita, risparmiare sui costi di recupero, recuperare una parte del credito e soprattutto pulire il bilancio”.

Quali sono le opportunità?

"Chi acquista, Servicer specializzati, finanziati da fondi e/o banche dedicate, dovrà avere la capacità di comprare a prezzi giusti, pensando ad investimenti di medio termine e non di breve termine.  In quel momento, futuro ma spero prossimo, si comprerà un debito, si gestirà un affare e si incasserà un credito.  Chi lo farà mediante gli operatori del mercato maggiormente skillati, avrà la possibilità di generare dei notevoli flussi di cassa che potranno tornare sul mercato per generare nuove opportunità di investimento".

Quali sono gli aiuti che il governo dovrebbe attuare per mettere in condizioni il mercato di ripartire?

“L’aiuto delle Istituzioni, in questo momento, dovrà essere incentrato:

1.   nel garantire dei minimi salariali ai lavoratori dipendenti, delle indennità agli autonomi e sospendere (non annullare) i canoni di locazione e dei mutui fino alla revoca delle restrizioni;
2. concedere la sospensione delle imposte dirette e indirette per i periodi di attività lavorativa precedente per almeno un semestre e la revoca per i periodi di restrizione
3. Sospendere gli accertamenti fiscali per almeno un anno.

Con questa ricetta ci ritroveremo fuori dalla crisi contando solo sulle forze del Popolo Italiano."

Loading...
Commenti
    Tags:
    studio m.a.b.e.studio m.a.b.e. & partnersproblema utp e npluscire dalla crisimassimiliano bettoniangelo viscotrendiest newspaolo brambilla
    Loading...
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    Salvini: chiese aperte per Pasqua Da sola la scienza non basta

    Coronavirus vissuto con ironia

    Salvini: chiese aperte per Pasqua
    Da sola la scienza non basta

    i più visti
    in vetrina
    Grande Fratello Vip 2020 VINCITORE: IL NOME E' CALDISSIMO... Gf Vip 4 news

    Grande Fratello Vip 2020 VINCITORE: IL NOME E' CALDISSIMO... Gf Vip 4 news


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    5 diverse tipologie di propulsione per la nuova Seat Leon

    5 diverse tipologie di propulsione per la nuova Seat Leon


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.