I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Imprese e Professioni
Workshop Learning Lab: la strategia vincente per l’azienda a Parigi

- di Letizia Dehò -

In occasione dell’evento “Midi Pile, OMA”, tenutosi a Parigi negli scorsi giorni, Daniele Lattuada, CEO di Eurosirif e direttore di Nautilus Team ha presentato il Workshop Learning Lab®, un metodo rivoluzionario di Coaching Collaborativo. La proposta ha riscontrato grande interesse da parte del pubblico che è intervenuto con domande e richieste di approfondimento.

Nautilus Team è formato da Francesca Lovatelli Caetani, Daniele Lattuada e Paolo Brambilla. Nautilus Team si occupa di strategie aziendali con particolare attenzione alla comunicazione sul web e all'indicizzazione sui motori di ricerca.

Di seguito proponiamo l’intervista a Daniele Lattuada, ideatore del metodo.

Dott. Lattuada, ci spiega in poche parole cosa è il Coaching Collaborativo e il suo metodo il Workshop Learning Lab®?

Daniele LattuadaDaniele Lattuada

Il coaching collaborativo è uno strumento “agile” per sviluppare il valore aziendale attraverso l’intelligenza collettiva delle organizzazioni, tramite un metodo di lavoro collaborativo avanzato per sviluppare una visione comune e una coesione d’intenti per attendere la definizione di un piano di azioni condiviso tramite l’assottigliamento dei “silos organizzativi”.

Quando si tratta di rielaborare una strategia, di ottenere un nuovo obiettivo o di realizzare una propria ambizione, assai frequentemente si ricorre alla classica “informativa piramidale” che parte dal decisore per attendere all’ultima risorsa della catena operativa….

 In media, i nostri studi ci dicono che succedono quasi sempre tre eventi:

  • Il primo è il reale messaggio percepito dalla base operativa che in media è ll 20% del messaggio originale del decisore;
  • Il secondo è il tempo improduttivo e a costo aziendale che intercorre tra le parti che è spaventosamente alto, circa 500 giorni uomo;
  • Il terzo è il lead time o tempo di messa in produzione…qualche mese.

E aggiungo un altro punto, anche se non dichiaratamente evidente, che vive la struttura e che è l’imposizione gerarchica del processo, non sempre condiviso con chi poi deve realizzarlo. Il nostro metodo inverte i fattori. Arriviamo in modo collaborativo e in un tempo molto breve a fare sì che siano tutte le risorse aziendali, svestite dal proprio ruolo e su un piano di uguaglianza esperienziale, a collaborare per l’ottenimento dell’obiettivo del decisore.

Ma Dott. Lattuada se veramente fosse possibile sarebbe affascinante. Tutti collaborano, le idee sarebbero fuse tra di loro senza problemi di “Silos Organizzativi” e in un tempo breve. Una vera rivoluzione.

Esatto, vedo che ha capito il concetto. Non è un sogno, ma una provata realtà, tanto che sono i nostri stessi clienti, una volta intervistati alla fine di questo processo di coaching collaborativo a sottolinearne per primi i benefici ottenuti. E  questo indipendentemente dal loro ruolo o anzianità aziendale ed esperienza professionale.

Riveniamo un attimo al metodo. Il Workshop Learning Lab® mi sembra di capire che sia il cuore del coaching collaborativo. Mi puo’ aiutare a capire meglio la sua finalità?

Il Workshop Learning Lab® è innanzitutto un metodo scientifico di “Coaching Collaborativo” e nasce come “un facilitatore di sviluppo di abilità e di animazione del lavoro collettivo” e diffonde una vera cultura dell’innovazione mettendo al centro l’umano e gli strumenti di cui dispone naturalmente, intelligenza, capacità, professionalità, esperienza…

Il metodo, che ha un approccio pragmatico, ritmato e “agile”, si basa sull’osservazione, le esperienze, i ragionamenti e lo sviluppo teorico/pratico delle risorse aziendali e fonde questi talenti individuali nella facilitazione e nella collaborazione di squadra per la l’ottenimento di obiettivi e soluzione di problemi in tempi rapidi.

Quale deve essere il giusto atteggiamento da tenere per un imprenditore o uno sponsor di progetto che si trova a dover affrontare il bisogno di  ottenere un risultato concreto in tempi brevi?

Agli imprenditori e con chi deve affrontare un progetto in tempi brevi, facendo collaborare tutta l’azienda a questo scopo consigliamo semplicemente di affrontarlo come hanno sempre affrontato la loro vita di imprenditore o di manager, con determinazione ma anche con un po’ di innovazione nel metodo. Il nostro paradigma è di “liberare valore per creare valore” ed è quello che facciamo con il nostro metodo, ottenendo risultati concreti, condivisi e in tempi brevi.

Chi sono i principali fruitori

Premesso che il coaching collaborativo è applicabile a qualsiasi settore merceologico e per qualsiasi dimensione di struttura, possiamo dire che le principali organizzazioni che lo applicano tramite il Workshop Learning Lab® sono quelle che stanno subendo profonde trasformazioni, che stanno cambiando il loro business model o che in fase di acquisizione hanno bisogno in tempi relativamente brevi di unire più risorse su di un obiettivo comune, dove le classiche attività di consulenza legata alla revisione dei processi non possono essere sufficienti.

Queste organizzazioni devono essere accompagnate da un cambiamento di cultura collaborativa e di valorizzazione del proprio potenziale umano e questo implica necessariamente cambiamenti nei metodi di lavoro.

Quali sono state le fasi successive?

Inizialmente essendo molto integrato il metodo con la metodologia, ci è sembrato difficile renderlo fruibile su base “social” per intenderci. Poi, i nostri ingegneri dell’umano, come li chiamo io, ci hanno convinto che era possibile rendere fruibile a un ambito molto più ampio questo approccio e perciò sono fiero di rendere pubblico il piano di sviluppo che prevede nel breve l’uscita di un “libro sul coaching collaborativo” rapportato ovviamente al metodologia Workshop Learning Lab®. Quasi in contemporanea saranno previsti dei corsi inizialmente per specialist e poi per utenti socilal sia in e-learning che in webinar. Più avanti metteremo a disposizione una vera e propria piattaforma applicativa multidevice che permetterà a chi lo desidera di adottare il medoto e la metodologia ed utilizzarli in forma free licence o a costi veramente low. In ultimo prevediamo di organizzare eventi come quello che abbiamo appena organizzato in Francia presso l’OMA Observatoire des Métiers d’Accompgnement e il CNC Circle National du Coaching di cui siamo membri fondatori.

Insomma….un successo?

Non siamo noi a poterlo dire, ma i risultati ci fanno dire di si.

Letizia Dehò

Commenti
    Tags:
    workshop learning labstrategia vincenteazienda a parigidaniele lattuadapaolo brambillafrancesca lovatelli
    in evidenza
    Heidi Klum reggiseno via in barca Diletta Leotta da sogno in vacanza

    Wanda Nara.... che foto

    Heidi Klum reggiseno via in barca
    Diletta Leotta da sogno in vacanza

    i più visti
    in vetrina
    Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia

    Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia


    casa, immobiliare
    motori
    Honda HR-V, arriva la tecnologia full Hibird

    Honda HR-V, arriva la tecnologia full Hibird


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.