I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Inbound Marketing
I Video sono i contenuti più condivisi nei Social Media

Status update, video, immagini, dirette live. Sono queste le tipologie di contenuti che visualizziamo e condividiamo giornalmente in rete mentre siamo connessi ai nostri canali social preferiti.

Per diversi anni, il contenuto più utilizzato e che piaceva più al pubblico (in termini anche di engagement, metrica che indica la somma di interazioni del pubblico su uno specifico contenuto) è stata l'immagine, forte di un impatto visivo che nessun altro contenuto permette di avere e che è in grado di spingere ad un'interazione (un "mi piace") in appena un secondo.

 

Negli ultimi anni la situazione sembra però si stia invertendo. Sono gli stessi social network a trainare nuovi formati che il pubblico poi inizia ad utilizzare. Facebook in primisi, che dopo aver lanciato i contenuti micro-video sulla sua piattaforma e poi sullo stesso Instagram (social network di proprietà di Zuckerber&Co e tra quelli a più alto tasso di crescita utenti), ha avviato anche dirette live e, recentemente, le dirette live a 360° (pochi mesi prima aveva introdotto le immagini a 360°).

 

Gli altri social network non stanno a guardare: i (micro)video sono anche i contenuti più condivisi su social come Twitter, Snpachat, Whatsapp e altri.

 

Una recente indagine di Buzzsumo, software di analisi dei contenuti più condivisi online, ha fatto emergere come i contenuti video sono quelli che ottengono il maggior numero di interazioni e condivisioni su Facebook, analizzando oltre 25 mila video dei Top 10 mila editori online.

 

 

Ecco perché, quando si parla di social media marketing, ogni azienda, editore o meno, dovrebbe prevedere nel proprio piano editoriale l'utilizzo di contenuti video, meglio se micro-video, video cioè, di pochi minuti (generalmente non dovrebbero superare i 2-3 minuti) che possono essere realizzati anche artigianalmente e senza disporre di ingenti budget, che hanno l'obiettivo di intrattenere il pubblico della propria nicchia, i "mi piace" della propria pagina aziendale.

Sembra infatti che i contenuti idonei a generare il maggior numero di condivisioni e, nella migliore delle ipotesi, a diventare virali, siano proprio i video divertenti, video che, oltre ad informare gli utenti con informazioni e/o dati statistici, siano in grado di strappare un sorriso e spingere ad una interazione, un "mi piace" o una condivisione.

Commenti
    Tags:
    video
    in evidenza
    Margherita Molinari infiamma la spiaggia di Milano Marittima con le sue curve sexy

    Costume

    Margherita Molinari infiamma la spiaggia di Milano Marittima con le sue curve sexy

    i più visti
    in vetrina
    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità


    casa, immobiliare
    motori
    Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura

    Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.