A- A+
Inbound Marketing
Il caso Foxydry, la startup nata da uno stendibiancheria

Può una startup nascere in una lavanderia, anziché in un garage?

La cronaca è costellata di mirabolanti storie di aziende partite da un garage e cresciute online grazie alla forza del web. Il clichè prevede che si tratti applicazioni, create da giovani patiti di informatica e con idee geniali. 

Ciò che non viene quasi mai raccontato è quante di queste ce la fanno veramente a superare i primi tre anni di vita. Nella realtà, ben poche.

Alla base del successo deve esserci un’idea vincente, una realizzazione impeccabile e una strategia di marketing all’avanguardia, sostenuta da sufficienti risorse finanziarie.

Puoi avere un prodotto innovativo, ma se non investi in un’ottima strategia di comunicazione, difficilmente decollerai. E se non hai finanziatori esterni e la tua impresa deve reggersi solo sulle sue gambe, allora il tuo modello di business dovrà produrre revenues in tempi rapidi.

Il caso di studio che mi è stato sottoposto è particolarmente interessante proprio perché risponde positivamente ai requisiti visti sopra: un’idea innovativa, un’esecuzione perfetta, una strategia di promozione vincente e un modello di business che genera utili e prosegue da oltre 6 anni. Ma ha una particolarità in più: non rispetta i cliché. 

Pur trattandosi di una startup cresciuta solo grazie al digitale, produce e vende un bene fisico. E non nasce da giovani nerd, ma da una coppia di imprenditori, marito e moglie, attivi da anni sul mercato. Una volta tanto, non in un garage, ma in una lavanderia… anzi, a dirla tutta, in una cucina adattata a lavanderia.

Parliamo di Foxydry, lo stendibiancheria da soffitto più famoso del web. Ma andiamo con ordine.

Foxydry: quando un’idea di prodotto nasce da un’esigenza personale

Il progetto Foxydry nasce sei anni fa. 

Luca Antoniazzi e Sara Bernardi, i due founder, vivono in un piccolo appartamento con 3 figli e non sanno più dove stendere la biancheria, che giorno dopo giorno si accumula, riempie lo stendino e finisce per essere appesa alle maniglie delle finestre e alle sedie della cucina. 

Un giorno, stanchi dell’ingombro dello stendino da terra, sempre in mezzo ai piedi, difficile da maneggiare e facile preda dei piccoli di casa, finiscono per posizionarlo sopra al tavolo. 

Ecco l’idea: perché non costruire uno stendino a soffitto per liberare lo spazio a terra? Avrebbe di sicuro risolto i loro problemi. E quelli di molte altre famiglie.

Luca ha una formazione tecnica e lavora nel settore dell’acciaio, avendo peraltro fondato anni prima una società con il fratello e partecipando come socio di minoranza ad un’altra società di lavorazioni meccaniche. Con Sara, decide che si può fare.

Entusiasti, si ritagliano un angolo all’interno dell’attività del fratello di Luca, iniziano a raccogliere le idee e a fare prototipi del prodotto, convinti che anche molte altre persone lo avrebbero trovato una soluzione alle loro necessità. Perché anche chi ha un’asciugatrice, non può comunque fare a meno di uno stendino in casa.

Decidono così di riconvertire Cometa srl, una loro piccola società, incentrandola sulla produzione e vendita online di stendibiancheria a contenuto tecnologico e salvaspazio, per installazione a soffitto e a parete. 

Il lancio del primo stendibiancheria a soffitto: Foxydry Air

Il primo prodotto ad essere lanciato è Foxydry Air, uno stendibiancheria da soffitto con comando a distanza: in quanto innovazione, doveva essere spiegato al grande pubblico. Viene avviata una televendita, che tuttavia non dà i risultati sperati.

Ma i fondatori non demordono: hanno bisogno di un feedback diretto che possa determinare se il prodotto e l’idea siano validi e quali possano essere gli ostacoli all’acquisto.

Partecipano allora ad una fiera campionaria, e lo stand Foxydry ha un successo impensabile: il pubblico si mostra curioso ed entusiasta.

È così che parte a tutti gli effetti la dimensione online: viene realizzato un e-commerce dedicato, prima in italiano, poi in cinque lingue, dove il consumatore può ricevere informazioni e acquistare. 

In un periodo storico in cui il digitale ha da poco messo piede, Foxydry cavalca l’onda e inizia ad investire in advertising digitale. Creano le pagine social, i primi video, i contenuti fotografici. Le campagne su Google e Facebook attirano l’attenzione. Iniziano a vendere gli stendibiancheria Foxydry anche su Amazon e Ebay. Prima in Italia, poi in tutta Europa, poi anche negli Stati Uniti.

Luca e Sara creano altri due modelli, a comando manuale: Foxydry Mini, da soffitto, e Foxydry Wall, da parete, mentre  Air può essere applicato sia a soffitto che a parete. 

Oggi Foxydry punta ad espandersi offline. E per questo l’azienda è unica nel suo genere. 

Mentre società affermate nel mondo dei beni di consumo, con una vasta rete vendita, ambiscono ad espandersi nel mondo online e si affidano a specialisti del settore, Foxydry è un business 2.0 al nascere, radicalmente internet-based, finendo per essere un esempio di impresa smart, che ottimizza le risorse a disposizione e gli strumenti offerti dal mercato di oggi.  

Fondamentale per il successo di Foxydry è stata l’apertura internazionale: in azienda sono correntemente parlate 5 lingue, permettendo al brand di comunicare online con i clienti in tutto il mondo. 

Oggi Foxydry è conosciuto ed apprezzato in tutta Europa, negli Stati Uniti, in Canada ed anche in Australia. All’ordine del giorno sono infatti le richieste di spedizione in Paesi anche geograficamente molto distanti dall’Italia, la quale rappresenta ora il 30% delle vendite, mentre il 70% va all’estero.

Foxydry e i canali di Web Marketing: la sorpresa di Pinterest

Guardando alle statistiche Google Analytics del sito foxydry.com, si nota infatti come Paid e Organic Search siano i canali più utilizzati per vendere il prodotto, a cui segue il canale Social Media. Desta un certo stupore scoprire che, tra i canali Social, contrariamente a quello che si potrebbe pensare, a portare il maggior numero di clic non sia Facebook bensì Pinterest, il social dedicato alle immagini, seppur meno famoso e “influente” di Instagram. E, cosa ancor più interessante, sono tutti clic organici, ovvero clic che non hanno un costo per l’azienda.

Pur non essendo uno dei social più usati, Pinterest è un ottimo portale per reperire idee e, probabilmente, nella ricerca di soluzioni alternative per il bagno o la lavanderia, il consumatore target ha ritenuto interessante questo nuovo modo di stendere la biancheria, evitando ingombri, e aggiungendo all’abitazione un oggetto dal design piacevole e moderno. 

“Lo stendino tradizionale viene spesso nascosto in presenza di ospiti; Foxydry viene invece volutamente ed orgogliosamente mostrato. I nostri stessi clienti ci inviano soddisfatti i video dei loro prodotti nelle più disparate location d’installazione” ci racconta Sara.

Like ai Pin e repost nelle proprie Bacheche, hanno permesso una divulgazione capillare dei modelli Foxydry, tanto da divenire un fenomeno addirittura virale, con 15.700 visualizzazioni mensili: non male per una realtà che ruota attorno ad uno stendino!

Oggi l’azienda conta una decina di dipendenti e i numeri sono in costante crescita, con i conti in ordine. Foxydry è sicuramente un caso di startup di successo nato online a riprova del fatto che, quando si ha a disposizione un ottimo prodotto, il digital marketing può fare la differenza – rispetto a canali tradizionali e offline – nel posizionare (e vendere) più velocemente un nuovo marchio.

 

Loading...
Commenti
    Tags:
    startup
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mirafiori, il più grande complesso di FCA nel mondo

    Mirafiori, il più grande complesso di FCA nel mondo


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.