I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Inbound Marketing
Il segreto di un Influencer. Merito o fortuna?

Negli ultimi anni è proliferata la moda dell'influencer marketing, una sorta di forma di marketing che molto si lega a quella del Personal Branding, ma che ne prende le distanze in termini di raggiungimento di un obiettivo personale: non più soltanto ricercare di trasformare il proprio nome e la propria figura in un personaggio riconosciuto e di fiducia, ma in una persona in grado di influenzare gruppi di utenti e consumatori e, nella forma più ampia, delineare vere e proprie mode o innovazioni di settore.

 

La figura dell'influencer nasce probabilmente dal mondo della moda, dove, tra i casi più celebri e in madrepatria, troviamo quello di Chiara Ferragni, che, grazie al suo blog (The Blonde Salad) è diventata una delle più note blogger di moda prima e imprenditrice di successo poi, fino a collaborare come testimonial per prestigiosi brand in spot anche televisivi (Pantene).

 

Il fenomeno è così cresciuto negli ultimi anni tant'è vero che molte aziende si sono messe letteralmente a caccia di personalità influenti e gli stessi colossi del digital stanno lavorando per porsi da intermediari tra le aziende e gli influencer. YouTube, ad esempio, ha recentemente acquisito FameBit, una piattaforma di branded content che avvicina influencer e aziende e permetterà presto da YouTube la creazione di video aziendali anche a opera di influencer.

 

L'influencer è solitamente una persona appassionata di un determinato settore, che inizia a produrre e condividere contenuti di proprio conto, interagendo con le community settoriali, fino a diventare, grazie alla qualità dei contenuti prodotti (testuali o visuali) un personaggio di spicco che inizia a raccogliere un numero sempre più crescente di followers che apprezza quello che condivide. Da qui, alcuni di loro, riescono ad aprirsi a collaborazioni dapprima occasionali e poco remunerative con alcuni brand, fino a trasformare il proprio nome in un marchio. Ancora di meno sono quelli che riescono a metter su fatturati importanti aprendo attività produttive vere e proprie.

 

L'altra faccia della medaglia è però meno rassicurante. Non tutti infatti, riescono a diventare influencer e, ancora meno, riescono a garantirsi un lavoro ben remunerato.

Una cosa che sarebbe sempre bene ricordare, è che per diventare influencer serve tanta dedizione e impegno e i risultati non si hanno nel breve periodo, a meno che si diventi una star di YouTube inventandosi qualcosa di geniale.

Il settore è anche ormai saturo e, diventare oggi influencer è molto più difficile anche soltanto di quattro o cinque anni fa.

 

Commenti
    Tags:
    influencer
    in evidenza
    Margherita Molinari infiamma la spiaggia di Milano Marittima con le sue curve sexy

    Costume

    Margherita Molinari infiamma la spiaggia di Milano Marittima con le sue curve sexy

    i più visti
    in vetrina
    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità


    casa, immobiliare
    motori
    Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura

    Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.