I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Inbound Marketing
La crescente popolarità di Gif e Meme e l'interesse delle aziende

Anche se le GIF sono in circolazione da molto tempo sin dai primi giorni di Internet, la sua popolarità è aumentata solo negli ultimi anni, finendo sotto i riflettori principali, grazie all'adozione di Internet ad alta velocità e al crescente uso di app di messaggistica. Stessa cosa si può dire con la diffusione dei meme. Con un numero sempre maggiore di fruitori, in particolare quelli delle generazioni più giovani, che incorporano GIF nella loro comunicazione quotidiana, non c'è da meravigliarsi se anche le aziende stanno integrando questo contenuto nei loro piani di marketing.

Ci sono tre fattori che determinano la popolarità duratura delle GIF (oltre alle ragioni tecniche del supporto universale del browser e dell'utilizzo ridotto della larghezza di banda). In primo luogo, consente alle persone di esprimere rapidamente la loro risposta emotiva quando le parole non funzionano. In secondo luogo, trasmette un senso di identità per conto dell'utente attraverso i riferimenti alla cultura pop che trasporta. Terzo, sfrutta la cultura dei meme che sforna costantemente nuovi riferimenti che a loro volta formano la nostra più ampia cultura digitale.

Rispetto ai testi e alle immagini fisse, le GIF possono comprimere molte informazioni in qualcosa di facilmente condivisibile, il che è un vantaggio unico che le GIF avevano nei primi giorni di Internet prima che i video online prendessero piede. Nello specifico, gli usi GIF più diffusi sono le GIF di reazione, ovvero il tipo di GIF generiche che esprimono una singola emozione. Che si tratti di gioia, tristezza o shock, di solito puoi trovare rapidamente una GIF che racchiuda perfettamente come ti senti piuttosto che cercare goffamente di tradurre i tuoi sentimenti in parole. Nell'era della messaggistica mobile e del supporto multimediale onnipresente, le qualità espressive ed emotive offerte da una piccola foto animata in loop sono chiaramente una grande attrazione per gli utenti, e quindi anche per le aziende e i marchi tecnologici.

Le GIF resistono anche perché la maggior parte di esse porta il tipo di riferimenti alla cultura pop che spesso si ancorano a un'identità specifica, poiché la maggior parte delle GIF sono prese da un prodotto multimediale, che si tratti di programmi TV, film o persino clip di notizie. Pertanto, le GIF con cui scegli di esprimerti indicano un pezzo dei tuoi interessi, credenze e persino identità.

Ad esempio, un appassionato di calcio e un fan dei cartoni animati della Disney sceglierebbero GIF molto diverse per esprimere la loro tristezza. Un appassionato di film potrebbe tirare fuori costantemente le citazioni perfette dai film classici per l'occasione, mentre un fan dei reality TV avrà sempre le GIF di reazione più ridicole in standby. Numerosi studi hanno dimostrato che paesi diversi preferiscono GIF diverse, in parte a causa dei diversi riferimenti culturali dominanti in ciascuna società (anche se alcune cose, come cartoni animati e meme, viaggiano attraverso i confini.) La logica sottostante qui è che i tuoi interessi personali e il tuo background culturale determinano ciò che consumi nella tua dieta mediatica, che si riflettono poi inevitabilmente nella tua scelta di GIF.

Le GIF non sono solo un divulgatore della cultura pop. Stanno diventando sempre più anche una delle principali fonti di cultura digitale da cui provengono i meme popolari. Molti meme provengono da origini umili e oscure, il che significa che non portano alcun riferimento culturale originale come fanno le GIF tratte dai prodotti mediatici, ma tuttavia diventano diffusi e quindi un riferimento culturale pop stesso grazie all'uso popolare delle GIF.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    gifmemedigital marketingmarketing
    in evidenza
    CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    Corporate - Il giornale delle imprese

    CDP, ospitato FiCS a Roma
    Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    i più visti
    in vetrina
    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


    casa, immobiliare
    motori
    In viaggio con Ford Kuga Plug-In Hybrid alla scoperta delle bellezze di Vulci

    In viaggio con Ford Kuga Plug-In Hybrid alla scoperta delle bellezze di Vulci


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.