A- A+
Palazzi & Potere
Cacciari gela il Pd: ecco perché non è un test nazionale
Massimo Cacciari
Lapresse

Il centrosinistra ha riscoperto il gusto di esultare in seguito a importanti elezioni. Ma gli entusiasmi nel Partito democratico devono fare subito i conti con due realtà di fatto: da una parte ci sono ancora tre capoluoghi di Regione che dovranno andare al ballottaggio (Roma, Torino e Trieste) e dunque il tabellino finale è ancora da scrivere; dall'altra i voti nei territori non corrispondono fedelmente alla rappresentazione nazionale. Un punto su cui ha posto l'attenzione Massimo Cacciari, ex sindaco di Venezia, che ha smorzato i festeggiamenti nella galassia rossa.

Cacciari avverte Letta

Il filosofo in un'intervist, ha riconosciuto una buona dose di ottimismo per il Pd perché stravincere al primo turno in città prestigiose come Bologna, Milano e Napoli è sicuramente un bel risultato. Ma l'avvertimento lanciato, e che da ore circola tra i dem, è chiaro: guai a illudersi che il tutto sia uno specchio dello scenario nazionale. "Sarebbe pura follia immaginare di trarre da questo voto un significato politico nazionale", ha infatti dichiarato Cacciari.

L'ex primo cittadino di Venezia sostiene dunque che i dati provenienti dai territori non siano in alcun modo riproducibili in una consultazione politica nazionale. E ha portato a sostegno della sua tesi l'esempio di Roma: "Lì alle politiche Meloni prende da sola quanto tutte le liste di centrodestra che si sono candidate a queste Amministrative".

 

Commenti
    Tags:
    massimo cacciaripdelezioni comunali
    in evidenza
    Formazione continua e lavoro Ecco come superare il mismatch

    La visione di Fondo For.Te.

    Formazione continua e lavoro
    Ecco come superare il mismatch

    
    in vetrina
    Grandi Stazioni Retail, allestito a Milano Sensation on Ice

    Grandi Stazioni Retail, allestito a Milano Sensation on Ice


    motori
    Opel: presenta la Astra Collection

    Opel: presenta la Astra Collection

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.