A- A+
Palazzi & Potere
Dolce&Gabbana e Donnafugata, l’arte di disegnare il vino

Durante la Milano Wine Week Dolce&Gabbana e Donnafugata presentano le nuove etichette concepite insieme. Al rosato di Nerello Mascalese e Nocera, Rosa, e alla prima limited edition dello splendido Tancredi 2016 si aggiungono due nuove referenze, Isolano 2019 e Cuordilava 2017. Oltre a una nuova etichetta numerata del Tancredi 2017, che è davvero pura emozione nel calice.

Le etichette create da Dolce&Gabbana, scrive MontenapoDaily.com, sono da collezione. Con disegni variopinti e solari, che richiamano da vicino tanta arte artigianale sicula, maioliche, maschere, sculture, e decorazioni secolari, ma riviste in chiave contemporanea e capaci di trasmette immediatamente la joie de vivre mediterranea.

Le due nuove referenze di Donnafugata provengono da i vigneti acquisiti dall’azienda sull’Etna. Il primo è Isolano, un piacevolissimo Etna Bianco, ottenuto da viti di Carricante coltivate sul versante nord del vulcano vendemmiate nell’annata 2019. Isolano è un vino perfetto per un aperitivo siculo doc, con gli arancini (o se preferite le arancine).

Il secondo, Cuordilava, è un classico Etna Rosso ottenuto da uve di Nerello Mascalese in purezza. Ha una notevole freschezza e bevibilità e al tempo stesso esprime con elegante equilibrio il terroir di provenienza delle contrade nei comuni di Randazzo e Castiglione della Sicilia, sempre sul versante nord dell’Etna, a 700/750 metri sul livello del mare.

La terza etichetta è il Tancredi 2017, un fuoriclasse della Tenuta di Contessa Entellina. Concepito nel 1990 come un blend di Cabernet Sauvignon e Nero d’Avola, il Tancredi si è quasi da subito imposto a livello internazionale. Oggi ai due vitigni originali dell’assemblaggio si unisce anche una parte di Tannat, una varietà non facile da gestire di origine francese. Il suo nome proviene dalla lingua OC, da tan, tanat, cioè tannino (vecchio tanné). Il suo nome richiama la figura del nipote prediletto del Principe di Salina, tra i protagonisti del Gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa. Questo è certamente un vino da abbinare a carni rosse e sostanziose gustose paste al ragù sempre di carne.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    dolce&gabbanadonnafugatamilano wine weekvino
    in evidenza
    E-Distribuzione celebra Dante Il Paradiso sulle cabine elettriche

    Corporate - Il giornale delle imprese

    E-Distribuzione celebra Dante
    Il Paradiso sulle cabine elettriche

    i più visti

    casa, immobiliare

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.