I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Quelli che i numeri non dicono
Cartucce e toner: come vanno smaltiti?
SCHIAFFO 4 - Eleonora Ferrari, assessore a Spino d'Adda. La filosofia è semplice: se non puoi pagare lavori per la comunità. Partendo da questo principio che non sembrerebbe fare una piega, la protagonista del nostro schiaffo ha messo una donna che aveva un debito di 30 euro con il Comune per la tassa rifiuti a pulire per sei ore i locali dell'asilo. Davvero chi non salda i debiti deve arrivare a questo?

Come si possono smaltire cartucce e toner? Rispondere a questa domanda è molto interessante dal momento che questi consumabili sono largamente impiegati sia a livello domestico che presso uffici ed aziende, cerchiamo dunque di fornire una risposta esauriente.

Una distinzione fondamentale: rifiuti speciali non pericolosi e pericolosi

A tal riguardo, vige non poca confusione: come si può notare visionando un e-commerce specializzato in cartucce stampanti come LaMiaStampante.it, ma per quel che riguarda lo smaltimento va fatta un'unica distinzione, ovvero quella tra rifiuti speciali non pericolosi e pericolosi. Cartucce e toner rientrano in tutti i casi nella categoria dei "rifiuti speciali", dunque rifiuti che non possono essere smaltiti facendo semplicemente riferimento a quanto previsto dalla raccolta differenziata, bensì è necessario, in questi casi, seguire delle procedure specifiche.

Come riconoscere l'una e l'altra categoria di rifiuto

Le procedure di smaltimento variano, appunto, sulla base di quest'importantissima distinzione, cerchiamo dunque di capire in che modo il consumatore può sapere se il prodotto che ha acquistato ed utilizzato appartiene alla categoria dei rifiuti speciali non pericolosi o a quella dei rifiuti speciali pericolosi. Nella certificazione che il produttore deve necessariamente allegare all'articolo è presente il cosiddetto codice CER: il codice 08 03 17 fa riferimento ai toner contenenti sostanze pericolose, mentre il codice 08 03 18 riguarda quelli non pericolosi, ma comunque rientranti nella macrocategoria dei rifiuti speciali. Cartucce e toner che si acquistano per un comune uso domestico sono pressoché sempre dei prodotti destinati a divenire rifiuti speciali non pericolosi, mentre le varianti pericolose riguardano principalmente prodotti adoperati a livello aziendale.

Lo smaltimento di cartucce contenenti sostanze pericolose

In quest'ultimo caso, per il corretto smaltimento è necessario operare un'iscrizione al Sistri (sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti), va allestito un deposito ad hoc cui potrà accedere solo il personale specializzato, tutti i movimenti operati vanno inoltre annotati sul registro di carico e scarico, il quale va richiesto presso la Camera di Commercio. Per lo smaltimento vanno inoltre prodotti due diversi documenti: il FIR, Formulario Identificativo del Rifiuto, che va compilato dal trasportatore di rifiuti autorizzato, e il MUD, Modello Unico di Dichiarazione Ambientale, il quale va presentato annualmente alla Camera di Commercio.

Lo smaltimento di cartucce e toner rientranti nella categoria dei rifiuti speciali non pericolosi

Le procedure sono molto più snelle per quel che riguarda cartucce e toner rientranti nella categoria dei rifiuti speciali non pericolosi, dunque quelle varianti che vengono adoperate per necessità private, o anche in uffici e aziende di piccole e medie dimensioni. In azienda vanno previsti i cosiddetti contenitori ecobox, i quali andranno poi periodicamente svuotati, con conseguente smaltimento di quanto accumulato, almeno una volta all'anno, affidandoli a un'impresa specializzata. Per il semplice uso domestico di cartucce e toner, invece, questi rifiuti possono essere smaltiti in diversi modi: presso le cosiddette "isole ecologiche", ovvero aree adibite allo smaltimento di rifiuti speciali e/o ingombranti, in appositi contenitori previsti dalle amministrazioni comunali sul territorio, oppure recandosi presso negozi che effettuano il ritiro di cartucce e toner. Le cartucce infatti, è utile ricordarlo, possono essere "rigenerate", ecco perché diverse realtà sono disposte ad accettare gratuitamente questo tipo di rifiuti speciali.

Commenti
    Tags:
    natale 2019alberi di natale
    in evidenza
    Heidi Klum reggiseno via in barca Diletta Leotta da sogno in vacanza

    Wanda Nara.... che foto

    Heidi Klum reggiseno via in barca
    Diletta Leotta da sogno in vacanza

    i più visti
    in vetrina
    Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia

    Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia


    casa, immobiliare
    motori
    Honda HR-V, arriva la tecnologia full Hibird

    Honda HR-V, arriva la tecnologia full Hibird


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.