I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Quelli che i numeri non dicono
Come proteggere privacy e sicurezza informatica con una VPN
Secondo Kaspersky Lab, il problema dell’immagine della Cybersecurity influisce sul gender gap: le ragazze sono poco interessate a una carriera nel settore.

Usando la sigla VPN si fa riferimento a una rete privata virtuale: in inglese, Virtual Private Network. Una soluzione di questo tipo offre la possibilità di navigare sul web con la massima libertà: questo vuol dire poter sbloccare tutti i siti a cui si è interessati, ma anche i programmi come Torrent e i servizi di streaming, in qualunque posto ci si trovi. Una VPN, in sostanza, garantisce il più completo anonimato quando si è online, dal momento che rende invisibile la posizione geografica degli utenti.

La VPN e il telelavoro

La modalità di utilizzo più scontata, per una connessione VPN, è quella che prevede l’interconnessione di reti che in realtà non sono connessi fisicamente: è un po’ quello che succede con i lavoratori che hanno la necessità di effettuare l’accesso a una rete privata quando sono in movimento, ma lo stesso discorso può essere esteso alle aziende che hanno filiali in un Paese straniero. È chiaro infatti, che permettere un accesso a una rete Internet senza limiti è una mossa molto avventata sul piano della sicurezza, anche nel caso in cui ci sia una password a proteggere l’accesso: questo, infatti, potrebbe essere scoperto da un osservatore pericoloso o intercettato, magari in un hotspot che mette a disposizione il wifi pubblico e gratuito.

La riduzione dei rischi

L’uso di una connessione VPN, dunque, riduce il rischio, sia per l’azienda che per il lavoratore: si beneficia dei vantaggi offerti da una connessione crittografata e da un accesso protetto. Ma non sono questi i solo vantaggi offerti dalle VPN, dal momento che questa tecnologia è una risorsa preziosa anche per prevenire la censura. Essa, inoltre, può funzionare in qualsiasi applicazione, in quanto indirizza la totalità del traffico Internet. In questo senso le VPN si distinguono rispetto ai server proxy, che possono essere usati unicamente nel browser web e con poche altre applicazioni che offrono l’opportunità di configurare opzioni di connessione speciali.

Le caratteristiche della VPN

Se si adopera una VPN, il provider di servizi Internet a cui si fa riferimento non ha la possibilità di sapere che cosa si sta facendo in Rete. Le reti private virtuali, inoltre, rendono i punti wifi più sicuri, sempre che le connessioni siano crittografate; in più esse si connettono e si disconnettono in maniera molto agevole. Dopo che la connessione è stata stabilita, la si può attivare e disattivare quando e come si vuole.

Uno strumento di sicurezza molto importante

Ma quali sono le ragioni per le quali le VPN vengono considerate degli strumenti di fondamentale importanza ai fini di una protezione efficace della privacy su Internet? Capirlo è semplice se si pensa che in mancanza di una rete privata virtuale altre persone hanno, almeno in teoria, la possibilità di rilevare e monitorare una connessione Internet, ma soprattutto di accedere alle password, ai dettagli bancari comunicati online, ai file che sono stati scaricati e alla cronologia di navigazione. È sufficiente il solo indirizzo IP, poi, per arrivare al dispositivo utilizzato.

Le insidie degli indirizzi IP

Attraverso un indirizzo IP, che permette di rilevare la posizione geografica di un utente, è possibile localizzare una persona in tempo reale. Il meccanismo è un po’ simile a quello che si verifica quando si spedisce una cartolina: il messaggio può essere letto da tutti, e chiunque è in grado di scoprire il nome e l’indirizzo di un utente. Nel momento in cui ci si connette a una rete privata virtuale, si ha la certezza che l’attività su Internet sia crittografata e che nessuno possa accedere all’indirizzo IP, dal momento che esso è mascherato.

Una condizione di sicurezza ottimale

Neppure gli ISP, vale a dire i provider di servizi Internet, hanno la possibilità di vedere che cosa fanno gli utenti che si servono di una VPN; e lo stesso dicasi per eventuali hacker criminali o per le autorità. Nel momento in cui si effettua l’accesso a un sito web, la rete privata virtuale fa in modo che il traffico venga reindirizzato per mezzo di un server che è stato configurato ad hoc. Ecco spiegato il motivo per il quale l’indirizzo IP resta nascosto e nessuno può intercettare o leggere dati.

Loading...
Commenti
    Tags:
    vpn. sicurezza informatica
    Loading...
    i più visti

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Ford presenta il Transit Connect da 1 tonnellata

    Ford presenta il Transit Connect da 1 tonnellata


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.