I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Quelli che i numeri non dicono
Covid in Italia: 3,6 milioni di over 50 ancora senza vaccino

Fin dagli inizi della campagna vaccinale volta ad arginare l’attuale emergenza Covid, si è fatto un gran parlare riguardo tutte quelle categorie di persone esposte ad un concreto rischio, per un motivo o per un altro.

Tra le principali problematiche, sono rientrati dei requisiti demografici ben precisi, accompagnati di conseguenza da uno status di salute non propriamente adatto a sopportare un eventuale esito positivo al virus.

Di conseguenza, la priorità assoluta degli addetti ai lavori è sempre stata quella di garantire una copertura vaccinale quasi totalitaria nei confronti di coloro che si definiscono ancora oggi “soggetti a rischio”.

Le categorie più a rischio, infatti, rappresentano una buona fetta di popolazione, la quale è assolutamente meritevole di venir aiutata al più presto. Solo così si potrà nuovamente tornare a parlare di immunità di gregge.

In caso di ulteriori posticipi e ritardi, tutto ciò non rimarrà altro che una pura e semplice ipotesi fine a sé stessa. La quale, di fatti, non porterà ad alcun risultato, se non quello di un’ennesima discussione riguardo queste tematiche.

Il Covid, ha aperto la porta a quelle che sono state numerose discussioni, tutte quante di intensità differente oltretutto. E la mancata copertura vaccinale di alcune categorie di persone, rientra sicuramente tra le problematiche più discusse da buona parte dell’utenza.

Covid e vaccini, l’andamento della campagna vaccinale procede bene

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, avendo le righe viste in precedenza, la campagna vaccinale contro il Covid sembra comunque procedere per il verso giusto. I progressi effettuati, sono stati sottolineati a più riprese dagli addetti ai lavori, grazie a dei report statistici rilasciati con cadenza giornaliera.

Una statistica emersa di recente, inoltre, evidenzia come l’Italia ricopra addirittura una delle prime posizioni a livello europeo, per quanto concerne il progresso collegato alla campagna vaccinale. Il suo andamento, ha infatti attraversato un periodo di forte crescita negli ultimi mesi, e il suo relativo aumento pare avere un carattere sempre più esponenziale.

Nel mentre, alcuni Paesi esteri si stanno accingendo a prescrivere la terza dose. Un esempio concreto, proviene proprio dal caso francese, che dagli inizi dell’attuale mese di settembre ha introdotto l’imminente terza dose. Dunque, una dose in più da aggiungere al regolare ciclo di vaccinazione.

Questa manovra, è stata annunciata in modo tale da poter tutelare le persone più anziane e tendenzialmente più deboli. Obiettivo che, a breve, potrebbe venir replicato altrove.

Covid: la situazione in Italia per gli over 50

La situazione in Italia per gli over 50, tra Covid e campagna vaccinale in corso, descrive quello che è un quadro rassicurante, ma da tenere comunque d’occhio.  Gli over 50 sprovvisti di alcuna dose di vaccino, o che comunque non hanno completato il ciclo in maniera completa e regolare, sono circa 3,6 milioni.

Un numero piuttosto ingente, benché l’andamento generale sia piuttosto incoraggiante, se si considerano quelle che sono le statistiche effettive. Ad oggi, inoltre, questo dato rappresenta quello che si può definire un vero e proprio tetto massimo. Una vetta elevata, sostanzialmente.

Tuttavia, con una media che si avvicina in maniera generosa a quelle che sono le 300.000 dosi somministrate a livello giornaliero, questo dato si potrebbe tranquillamente ridurre in maniera netta.

All’interno delle scuole, il personale scolastico di riferimento è vaccinato quasi a livello totale, tralasciando quel 7% che risulta esserne ancora sprovvisto. Ma tra Green Pass e probabili obblighi vaccinali, non mancherà molto affinché tutto si risolva in via definitiva.

Nel prossimo paragrafo, verrà invece fatto un parallelismo con quelli che sono i Paesi esteri, scoprendo che alcuni di essi navigano clamorosamente in cattive acque. O quantomeno, al cospetto della situazione nostrana.

Covid: la situazione estera

Rimanendo ancora ancorati al tema Covid, si può intuire come la situazione estera non sia propriamente rosea, contrariamente a quanto ci si può aspettare. Uno dei casi più recenti, è quello inerente al Giappone, nel quale pare siano state messe sotto la lente d’ingrandimento alcune dosi.

“Alcune” per modo di dire, considerando il fatto che la quantità presa in esame corrisponde ad una quantità di circa 1 milione e mezzo di dosi totali. Nelle dosi in questione, sono state rinvenute delle piccole particelle di acciaio inossidabile, il che non è esattamente un fattore normale.

Questo deficit, che è stato raccontato in maniera approfondita anche su Subito.news, è ancora agli inizi. Col passare dei giorni, se non delle settimane, si avranno senza ombra di dubbio dettagli più specifici.

La situazione attuale, almeno per quanto concerne l’Italia, sembra essere destinata a migliorare ulteriormente. Tuttavia, lo spiraglio della famigerata terza dose potrebbe essere preso in considerazione anche dall’attuale premier Mario Draghi, il quale non sembra escludere questa possibilità.

La sola e unica cosa certa, attualmente, è che la campagna vaccinale sta finalmente fornendo i risultati sperati.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
vaccinocovidcampagna vaccinale
in evidenza
Ognissanti, caldo quasi estivo Alta pressione da Nord a Sud

L'inverno è lontano

Ognissanti, caldo quasi estivo
Alta pressione da Nord a Sud

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


casa, immobiliare
motori
Nuovo Nissan Townstar, disponibile con motore benzina o 100% elettrico

Nuovo Nissan Townstar, disponibile con motore benzina o 100% elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.