I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Quelli che i numeri non dicono
Farmacia online: i trend degli acquisti nel settore farmaceutico del 2021
Farmacia

L’acquisto online dei farmaci da parte degli italiani è cresciuto del 43% nell’ultimo anno, come riporta la ricerca condotta da Ntecomm digital health & pharma, riguardo le vendite online di prodotti farmaceutici.

Gli italiani continuano a cambiare le loro abitudini di acquisto e preferiscono sempre di più acquistare online tutti i prodotti di utilizzo quotidiano, come i farmaci da banco. Nel 2021, i tassi di crescita degli e-commerce hanno raggiunto dei livelli molto alti e, sebbene la crescita del 43% sia inferiore rispetto all’80% ottenuto nel 2020, la percentuale di consumatori che acquistano i farmaci online sono aumentati del 20%.

Rispetto al periodo antecedente la pandemia, però, i consumatori oggi riescono ad utilizzare i canali digitali in modo maturo e preferiscono acquistare sia online che attraverso i canali tradizionali. In questo articolo, con l’aiuto degli esperti della Farmacia online Loreto Gallo, andremo ad approfondire i trend degli acquisti nel settore farmaceutico del 2021.

Tendenze del 2021 e come sono cambiate le abitudini di acquisto

La liberalizzazione della vendita online dei farmaci senza prescrizione ha comportato una rapida crescita degli ecommerce che, nel giro di alcuni anni, ha inciso fortemente sul fatturato medio del settore farmaceutico. In pochi anni, il settore farmaceutico online italiano è riuscito ad essere in pari rispetto alle vendite del mercato estero.

Nel 2021, il mercato della farmacia online rappresenta a tutti gli effetti una soluzione quotidiana utilizzata dalla maggioranza dei cittadini. Questo cambiamento rapido delle abitudini di acquisto è dovuto anche a causa della pandemia di Covid-19 che, durante i vari lockdown, ha portato numerosi consumatori ad acquistare prodotti farmaceutici e per la salute online per la prima volta. 

I consumatori di oggi cercano prodotti di qualità a prezzi convenienti, consulenze professionali rapide ed efficienti, indicazioni chiare sulle soluzioni vendute. In poche parole, il consumatore moderno cerca tutti servizi di una farmacia fisica con il vantaggio di ottenerli in poco tempo e senza fare file di persona.

L’esperienza di acquisto online, ad oggi, coinvolge oltre 28,5 milioni di individui solo in Italia. All’interno di questo grande numero troviamo 18 milioni di persone che effettuano almeno 1 acquisto all’anno di prodotti di salute e benessere.

10 prodotti più acquistati nel 2021

Le tendenze che hanno caratterizzato il 2021 comprendono una vasta gamma di prodotti, in particolare possiamo sottolineare 3 delle principali categorie più vendute dalle farmacie online: i farmaci da prescrizione, i parafarmaci e le medicine di autocura. A questi, si affiancano i prodotti per la cura della persona, più precisamente i prodotti legati all’igienizzazione e protezione degli individui come, ad esempio, le mascherine chirurgiche. 

La spesa media di ogni acquirente online che compra sugli eCommerce farmaceutici è pari a 80 euro e le tipologie di prodotti che sviluppano maggiore interesse sono le vitamine, gli integratori e i prodotti naturali per la salute. Questi prodotti, oltre ai dispositivi di protezione dal Covid-19, rientrano tra i prodotti acquistati periodicamente dagli individui online, fino a 2 o 3 volte l’anno.

Più in generale, i 10 prodotti più acquistati sulle farmacie online nel 2021 sono:

 

  1. Le mascherine FFP2;
  2. Prodotti dimagranti;
  3. Prodotti per combattere il colesterolo;
  4. Medicinali omeopatici per prevenire l’influenza;
  5. Vitamine;
  6. Integratori;
  7. Prodotti per la scarsa capacità di concentrazione e stanchezza fisica;
  8. Prodotti per garantire il corretto funzionamento dei muscoli;
  9. Prodotti per alleviare i sintomi dell’ansia;
  10. Prodotti per rinforzare il sistema immunitario.

 

Il cambiamento delle abitudini di acquisto spiegato dai dati

L’industria farmaceutica italiana vanta di una posizione di leadership a livello europeo e di un comparto tecnologicamente molto avanzato. Con l’avvento del digitale e del commercio elettronico è stato possibile incrementare ulteriormente il valore della produzione farmaceutica superando i 32 miliardi del 2019. (*1) 

Il digitale è entrato a far parte della nostra vita già da alcuni anni e almeno 1 persona su 3 cerca informazioni online riguardo uno o più problemi di salute, prima di rivolgersi al medico competente. L’impatto del Covid è stato decisivo per effettuare un cambiamento radicale delle abitudini di acquisto online di prodotti farmaceutici, con un incremento di 6 milioni di utenti in più che acquistano dagli eCommerce delle farmacie situate in tutta Italia. 

Questi dati sono stati rilevati dal presidente del Consorzio Netcomm, Roberto Liscia, che con grande soddisfazione mostra la quantità di prodotti sanitari venduta online solo nel 2021, pari a circa 1 miliardo e mezzo. L’8,4% degli acquisti online di categoria avviene su siti specializzati, come nel caso dei prodotti di ottica, e il 6,4% degli acquisti avviene direttamente sugli eCommerce dei produttori.

Negli ultimi due anni, infatti, non solo è stato ufficialmente sdoganato l’azione di acquistare online sui siti web delle farmacie, è stato possibile anche rompere un secondo tabù legato al ruolo dei marketplace, strettamente collegato al settore farmaceutico: i produttori riescono a vendere di più grazie alla distribuzione dei prodotti sui maggiori marketplace.

Conclusioni

Possiamo concludere affermando che, dai numerosi dati riscontrati nell’ultimo anno, è possibile notare come le persone che acquistano dalle farmacie online scelgono prodotti da utilizzare a lungo come, appunto, gli integratori o altre tipologie di prodotto che richiedono uno o più cicli di utilizzo per garantire una reale efficacia. Questo si collega a quanto citato nel primo paragrafo, ovvero alla volontà dei consumatori nel risparmiare economicamente sui prodotti farmaceutici.

I medicinali per la risoluzione immediata di problematiche come febbre e dolori continuano ad essere acquistate nelle farmacie fisiche, quelle vicino casa. Al contrario, i prodotti appena citati nella top 10, sono facilmente acquistabili in stock e garantiscono una durata media che varia dai 3 ai 12 mesi.

Tra le tendenze positive che caratterizzano le farmacie online, infine, è possibile notare l’educazione offerta da farmacisti esperti e divulgata attraverso i principali canali social o mediante tecnologie innovative come chat online, messaggistica istantanea e blog aggiornati periodicamente con informazioni utili sull’utilizzo di medicinali o semplicemente sugli argomenti di salute che richiedono particolari approfondimenti. Questo comportamento da parte degli esperti permette di ottenere una relazione di qualità con i consumatori della rete e di acquisire velocemente un rapporto di fiducia.

  

Fonte (*1): https://assets.ey.com/content/dam/ey-sites/ey-com/it_it/generic/generic-content/ey-settore-life-sciences-e-covid19.pdf

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
farmacia
in evidenza
In gol Arturo Calabresi È il figlio del Biascica di Boris

Coppa Italia, Roma-Lecce

In gol Arturo Calabresi
È il figlio del Biascica di Boris

i più visti
in vetrina
Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"

Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"


casa, immobiliare
motori
Nuova Kia Niro, l'auto che si ispira alla sostenibilità

Nuova Kia Niro, l'auto che si ispira alla sostenibilità


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.