I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Quelli che i numeri non dicono
Gommisti e rivenditori online di pneumatici: un settore in crescita continua

Il business degli pneumatici in Italia vive un periodo d'oro. Secondo i dati elaborati dalla FedernPneus, l'Associazione Nazionale Rivenditori Specialisti di Pneumatici, dal 2009 al 2018 il numero di aziende attive nel mercato italiano è cresciuto dell'8%. Oltre ai gommisti fisici, aumenta il numero anche dei rivenditori online.

A testimonianza di ciò il boom registrato nel 2018, anno in cui il numero degli automobilisti che aveva acquistato pneumatici online ha raggiunto il traguardo di 13 milioni. Di seguito un approfondimento sul settore delle gomme in Italia, con alcune considerazioni sul boom dei rivenditori online. In conclusione alcuni consigli pratici per acquistare pneumatici online senza sbagliare e in sicurezza.

Manutenzione e cambio gomme

Alla base del boom dei gommisti in Italia vi è la crescente diffusione di modelli più sofisticati delle case automobilistiche, che richiedono una maggiore specializzazione rispetto al passato. Una diretta conseguenza di ciò è la competitività sempre più marcata. La sfida presente e futura è riuscire a offrire un servizio adeguato a un mercato che, anno dopo anno, compie un passo in avanti dal punto di vista tecnologico.

Veicoli più sofisticati richiedono anche un'attenzione maggiore alla manutenzione, altro elemento fondamentale nell'analisi della crescita sostenuta dei gommisti. È indispensabile che l'automobile abbia pneumatici perfettamente funzionanti e adatti al tipo di veicolo, senza dimenticare le altre aree collegate allo sterzo. I principali aspetti della manutenzione delle gomme sono:

  • convergenza;
  • equilibratura;
  • pressione;
  • rotazione.

Ciascuno di essi assicura una maggiore efficienza degli pneumatici, riducendo i fenomeni di usura, rendendo omogenei i consumi e aumentando l'aderenza sull'asfalto.

Un altro fattore che spiega il boom dei gommisti in Italia negli ultimi dieci anni è l'obbligo di cambiare gli pneumatici in un determinato periodo dell'anno. Le gomme invernali vanno montate dal 15 novembre al 15 aprile, anche se viene data la possibilità di anticipare il montaggio di un mese (via libera dunque dal 15 ottobre) e posticipare al 15 maggio il montaggio degli pneumatici per la bella stagione. Sono dunque due gli interventi che i gommisti sono chiamati a operare in autunno e in primavera secondo quanto stabilito dalla modifica all'articolo 6 del Codice della Strada.

Boom dei gommisti che avviano l'attività

La più recente elaborazione dell'associazione FederPneus ha confermato come il business delle gomme in Italia sia più che mai florido. Nel 2009 in tutto il territorio nazionale c'erano 6.238 gommisti. Al 2018, nel giro di dieci anni, il loro numero è cresciuto fino a 6.734 unità, con un incremento dell'8%. Se si guarda al comparto dell'assistenza alle auto nel suo complesso, il numero di società presenti in Italia ammontano a 117.540 unità, con i gommisti che rappresentano poco meno del 6% dell'intero settore.

L'aumento maggiore dei gommisti si registra in particolare nell'area settentrionale. Il Nord guida la speciale classifica con un +9,5%. Le uniche a fare meglio sono Sardegna e Sicilia, dove il saldo positivo ha toccato un +11,5%. Seguono le regioni del Sud con +7,4% e quelle del Centro (+2,9%). Le percentuali in oggetto si riferiscono al report dell'Associazione Nazionale Rivenditori Specialisti di Pneumatici che ha preso in esame il periodo compreso tra il 2009 e 2018.

Entrando più nello specifico, la palma di migliore va alla regione Liguria, dove il numero dei gommisti è aumentato del 26,3%. Le altre due regioni in cui è concentrato il maggior numero di aperture delle attività sono Campania e Molise, rispettivamente con il +24,5% e +19%. Ricapitolando, dunque, di fronte a un aumento su base nazionale dell'8%, le tre regioni che hanno messo il piede sull'acceleratore sono state:

  • Liguria (+26,3%)
  • Campania (+24,5%
  • Molise (+19,0%).

Le uniche quattro eccezioni negative sono rappresentate dalle regioni Marche, Puglia, Trentino Alto Adige e Valle d'Aosta. Secondo i dati del report 2009-2018 di FederPneus, nelle Marche il numero dei gommisti ha subito una contrazione del 2%. Superano la doppia cifra tutte le altre regioni:

  • Puglia (-13,8%)
  • Trentino Alto Adige (-16,4%)
  • Valle d'Aosta (-27,3%)

A seguire un breve elenco delle 3 regioni italiane dove si concentrano il maggior numero di gommisti:

  • Lombardia (793)
  • Sicilia (767)
  • Campania (661)

Lombardia, Sicilia e Campania, insieme a Lazio ed Emilia Romagna ospitano la metà delle aziende che operano nel settore degli pneumatici in Italia.

Boom dei rivenditori di gomme su Internet

Oltre al boom dei gommisti fisici, nel corso degli ultimi anni sono cresciuti in modo esponenziale anche i rivenditori di pneumatici online. Secondo un'indagine Ipsos che risale al 2018, sono in tutto 13 milioni gli automobilisti italiani che si sono rivolti ai servizi presenti in rete per sostituire i loro pneumatici usati. Delle 13 milioni di persone individuate dall'istituto demoscopico Ipsos, quasi la metà (il 40%) aveva scelto di affidarsi a Internet nel solo 2018.

A cosa si deve questa crescita? Sempre più persone si avvicinano ai rivenditori di pneumatici in rete perché in primis trovano risparmio rispetto al gommista tradizionale. Oltre al rapporto qualità prezzo, bisogna però sottolineare un altro dato: l'ampia selezione di gomme disponibile online non è replicabile dalle aziende fisiche. Dunque, gli automobilisti preferiscono completare l'acquisto online perché oltre a risparmiare possono disporre anche di una scelta maggiore.

C'è poi un altro dato interessante relativo all'ascesa dei rivenditori di gomme online: la spedizione rapida nel giro di 24/48 ore e la partnership con uno o più gommisti del territorio che eseguono il montaggio delle gomme. In più, i proprietari delle auto hanno la possibilità di scegliere il pacchetto completo, che consiste nell'acquisto di gomme e cerchi. Senza dimenticare, infine, la garanzia estesa per un massimo di cinque anni dal momento dell'acquisto.

Consigli per acquistare online pneumatici senza errori

I punti critici da tenere in considerazione per l'acquisto delle gomme online sono diversi. In particolare si segnalano:

  • marcatura dello pneumatico
  • categoria di velocità della gomma
  • diametro dei cerchi
  • stile di guida
  • convenzione con un gommista locale
  • possibilità di reso
  • prezzo comprensivo di Iva, PFU (contributo pneumatici fuori uso) e spese di spedizione

La marcatura dello pneumatico corrisponde alla sigla riportata sul fianco della gomma. Un esempio: 225/55 R 17 97 W. Il primo numero (255) si riferisce alla larghezza del battistrada. La prima lettera (R sta per radiale) indica la struttura dello pneumatico. Il numero che segue (17) è invece il diametro del cerchio, l'ultimo (97) l'indice di carico. Infine, la lettera W definisce la categoria di velocità. Quest'ultima è riportata sul libretto di circolazione. In inverno è consentito utilizzare pneumatici con una categoria inferiore di una sola lettera, mentre nella bella stagione vanno montati pneumatici con la stessa categoria di velocità indicata sulla carta di circolazione.

Prima di acquistare uno pneumatico ci sono altri elementi a cui prestare attenzione. Bisogna infatti verificare che il rivenditore online consenta la restituzione delle gomme, qualora non fossero di proprio gradimento (diritto di reso). Controllare anche se il prezzo finale dell'ordine sia comprensivo di tutte le voci (partita Iva, PFU e spese di spedizione). Infine, accertarsi che per l'installazione degli pneumatici il rivenditore abbia firmato una convenzione con un gommista locale.

Loading...
Commenti
    Tags:
    gommistipneumaticiecommerce
    Loading...
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    Dopo la fusione fra il Pd e il Csm nasce il nuovo simbolo

    Palamara-gate

    Dopo la fusione fra il Pd e il Csm nasce il nuovo simbolo

    i più visti
    in vetrina
    Heidi Klum nuda in piscina. Vestita solo con la collana. Le foto

    Heidi Klum nuda in piscina. Vestita solo con la collana. Le foto


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mini svela la nuova Countryman

    Mini svela la nuova Countryman


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.