I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Quelli che i numeri non dicono
Il mercato dei depuratori d’acqua: scelta green per il benessere del pianeta

Vi sono delle abitudini che ognuno di noi, nella propria quotidianità, potrebbe assumere per la salvaguardia della natura. Tra queste citiamo l’utilizzo dei depuratori domestici: piccoli dispositivi molto semplici da installare sotto il lavello, che consentono di purificare l’acqua del rubinetto e di rinunciare così alle bottiglie di plastica.

Abbiamo parlato con lo staff di iwmceasa.it – leader italiano dei depuratori acqua - di tutti i vantaggi di uno strumento del genere. La plastica è un materiale a dir poco pericoloso per la Terra, poiché è complesso da riciclare e si accumula negli oceani, nei fiumi e nel sottosuolo. Si tratta di una delle fonti principali di inquinamento, dato che contiene petrolio e molte altre sostanze dannose per l’ecosistema.

Le bottiglie dell’acqua che compriamo ogni giorno, tra l’altro, includono una percentuale di PET (o polietilene tereftalato), potenzialmente cancerogeno. Già questo fa capire quanto sia importante evitare tale soluzione, scegliendone altre più “verdi” e sicure per il pianeta, per l’uomo e per tutti gli altri esseri viventi.

Come limitare il consumo di bottiglie di plastica e dare un contributo significativo alla tutela dell’ambiente? I depuratori d’acqua ci permettono di usufruire di risorse idriche di ottima qualità, ricavandole direttamente dagli acquedotti cittadini senza dover andare al supermercato per fare scorte. In un periodo come quello attuale, del resto, non è facile uscire per fare la spesa, e un depuratore risolverebbe anche questo problema.

Un confronto tra l’acqua del rubinetto e quella in bottiglia

C’è da dire che in Italia è piuttosto diffuso il timore di eventuali agenti contaminanti presenti nell’acqua del rubinetto. Secondo le attuali statistiche, il 35% circa dei nostri connazionali mostra preoccupazione al riguardo: questa paura è comunque più rara tra coloro che già hanno detto no alle bottiglie di plastica.

Eppure, l’acqua che otteniamo dal rubinetto è sottoposta a check più rigidi rispetto a quella imbottigliata. Quest’ultima non è sempre controllata con attenzione, e se lasciata al sole può deteriorarsi con incredibile rapidità. L’ideale sarebbe servirsi delle risorse che arrivano nelle nostre case attraverso gli acquedotti, con il supporto di un depuratore.

Il rapporto degli Italiani con l’acqua del rubinetto

Stando a una delle ricerche più recenti, condotta da Aqua Italia e Open Mind Research, su 2.000 persone più del 73% si è dissetato almeno una volta con l’acqua del rubinetto nell’ultimo anno. In questo campione selezionato per lo studio, il 44% degli individui ha dichiarato di aver eliminato definitivamente le bottiglie di plastica dai propri acquisti.

L’acqua del rubinetto è stata definita più conveniente per una serie di ragioni. Per alcuni è più economica, per altri più buona, per altri ancora più comoda (spesso è difficile trasportare su per le scale le pesanti casse di bottiglie di plastica!). Sembra, dunque, che l’acqua cittadina stia diventando estremamente popolare nel nostro paese, e che venga consumata non solo nei contesti domestici ma anche fuori.

Più del 50% degli intervistati accetterebbe acqua del rubinetto, se gliela offrissero, durante una passeggiata o al lavoro. Quasi il 24% già la beve in ufficio: ciò vale specialmente per i più giovani, mentre si nota una maggiore resistenza tra gli ultrasessantenni e nelle aree meridionali. Quella dell’acqua imbottigliata è una tendenza abbastanza radicata ovunque, ma il suo superamento rappresenterebbe un notevole step verso un mondo più green ed ecologico.

Quali sono i lati positivi dei depuratori d’acqua?

Gli esperti, quindi, consigliano di non comprare più le bottiglie di plastica, e di procurarsi invece un depuratore per avere sempre a disposizione acqua di qualità.

I pro di un simile accessorio riguardano tanto il benessere dell’uomo quanto quello della natura. Da un lato, infatti, è scientificamente provato che l’acqua del rubinetto, soprattutto se depurata, ha un vero e proprio effetto disintossicante sull’organismo e lo aiuta a rimuovere le scorie: di conseguenza, il metabolismo accelera e il corpo svolge al meglio qualunque funzione vitale.

Dall’altro, servirsi di un depuratore domestico vuol dire influire negativamente sulla produzione di bottiglie di plastica, le quali cesserebbero di invadere i mari, i fiumi e le falde sotterranee. L’ideale è scegliere un dispositivo con tecniche di filtraggio avanzate, come l’osmosi inversa, che priva l’acqua del rubinetto del 99% circa delle possibili sostanze inquinanti.

Le risorse idriche, potenzialmente, possono contenere virus, batteri, metalli, arsenico, pesticidi, fosfati e ammoniaca. Un depuratore all’avanguardia trattiene tutto ciò ed è sinonimo di ecosostenibilità e sicurezza. Vi sono persino dei modelli che erogano acqua a temperatura ambiente, e che stanno man mano prendendo piede non solo nelle case, ma anche nei bar e nei ristoranti.

Usare un depuratore significa risparmiare tempo per la spesa e fatica per i trasporti. Diverse persone sperimentano il famoso colpo della strega o traumi di questo tipo mentre trascinano le casse di bottiglie: un depuratore, una volta montato, è un ottimo investimento per il futuro.

Osmosi inversa e altri sistemi

Oltre ai depuratori che si basano sull’osmosi inversa, esistono altri apparecchi efficaci che gli Italiani stanno provando negli ultimi tempi. Pensiamo, per esempio, ai macchinari per l’eliminazione del cloro e agli impianti a microfiltrazione: tutte buone soluzioni per rendere l’acqua domestica più pura.

Una piccola parentesi va dedicata alla salute della pelle e dei capelli: l’acqua dura è nemica della cute e della chioma, perché le secca e le indebolisce, favorendo la formazione di sottili strati di calcare. Grazie ai depuratori, questi problemi resterebbero soltanto un lontano ricordo.

Si calcola, inoltre, che tra tutti gli abitanti del Bel Paese che hanno adottato tali strumenti, circa un terzo si sia abbonato a un servizio di manutenzione regolare. L’atteggiamento di responsabilità nei confronti della Terra è serio e radicato, ed emerge soprattutto dalle piccole cose e dalle abitudini che stiamo progressivamente assumendo.

L’acqua del rubinetto soggetta all’azione del depuratore è eccellente sia da bere, sia per cucinare o per fare le pulizie in casa. Questa opzione ci consente di migliorare la qualità della nostra esistenza e, in generale, il mondo per le generazioni future. È essenziale limitare il consumo di plastica per “far respirare” il pianeta, che già soffre tantissimo a causa dell’inquinamento.

Loading...
Commenti
    Tags:
    depuratoredepuratore acquagreenbenessere
    Loading...
    in evidenza
    Silvio Berlusconi senatore a vita? No, "seratone a vita". Lo striscione

    Costume

    Silvio Berlusconi senatore a vita?
    No, "seratone a vita". Lo striscione

    i più visti
    in vetrina
    BELEN IN BARCA: LATO B, SENO ESPLOSIVO, OMBELICO SEXY... LE FOTO

    BELEN IN BARCA: LATO B, SENO ESPLOSIVO, OMBELICO SEXY... LE FOTO


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Renault: la tecnologia ibrida e-tech in Italia con Clio, Captur e Megane

    Renault: la tecnologia ibrida e-tech in Italia con Clio, Captur e Megane


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.