I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Quelli che i numeri non dicono
Intralogistica, conto alla rovescia per la 2a edizione della manifestazione
fiera milano city

Dopo il successo della prima edizione, che ha visto la partecipazione di oltre 16 mila visitatori provenienti da 103 Paesi del mondo e un alto livello di soddisfazione degli espositori, è partito il conto alla rovescia per il secondo appuntamento con Intralogistica, la manifestazione dedicata alle novità che arrivano dal campo della movimentazione industriale e, più in generale, di tutto quello che riguarda le imprese.

Manca un anno al taglio del nastro

Il periodo da segnare sul calendario è quello che va dal 29 maggio al 1 giugno 2018, quattro giorni nei quali i padiglioni di Fiera Milano-Rho ospiteranno questa importante kermesse, che vanta alcuni "assi nella manica": oltre a rappresentare un momento di incontro per tutto il settore industriale, infatti, Intralogistica Italia si contraddistingue per la grande vastità dei prodotti che mette in vetrina, dai carrelli elevatori ai mezzi di sollevamento, dai servizi di engineering per la logistica alle nuove tendenze della consulenza e dell'acquisto stesso dei macchinari.

L'impatto del digitale

Oggi più che mai, infatti, sono le innovazioni tecnologiche a guidare il settore industriale, e anche il mondo delle macchine da lavoro non fa eccezione, anzi: il Web sta rivoluzionando anche le fasi di acquisizione dei prodotti, riducendo le distanze, semplificando le operazioni e abbattendo costi e tempi. Tra le realtà più dinamiche a livello nazionale va citata Giffi Market, piattaforma virtuale specializzata proprio nell'eCommerce di attrezzature da lavoro e accessori per grandi macchine industriali.

Affrontare la nuova rivoluzione industriale

Un trend in rapida ascesa nel nostro Paese, che sarà approfondito nel corso delle giornate di dibattito in Intralogistica, che non a caso dedicherà particolare attenzione ad analizzare le possibili trasformazioni che arrivano anche dal fronte della Industria 4.0, più volte ribattezzata "nuova rivoluzione industriale", e dalla interconnessione sempre più stretta tra tecnologie digitali e processi produttivi.

Uno sguardo al futuro

In particolare, su questo fronte ci sono già alcune anticipazioni su quello che sarà possibile vedere tra meno di un anno alla Fiera di Milano: in particolare, gli organizzatori hanno già rivelato che sia nei vari stand degli espositori che nei convegni in calendario i visitatori potranno assistere in diretta a dimostrazioni del funzionamento di sistemi intelligenti, capaci di operare in Rete, o di dispositivi innovativi che rientrano nel campo dell'Internet delle Cose. O, ancora, risultati concreti ed efficienti di automazione dei processi logistici, di trasporto senza conducente e di processi intralogistici robotizzati, nonché le ultime novità che arrivano dall'applicazione in cantieri e industrie delle tecnologie di Augmented Reality.

Una grande fiera per l'industria di costruzione

Un'altra interessante novità della prossima edizione è la collaborazione con Aisem (Associazione italiana sistemi di sollevamento, elevazione e movimentazione, affiliata al sistema di Confidustria), organizzazione associativa che ha la mission di offrire servizi di assistenza e supporto a costruttori e, più in generale, imprenditori impegnati in quattro comparti (vale a dire, sollevamento e trasporto, carrelli industriali semoventi, gru mobili e scaffali industriali).

L'impatto del settore sull'economia italiana

Si tratta di ambiti industriali particolarmente rilevanti anche per l'economia del nostro Paese, visto che, come si legge nei report siglati dalla stessa Aisem, il solo comparto sollevamento e trasporto” occupa in Italia oltre diecimila addetti, generando un fatturato di 2,7 miliardi di euro con una quota export/fatturato del 32%, mentre l'ambito più specialistico di “carrelli industriali semoventi” ha comunque un impatto pari a 4.180 unità occupate e un fatturato complessivo di 1,36 miliardi di euro, con una quota export/fatturato che anche in questo caso è pari al 32%. Più in generale, si stima che le aziende della meccanica varia e affine in Italia arrivi a occupare 210 mila addetti, per un fatturato di 44 miliardi di euro.

Commenti
    Tags:
    intralogisticafiera milano-rhoaisemecommerce
    in evidenza
    Heidi Klum reggiseno via in barca Diletta Leotta da sogno in vacanza

    Wanda Nara.... che foto

    Heidi Klum reggiseno via in barca
    Diletta Leotta da sogno in vacanza

    i più visti
    in vetrina
    Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia

    Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia


    casa, immobiliare
    motori
    Honda HR-V, arriva la tecnologia full Hibird

    Honda HR-V, arriva la tecnologia full Hibird


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.