A- A+
Quelli che i numeri non dicono
Qual è la differenza tra Libra e Bitcoin

Un paio di anni fa Facebook ha annunciato la progettazione e la creazione di Libra, una criptovaluta pensata per facilitare lo scambio di denaro all’interno dei propri social network e nelle applicazioni di messaggistica come Messenger e WhatsApp.

L’idea nasce da un consorzio assortito di grandi nomi dell’industria informatica, con Facebook in primo piano, dei sistemi di pagamento (Visa, Mastercard, Paypal) e dei servizi tra cui Uber, Illiad eBay e Spotify, per citarne alcuni.

Oggi, ci sono le migliori app per pagare con lo smartphone, come quelle suggerite dal sito Informarea.it, che facilitano la vita alle persone che desiderano sistemi di pagamento rapidi, Libra vuole fare un ulteriore differenza in questo settore.

Lo scopo è quello di rendere facili e veloci i pagamenti dei propri utenti all’interno di un’ampia community presente all’interno delle loro applicazioni, questo permetterà, quindi, di poter fare acquisti online, pagare una bolletta o prenotare una corsa su Uber semplicemente utilizzando la Libra.

Inoltre, gli utenti potranno scambiarsi denaro senza dover passare per un intermediario specifico, caratteristica che rende Libra unica nel suo genere per ciò che riguarda i pagamenti istantanei.

Ma cosa rende Libra diversa dal Bitcoin? Cerchiamo di capire le differenze tra criptovalute e se effettivamente, Libra, può essere definita una criptovaluta.

Differenza tra Libra e Bitcoin

Le criptovalute sono un mezzo di scambio simile alle classiche monete, le transazioni però avvengono tramite crittografia e la loro emissione non è controllata da organismi centrali, per cui chiunque può produrle.

La criptovaluta più famosa è il Bitcoin e da quando Facebook ha annunciato Libra, in tanti hanno fatto delle associazioni tra le due monete, ma in realtà parliamo di qualcosa di completamente diverso.

Tecnologia diversa

La prima differenza sostanziale tra Libra e Bitcoin si trova nella tecnologia che sta alla base delle due valute, mentre con il Bitcoin le transazioni sono tutte tracciate in anonimo su un libro mastro pubblico chiamato blockchain, Libra utilizza una tecnologia di ledger distribuito.

Questo cosa vuol dire? Che il Bitcoin utilizza un database gestito da una rete di computer e le transazioni sono protette in modo da non poterle manomettere, mentre le transazioni con Libra possono essere aggiunte solo da un gruppo di parti fidate o da un consorzio di aziende.

Ed è qui che gioca un ruolo fondamentale l’Associazione Libra, con sede in Svizzera, che vede un insieme di aziende che hanno investito un minimo di 10 milioni di dollari nel progetto acquistando il loro diritto di voto. Si tratta di un’associazione senza scopo di lucro, che si occuperà di creare una struttura centralizzata per la gestione di Libra.

Un sistema diverso dalla rete di Bitcoin, alla quale chiunque può accedere se in possesso di un hardware adatto e un accesso a internet. Le criptovalute sono famose per la mancanza di affidamento su intermediari di fiducia, Libra si discosta da questo sistema.

Permissioned vs Permissionless

È chiaro, quindi, che una delle principali differenze tra Libra e Bitcoin sta nel tipo di gestione della tecnologia utilizzata.

Il Bitcoin opera in una blockchain pubblica, aperta e non controllata, in cui chiunque può aggiornare i propri dati, in questo caso di parla di permissionless, ovvero, tutti i nodi che compongono il sistema sono sconosciuti tra loro e possono partecipare al consenso.

La Libra opera in una blockchain privata, controllata e vigilata da parte di un ente principale che può anche aggiornare i suoi dati. La differenza tra permissioned e permissionless, riguarda quindi, il numero di attori che possono prendere decisioni all’interno del sistema.

Nel sistema permissionless del Bitcoin non ci sono dei validatori specifici ma, chiunque opera nel sistema, può validare le operazioni. Nel sistema permissioned di Libra, c’è un agente preposto che funziona come validatore.

Da queste ulteriori differenze è chiaro come Bitcoin e Libra non siano due sistemi paragonabili, poiché si tratta di due monete virtuali che hanno logiche e strutture completamente diverse.

Libra Coin è una stablecoin

Approfondiamo anche un altro aspetto molto importante che è quello legato al valore della moneta virtuale. Il Bitcoin ha un valore che è legato al rapporto tra domanda e offerta, per cui estremamente variabile e volatile in base alle valutazioni di un dato momento.

Libra è ancorata al valore di uno o più asset reali, questo vuol dire che i fondi sono al sicuro dalla volatilità, rendendola una moneta non adatta a speculazioni.

Una caratteristica che si è resa necessaria, vista l’intenzione dell’Associazione Libra di rendere la moneta uno strumento di pagamento affidabile e utilizzabile per tutti i pagamenti e le transazioni economiche eseguite online e offline.

Di recente Facebook ha annunciato che il valore di 1 LBR è uguale a 1,0493 dollari, ovvero, 0,94 euro, questo permette agli utenti di avere un’idea chiara sul valore di conversione.

Per il conio digitale Bitcoin esistono delle applicazioni per gestire il proprio wallet e anche con Libra sarà possibile gestire un wallet digitale in cui convertire i soldi in moneta virtuale da poter poi utilizzare in Messenger, WhatsApp e per altri pagamenti quotidiani. Ulteriori approfondimenti su informarea.it

Casi d’uso

Il Bitcoin è oggi comunemente usato come una forma di investimento e una riserva di valore, per cui si discosta molto dallo scopo principale di Libra che mira ad essere più simile a una moneta tradizionale.

Libra è strettamente legata a delle valute fisse per evitare oscillazioni e permettere alle persone di utilizzarla nei pagamenti transfrontalieri e nel trasferimento di denaro.

Il Bitcoin, totalmente privo di autorizzazioni e decentralizzato, a causa della sua volatilità e della continua oscillazione del suo valore, non permette di essere visto come una moneta di scambio sicura e adatta alle transazioni di acquisto di beni e servizi.

Inoltre, ci sono anche da considerare i costi: Libra vanta transazioni a basso costo, che potrebbero anche essere azzerate in futuro per incentivare l’utilizzo della moneta, mentre i Bitcoin hanno costi di transazione più elevati e le operazioni sono molto lente e questo penalizza ulteriormente la criptovaluta.

Libra e Bitcoin, nonostante le differenze, sono destinate ad essere, per molto tempo, ancora due monete virtuali a confronto, vedremo come le due realtà si muoveranno in futuro e se si avvicineranno in qualche modo.

Loading...
Commenti
    Tags:
    librabitcoincripto
    Loading...
    in evidenza
    Elisabetta Canalis sexy da morire Costume leopardato. E il lato B...

    Belen, Diletta e... Le foto delle Vip

    Elisabetta Canalis sexy da morire
    Costume leopardato. E il lato B...

    i più visti
    in vetrina
    BELEN, LATO B IN BARCA: FOTO DA SOGNO IN MOTOSCAFO

    BELEN, LATO B IN BARCA: FOTO DA SOGNO IN MOTOSCAFO


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Buon compleanno 500! Inaugurata la Virtual Casa 500

    Buon compleanno 500! Inaugurata la Virtual Casa 500


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.