I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Quelli che i numeri non dicono
WWF e Huawei lavorano per salvaguardare l’ambiente

La casa cinese e il WWF si sono unite per dare vita a un progetto che sfrutta la tecnologia per salvaguardare la biodiversità delle Oasi di Orbetello e Burano in Toscana e di Astroni in Campania.

L’iniziativa

 Il progetto durerà un anno e prevede il monitoraggio continuo e la registrazione dei suoni all’interno delle tre Oasi italiane allo scopo di individuare segnali di eventuali attività illegali umane ai danni dell’ambiente e della fauna. L’iniziativa con il WWF rientra nel Nature Guardian Project, programma che da ormai tre anni Huawei gestisce a livello globale insieme alla noprofit Rainforest Connection (RFCx). Per WWF, invece, in Italia il progetto fa parte della Campagna ReNature per la tutela delle biodiversità che ha lo scopo di rigenerare entro 10 anni la natura italiana.

Il ruolo della tecnologia 

Per raggiungere gli scopi prefissati, Huawei mette in campo tutta la potenza della sua tecnologia: verranno installati dispositivi dotati di sensori alimentati a energia solare, capaci di raccogliere i suoni dell’ambiente e di trasferirli su piattaforme dedicate per analizzarli con il supporto dell’Intelligenza Artificiale. Una tecnica già utilizzata e che ha permesso di proteggere con successo le foreste e la fauna selvativa dal disboscamento illegale, dal bracconaggio e da altre minacce in ben 18 Paesi in tutto il mondo. 

Massimizzare l’efficacia 

Un team composto da membri del WWF, tecnici di RFCx e guardie forestali procederà all’installazione dei dispositivi in tre Oasi WWF. Se questi dovessero rilevare colpi d’arma da fuoco o altri suoni sospetti, verranno immediatamente inviati a una piattaforma di controllo, che verificherà la segnalazione e attiverà prontamente le autorità competenti. 

Le Oasi italiane 

Se da una parte l’Italia è uno dei paesi più ricchi in biodiversità di tutta Europa, dall’altra presenta anche uno dei più alti tassi di criminalità ambientale e di attività a danno della fauna selvatica. La Laguna di Orbetello e il Lago di Burano (in provincia di Grosseto) ospitano quasi 300 specie di uccelli, mentre il Cratere degli Astroni (in provincia di Napoli) ospita tre laghi, una foresta mediterranea ben conservata e 130 specie di uccelli oltre a ricche popolazioni di anfibi, rettili e insetti. Un’enorme e variegata ricchezza naturalistica che grazie all’azione di Huawei e WWF ora sarà protetta dai danni dell’uomo.

Commenti
    Tags:
    wwfhuaweiambiente
    in evidenza
    Wanda Nara, perizoma e bikini Lady Icardi è la regina dell'estate

    Foto mozzafiato della soubrette

    Wanda Nara, perizoma e bikini
    Lady Icardi è la regina dell'estate

    i più visti
    in vetrina
    Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

    Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena


    casa, immobiliare
    motori
    BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3

    BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.