I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Soluzione Tasse
Riforma Fiscale 2021: cosa cambia davvero per le imprese?

L’idea di fondere Irap e Ires, con un aumento dell’aliquota di quest’ultima, si tradurrebbe per le imprese in una revisione a somma zero che produce né crescita né occupati. Questo è quanto affermato da Carlo Bonomi, Presidente Confindustria sul Sole 24 Ore del 26 Settembre 2021.

Una modifica che non produrrà crescita e nemmeno occupazione. Così, in maniera schietta, Carlo Bonomi sintetizza gli effetti che, la possibile Riforma Fiscale, potrebbero subire le aziende italiane, soprattutto quelle di piccole dimensioni (cuore pulsante del tessuto economico italiano).

L'eventuale abolizione dell’Irap costerebbe allo Stato circa 3 miliardi di euro. Soldi che, purtroppo, verranno pagati dalle imprese italiane. E questo succede perché, l’Irap, confluendo nell’Ires, farà solo crescere l’esborso per alcune imprese italiane.

Una revisione a “somma zero” insomma. Un provvedimento atteso da anni che, stando ad oggi, non produce alcuna riduzione della pressione fiscale per le imprese. Pressione che, dal 2000 ad oggi è progressivamente aumentata, passando dal 40,6% al 42,3%, un punto e mezzo sopra la media europea.

Per questo motivo le aziende chiedono un netto taglio della tanto odiata Irap. Tra l’altro, essendo un’imposta regionale, le aliquote applicate possono essere modificate dalle stesse regioni autonomamente. Quindi, la regione più virtuosa ha aliquote più basse e, di conseguenza, le loro aziende crescono di più creando disuguaglianza tra le varie aree d'Italia. Viceversa la regione meno virtuosa. Inoltre, sono anche possibili agevolazioni per categorie o veri e propri tagli generali di quella ordinaria, incentivando ancor di più la disuguaglianza.

Non dimentichiamo, tra l’altro, che la tanto attesa Riforma arriva in un periodo non positivissimo per aziende italiane, ancora impegnate a combattere i postumi di una crisi economico-sanitaria senza precedenti. Alla quale, come se non bastasse, si aggiunge anche  la quarantena dei dipendenti a carico delle aziende, con costi per quasi 400 milioni (dati: Italia Oggi 22/10/2021).

A questo punto la domanda sorge spontanea: quante aziende sopravviveranno a questo momento storico?Ad oggi è difficile stabilirlo, anche se si intravede la luce in fondo al tunnel, lo scenario è ancora grigio e incerto.


Soluzione Tasse SpA

Soluzione Tasse SpA è la prima società di consulenza, specializzata nella pianificazione fiscale e tutela del patrimonio per le PMI italiane. Si avvale di una squadra di più di 300 collaboratori tra cui oltre 70 commercialisti iscritti all’albo con competenze specifiche complementari in grado di lavorare insieme per fornire le soluzioni più adatte alle singole e specifiche situazioni. Dopo solo 5 anni dalla sua costituzione, sta per superare i 20.000.000 di fatturato e ha assistito oltre 10mila aziende e professionisti a cambiare completamente il proprio rapporto con il fisco nel segno di una positiva interlocuzione e generando per essi una riduzione della pressione fiscale dal 20 al 70% rispetto a quella precedente.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    impreseirapiresriforma fiscale 2021
    in evidenza
    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    Corporate - Il giornale delle imprese

    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    i più visti
    in vetrina
    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


    casa, immobiliare
    motori
    ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna

    ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.