A- A+
Soluzione Tasse
Sospensione mutui e crediti d’imposta nel decreto Cura Italia

Da 20 giorni, ormai, la crisi dovuta a questo male invisibile, sta mettendo a rischio la vita di molte aziende. Per far fronte a questa emergenza il Governo ha emanato il decreto Cura Italia, contenente una serie di misure a favore delle imprese.

Tra sospensione dei mutui e adempimenti fiscali, il decreto Cura Italia, tra l’altro, contiene anche due crediti d’imposta e altre importanti misure a favore delle aziende.Sospensione del pagamento delle rate di mutui e finanziamenti.

Sospensione dei versamenti in scadenza tra l’8 marzo e il 31 marzo per le imprese cui i ricavi non sono superiori a 2 milioni di euro nel periodo di imposta 2019 relativi a ritenute alla fonte, Iva, contributi previdenziali e assistenziali, e ai premi per l'assicurazione obbligatoria.

Passato questo periodo l’impresa provvederà al pagamento entro il 31 maggio 2020 in unica soluzione o mediante rateizzazione fino a un massimo di 5 rate mensili di pari importo a iniziare da maggio.

Potenziamento del Fondo di Garanzia che permette alle imprese di poter reperire liquidità, utile per fare investimenti o rinegoziare alcuni debiti contratti nel tempo, in maniera semplice, gratuita e senza alcuna garanzia. A fare da garante, infatti, è lo Stato. 

Sospensione del mutuo prima casa per i professionisti che dimostrano di incassare di meno e 600 euro una tantum per tutti coloro iscritti alla Gestione Separata Inps.

Per le aziende in difficoltà, per evitare licenziamenti e garantire la continuità aziendale è prevista la Cassa Integrazione indipendentemente dalla dimensione dell’impresa (può usufruire anche chi ha meno di 9 dipendenti, ad esempio). 

Premio di 100 euro per il lavoratori che, nonostante l’emergenza, lavorano in sede.

Credito d’imposta canone locazione del 60%. Il credito è riconosciuto solo sugli immobili di categoria C/1 mentre non trova la sua applicazione per quelle attività che, nonostante tutto, rimangono aperte perché definite di prima necessità (alimentari e farmacie).

Credito d’imposta del 50% per le spese di sanificazione dei locali e degli strumenti per un massimo di 20.000 euro. 

Sospensione dei termini per la riscossione di cartelle esattoriali, per saldo e stralcio e per rottamazione-ter.

Sospensione della ritenuta d’acconto per professionisti senza dipendenti con ricavi inferiori a 400.000 nel periodo di imposta precedente, sulle fatture di marzo e aprile.

Queste le principali misure intraprese dal Governo e anche la crisi è dura e non sappiamo quando finirà, ogni imprenditore, ora più che mai, deve agire controllando i numeri dell'azienda, capire quanta liquidità si ha in cassa e quanto serve per fronteggiare i pagamenti

Agire d'istinto sarebbe controproducente e il rischio di non riuscire a ripartire è alto. 


Soluzione Tasse - fondata da Gianluca Massini Rosati - è la società di riferimento per la pianificazione fiscale in Italia. Si avvale di un pool di 35 commercialisti presenti in tutta Italia, specializzati nel risparmio fiscale che guidano costantemente imprenditori e professionisti verso le strategie più adeguate  alle proprie esigenze per abbattere legalmente il carico fiscale.

Commenti
    Tags:
    decreto cura italia
    Loading...
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Skoda Kodiaq, ordinabile in Italia

    Nuovo Skoda Kodiaq, ordinabile in Italia


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.