A- A+
The Ghost Writer
Alle imprese servono gli "aforisti". Al via su Affari il blog The Ghost Writer

Il nome aforisma ha origine dal greco aphorismós, definizione. Attraverso l'aforisma si delinea l'essenzialità di un pensiero, di un comportamento, di una strategia, di un valore. Considerarlo solo un vezzo letterario di sintesi è alquanto riduttivo, in realtà è una scelta di comunicazione ben precisa che ha come obiettivo quello di innescare un processo di riflessione grazie ad un uso tattico delle parole. In sostanza è una esaltazione del pensiero creativo in chiave elegante. In un momento  complesso come quello attuale, comunicare solo lo stato di crisi non risolve i problemi. Chiunque si confronti quotidianamente sul mercato sa che i processi di comunicazione definiti corporate sono fondamentali perché vanno a lavorare sugli asset intangibili delle organizzazioni, ovvero su quei valori che spingono operatori e consumatori a fidarsi di loro.

La squadra di editorialisti di Affaritaliani.it si rafforza con il contributo di Daniele Salvaggio, professionista esperto in comunicazione corporate e istituzionale, docente universitario e Presidente della Commissione di Aggiornamento e Specializzazione Professionale della Ferpi. 

Salvaggio inaugura la sua collaborazione con Affaritaliani.it dando il via alla rubrica "The Ghost Writer", in cui analizzerà periodicamente  i temi di attualità sotto la chiave della comunicazione e dei suoi effetti reputazionali e di influenza pubblica.

Con oltre 20 anni di carriera nella comunicazione, Salvaggio è considerato un professionista di lungo corso con una visione strategica, sia nell'ambito dei processi comunicativi, legati al mondo dell'impresa e delle istituzioni, sia nell'alta formazione manageriale. E' un ghost writer e consulente per la comunicazione di personaggi del mondo istituzionale, dello sport e dello spettacolo.

foto Daniele salvaggio
 

Secondo un'analisi di marzo 2020 del Centro di Ricerca Iulm Cecoms, in collaborazione con l'Università Rey Juan Carlos di Madrid e la Leeds Beckett University in Inghilterra, su un campione di quasi cinquecento millennial, ben il 51% degli intervistati ritiene che le campagne corporate percepite come le più efficaci sono quelle in cui “l'impresa ribadisce il proprio ruolo di attore e mai di spettatore della realtà”. Questo dato mette in luce due elementi chiave: da una parte il ruolo non neutrale che i soggetti economici devono e dovranno sempre più rafforzare nel contesto in cui operano, dall'altra un richiamo forte verso valori autentici e attuali rispetto al vissuto quotidiano.

In sostanza occorre concentrarsi sui valori condivisi dei brand. Chi ha la responsabilità dei processi di comunicazione, interni ed esterni, di un'impresa o di un'organizzazione, non può non considerare come centrale la strategia corporate. Comunicare non è una scelta di convenienza, attivabile e disattivabile a seconda delle circostanze, è un fattore abilitante che crea valore, anche in termini di Roi - Return on investment. Ciascun operatore economico ha due esigenze in termini di comunicazione: far sapere che esiste sul mercato attraverso i propri prodotti e servizi, far sapere che qualunque cosa succeda il consumatore si può fidare di quel brand, perché non è solo un marchio, un'immagine, un logo, ma è un cuore pulsante che ha il compito di esserci sempre, e di adoperarsi per sostenere i valori fondanti di una società evoluta come ad esempio la sostenibilità e più in generale la responsabilità sociale.

Ecco quindi che oggi più che mai i professionisti della comunicazione sono un centrali per la sopravvivenza delle grandi, ma anche e soprattutto delle piccole e medie imprese. Non è più il tempo di considerare la comunicazione come una commodity e/o una scelta non prioritaria perché non genera business. E' esattamente il contrario se ci si affida alle giuste competenze. Soprattutto in questo momento chi opera in questo ambito deve concentrare le proprie energie per proteggere la brand awareness e la buona reputazione. Forse è arrivato il momento di sparigliare le carte e vedere la comunicazione come un prezioso alleato capace di informare e rassicurare le persone e i mercati attraverso un cambio coraggioso: raccontare storie con un linguaggio diverso, meno "markettaro" e più aforistico. Non è un caso che in moltissime presentazioni, pubblicazioni e discorsi si faccia spesso uso di aforismi, e talvolta sono le uniche cose che rimangono impresse da parte di chi ascolta.

Loading...
Commenti
    Tags:
    comunicazioneaforismaimpresebrandcomunicazione aforismicomunicazione corporatecomunicazione per l'impresacomunicazione per le impresecomunicazione per le organizzazionicomunicazione per le organizzazioni e le impresedaniele salvaggiothe ghost writer
    Loading...
    in evidenza
    Diletta Leotta, sirena in mare Lato B e pose zen... Le foto

    Belen, Fico e... Gallery Vip

    Diletta Leotta, sirena in mare
    Lato B e pose zen... Le foto

    i più visti
    in vetrina
    Previsioni meteo settimana: Ferragosto rovente, temperature fino a 40°

    Previsioni meteo settimana: Ferragosto rovente, temperature fino a 40°


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Maserati svela la Ghibli e Quattroporte Trofeo, le più veloci di sempre

    Maserati svela la Ghibli e Quattroporte Trofeo, le più veloci di sempre


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.