I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
The Ghost Writer
I Care, il motto italiano del nuovo rinascimento europeo

Sarà un caso, o forse no, ma tutte le volte che a livello internazionale si vuole porre l’accento su un’eccellenza culturale o imprenditoriale, si chiama spesso in causa l’Italia e i suoi illustri e illuminati pensatori.

L’ultimo esempio pochi giorni fa: Ursula von der Leyen, Presidente della Commissione Europea, nel suo discorso di apertura delle celebrazioni per il decimo anniversario della conferenza sullo stato dell'Unione a Firenze, ha citato una frase di Don Milani:

I CARE

 

identificando nel significato letterale di queste due parole, ovvero IO CI TENGO, quel senso di responsabilità, individuale e collettivo che deve caratterizzare il nuovo Rinascimento Europeo nell’era della post pandemia.

Un discorso quello della von der Leyen molto concreto e dal sapore poco politico, ad ascoltarla bene sembrava un Amministratore Delegato impegnato a raccontare ai propri azionisti l’andamento dell’azienda.

In questo caso l’azienda si chiara EUROPA e gli azionisti sono i 27 Stati Membri: le Parole Portanti di tutto il suo discorso sono state RINASCIMENTO, RESPONSABILITA’, FRAGILITA’, REAZIONE E SOSTENIBILITA’.

Un richiamo all’unità consapevole, alla cooperazione, alla costruzione di un nuovo modello di crescita europea, in cui persone e istituzioni lavorino insieme, sotto la stessa identità.

Per quanto non venga esplicitato, si percepisce dalla Presidente la volontà di essere e non solo apparire come una Comunità Europea più forte dal dopo Brexit e più reale nell’era della pandemia. Una crisi sanitaria che è anche economica, solo un nuovo rinascimento può traghettare l’Europa nel post Covid19.

E’ apparsa molto convinta su questo punto Ursola e ha scelto la frase di Don Milani proprio per richiamare a quel senso di responsabilità necessario in questo momento storico per ripartire.

Un discorso non spettacolarizzato, garbato nei modi e nella postura, con qualche cenno di sorriso tenuto a freno, un linguaggio semplice ma deciso.

La pandemia ha tolto tanto a tutti, ma non è fortunatamente riuscita ad eliminare i sogni per il  futuro, ed è compito di che deve costruire e di chi deve raccontare questo disegno futurista, farlo senza filtri e con la piena responsabilità che le azioni di oggi incideranno sul benessere di domani. 

 

Commenti
    Tags:
    ursula von der leyen; uepandemiarinascimento europeoresponsabilitàsostenibilità
    in evidenza
    Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

    Tra mobilità e sostenibilità

    Automotive, da ALD la svolta
    Arrivano nuove soluzioni green

    
    in vetrina
    Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

    Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


    motori
    Citroen lancia OLI [all-ë]:più di una concept car

    Citroen lancia OLI [all-ë]:più di una concept car

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.