I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
The Ghost Writer
I Care, il motto italiano del nuovo rinascimento europeo

Sarà un caso, o forse no, ma tutte le volte che a livello internazionale si vuole porre l’accento su un’eccellenza culturale o imprenditoriale, si chiama spesso in causa l’Italia e i suoi illustri e illuminati pensatori.

L’ultimo esempio pochi giorni fa: Ursula von der Leyen, Presidente della Commissione Europea, nel suo discorso di apertura delle celebrazioni per il decimo anniversario della conferenza sullo stato dell'Unione a Firenze, ha citato una frase di Don Milani:

I CARE

 

identificando nel significato letterale di queste due parole, ovvero IO CI TENGO, quel senso di responsabilità, individuale e collettivo che deve caratterizzare il nuovo Rinascimento Europeo nell’era della post pandemia.

Un discorso quello della von der Leyen molto concreto e dal sapore poco politico, ad ascoltarla bene sembrava un Amministratore Delegato impegnato a raccontare ai propri azionisti l’andamento dell’azienda.

In questo caso l’azienda si chiara EUROPA e gli azionisti sono i 27 Stati Membri: le Parole Portanti di tutto il suo discorso sono state RINASCIMENTO, RESPONSABILITA’, FRAGILITA’, REAZIONE E SOSTENIBILITA’.

Un richiamo all’unità consapevole, alla cooperazione, alla costruzione di un nuovo modello di crescita europea, in cui persone e istituzioni lavorino insieme, sotto la stessa identità.

Per quanto non venga esplicitato, si percepisce dalla Presidente la volontà di essere e non solo apparire come una Comunità Europea più forte dal dopo Brexit e più reale nell’era della pandemia. Una crisi sanitaria che è anche economica, solo un nuovo rinascimento può traghettare l’Europa nel post Covid19.

E’ apparsa molto convinta su questo punto Ursola e ha scelto la frase di Don Milani proprio per richiamare a quel senso di responsabilità necessario in questo momento storico per ripartire.

Un discorso non spettacolarizzato, garbato nei modi e nella postura, con qualche cenno di sorriso tenuto a freno, un linguaggio semplice ma deciso.

La pandemia ha tolto tanto a tutti, ma non è fortunatamente riuscita ad eliminare i sogni per il  futuro, ed è compito di che deve costruire e di chi deve raccontare questo disegno futurista, farlo senza filtri e con la piena responsabilità che le azioni di oggi incideranno sul benessere di domani. 

 

Commenti
    Tags:
    ursula von der leyen; uepandemiarinascimento europeoresponsabilitàsostenibilità
    in evidenza
    Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

    verso un mondo più sostenibile

    Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

    i più visti
    in vetrina
    Britney Spears, è guerra con il padre: "Rivoglio la mia vita"

    Britney Spears, è guerra con il padre: "Rivoglio la mia vita"


    casa, immobiliare
    motori
    Ferrari 296 GTB: la prima berlinetta ibrida plug-in

    Ferrari 296 GTB: la prima berlinetta ibrida plug-in


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.