I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Tv convergente
Imagine: Saviano e il sommerso della comunicazione

 

Più Umberto Eco che Roberto Saviano: l'autore di Gomorra, ieri protagonista di Imagine su Deejay Tv e in simulcast su tutti i canali della piattaforma Discovery, ha raccontato il 2015 agli sgoccioli svestendo i panni dello scrittore di denuncia e indossando quelli inattesi di semiologo, di esperto della comunicazione, sviscerando sì gli accadimenti più importanti dell'anno ma nel contempo esaltando il banale, quel dettaglio che abbiamo sotto gli occhi ma al quale non prestiamo mai attenzione.

 

Nessuno di noi pensa mai all'insonnia forzata dei migranti che sbarcano sulle nostre coste. Per la paura di cadere in mare non possono chiudere occhio, ma appena arrivano sulla terraferma cadono in un sonno profondo. Oppure le donne in gravidanza, che sulla terraferma hanno le doglie. Un racconto del genere in televisione in tutti questi mesi di esodo non si era mai visto, forse solo nel caso della celebratissima foto del cadavere del piccolo Aylan sulla spiaggia. Quel bambino era bianco e vestito all'occidentale racconta Saviano, ecco perché ci ha smosso.

 

Ma la parte più interessante della serata è indubbiamente l'apertura dedicata alla forza mediatica dell'Isis, non tanto per i video delle esecuzioni, quanto per i mujatweet: si tratta di clip che vogliono dimostrare quanto sia bello vivere sotto il Califfato. E l'Isis non ha inventato nulla: il pollice dello zio Abdul riprende l'americanissimo zio Sam, la disposizione dei miliziani in foto ricorda i narcos messicani (la religione non c'entra nulla, tuona Saviano) e persino le donne con il niqab posano come fossero al Motorshow.

 

Saviano è davvero bravo nella narrazione in studio e senza Fabio Fazio alle costole pare anche quasi più ironico. Cammina e agita le mani per sottolineare i concetti, con una prossemica formidabile. Il racconto è stato intervallato da interventi di Jovanotti (stridente con il suo atteggiamento da guru della positività), dell'atleta paralimpica Martina Caironi, del fotoreporter Alessandro Penso e della imprenditrice Regina Catrambone. Il programma avrebbe meritato Rai1.

 

 

Commenti
    Tags:
    roberto savianodeejay tv
    in evidenza
    House of Gucci, guarda il trailer Jared Leto irriconoscibile. FOTO

    Lady Gaga guida un cast stellare

    House of Gucci, guarda il trailer
    Jared Leto irriconoscibile. FOTO

    i più visti
    in vetrina
    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità


    casa, immobiliare
    motori
    BMW prosegue lo sviluppo delle auto che restituiscono energia green

    BMW prosegue lo sviluppo delle auto che restituiscono energia green


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.